Menu

Matteo 18:35 - Lettura del giorno

Omelia del giorno …

Non possiamo andare d’accordo con gli altri se non possiamo imparare a perdonare gli altri. Nella nostra vita, siamo sempre in tensione con gli altri. Dovremmo imparare a perdonare gli altri quando ci feriscono o ci giudicano dietro le nostre spalle, perché nessuno è perfetto. Ognuno ha pregi e difetti. Sebbene possa giudicarci o farci del male oggi, finché crede sinceramente in Dio ed è disposto a perseguire la verità, non ci vorrà molto prima che cambi. Dovremmo imparare a vedere gli altri dal punto di vista dello sviluppo, non possiamo cogliere le mancanze degli altri e pensare che non potranno mai cambiare restando quel tipo di persone; questo definire gli altri, non è conforme alla volontà di Dio.

L’atteggiamento di Dio nei confronti delle persone dovrebbe essere il nostro atteggiamento nei confronti delle persone. Dio non dice mai che questa umanità non può essere salvata perché tutta l’umanità è sotto il dominio dei malvagi ed è diventata molto corrotta. Anche se viviamo ancora nel continuare a peccare e confessarsi e non possiamo liberarcene, Dio non ci abbandona ma ci aspetta ancora affinché si faccia ritorno. Dovremmo trattare anche gli altri così. Ora la nostra statura è piccola e non abbiamo la forza di vincere il peccato da soli, ma tutti noi crediamo che Dio possa renderci completi affinché un giorno si possa cambiare ed essere al cospetto del cuore di Dio; quindi dovremmo credere che anche gli altri abbiano la fede e l’opportunità di cambiare. Amen!

Condividi un passaggio delle parole di Dio, “Fin dalla creazione dell’uomo, in principio, Dio ha desiderato un gruppo di vincitori, che avrebbero camminato insieme a Lui e sappiano capire, intendere e conoscere la Sua indole. Questo Suo desiderio non è mai cambiato. A prescindere da quanto Egli dovrà ancora attendere, da quanto sarà dura la strada ancora da percorrere, a prescindere da quanto siano ancora distanti gli obiettivi cui anela, Dio non ha mai cambiato le Sue attese nei confronti dell’uomo, né vi ha mai rinunciato”.

Studi biblici” condivide di più:

Qual è la più grande grazia di Dio per l’uomo? 

Contattaci!

Ora i disastri si stanno verificando con sempre maggiore frequenza e questo è un momento critico per salutare il ritorno del Signore. Se vuoi accogliere il Signore prima dei grandi disastri ed essere rapito davanti al trono di Dio, non esitare a contattarci. Ne discuteremo insieme!