Chi vi ha impedito di seguire Dio?

Traduzione di Maria Rosaria Leggieri

Una volta nostro fratello Yang ha condiviso la sua esperienza con me.

Lui è figlio unico. Si è sposato solo in età matura e vedendo i suoi genitori invecchiare, volle sposarsi e avere dei bambini il più presto possibile. In seguito, tramite la presentazione di un organizzatore di incontri, si sposò. Dopo il suo matrimonio, egli sperava che sua moglie credesse nel Signore insieme a lui, ma lei non solo non credeva, ma fece tutto il possibile per contrastare la sua fede nel Signore. A tal proposito litigavano spesso, e la loro vita non era affatto felice. Yang non intendeva rinunciare a credere e servire il Signore, tant’è che si chiedeva se fosse possibile divorziare da sua moglie. Così andò a chiedere consiglio al suo pastore. Il pastore gli disse che il matrimonio era stato stabilito da Dio e non importava ciò che era accaduto, perciò lui non doveva divorziare da sua moglie, ma rispettare il vincolo del matrimonio e sua moglie. Di conseguenza, Yang portò dentro di sé le parole del pastore per più di dieci anni come se fossero l’unica verità. In quegli anni, egli poteva solo leggere la Bibbia di tanto in tanto e segretamente. Egli non poteva più partecipare regolarmente alle assemblee, per non parlare poi delle opere da compiere per il Signore o dedicarsi a Lui. In fine, egli confessò il motivo per il quale non aveva partecipato alle assemblee per lungo tempo e che si era allontanato già troppo da Dio, e non intendeva davvero partecipare alle assemblee…

La storia di Yang ci fa riflettere: per duemila anni della continuazione e sviluppo della religione, si sono formate innumerevoli confessioni religiose e sette, e ora nessuno può avvicinarsi alla reputazione e al prestigio dei pastori e degli anziani nei nostri cuori. Solo per il fatto di essersi laureate nei seminari, possono predicare la conoscenza biblica e le teorie teologiche. Essi sono coloro che servono il Signore e sono a capo del gregge nella chiesa, molti di noi sostengono che essi siano dei buoni servi e dei buoni custodi del Signore. Per questo motivo, nei periodi di difficoltà, ci rivolgiamo prima ai pastori e agli anziani, invece di cercare e pregare il Signore e di mettere in pratica le Sue parole, noi facciamo quel che dicono. Pochi di noi sono seri per quanto riguarda il verificare se le loro parole siano in sintonia o meno con la volontà del Signore. E riflettiamo raramente su questi problemi importanti: se i loro requisiti si basano o no sulle parole di Dio? Pur basandosi sulle Sue parole, la loro comprensione delle parole di Dio risulta essere vera o è unilaterale e distorta?

È giunto il momento cruciale per noi di attendere e di accogliere la seconda venuta di Gesù Cristo. Impariamo dai nostri fratelli e sorelle che hanno visitato molte confessioni religiose. Verso l’esterno tutte le confessioni desiderano ansiosamente la seconda venuta di Gesù Cristo. Per esempio, alcune chiese richiedono ai credenti di pregare digiunando regolarmente e restando vigili nell’attesa del Signore. Alcuni pastori spesso raccontano ai credenti, “É arrivato il momento in cui il Signore sta per tornare. Mai più bramosia per il mondo e per il denaro. Dovremmo leggere spesso la Bibbia e partecipare alle assemblee attivamente. Solo in questo modo possiamo accogliere il Signore”. Tuttavia, mentre sembrano prepararsi ad accogliere la seconda venuta di Gesù Cristo, essi avvertono spesso i credenti che solo il capo del gregge e i capi della chiesa sono in grado di trasmettere il messaggio del ritorno del Signore; essi non dovrebbero mai leggere, ascoltare, o credere a nessun messaggio in cui si dice che il Signore è tornato o che sono correlati al ritorno del Signore. tanto meno ricevere coloro che testimoniano il ritorno del Signore; e chiunque lo violi sta tradendo il Signore e sarà espulso dalla chiesa. Alcuni fratelli e sorelle obbediscono a tutte queste regole obbligatorie e arbitrarie senza alcun discernimento.

È molto commune nel mondo religioso che i credenti debbano obbedire a ciò che i pastori e gli anziani dicono e devono rimanere sempre all’interno delle loro chiese. Anche se non sono in grado di sentire la presenza dello Spirito Santo durante le assemblee e non riescono a ricevere il cammino e la guida dello Spirito Santo durante la lettura della Bibbia e la preghiera. Ad essi vengono ancora impediti di cercare l’azione e le orme dell’opera dello Spirito Santo al di fuori delle loro chiese. I pastori e gli anziani non sono come i farisei che per mantenere il loro status e il loro potere, hanno fatto del loro meglio per controllare il popolo ebraico e impedire loro di cercare e studiare le parole e le opere del Signore Gesù? In quel tempo, molti ebrei furono ingannati e manipolati dai farisei. Essi non accettarono il Signore e non obbedirono alle nuove opere del Signore Gesù e crocifissero persino il Signore insieme con i farisei e diventando così degli eterni peccatori. Fino ad ora tutto il giudaismo non si è ancora svegliato – il popolo ebraico viene ancora ingannato da quei capi religiosi che logorano tutta la gente come demoni e come se assopiti in un grande sogno, essi ignorano ancora la venuta del Messia.

Poi, per quanto riguarda l’accogliere il ritorno del Signore Gesù negli ultimi giorni, si sarà già ripetuta la tragedia? I leader di tutte le confessioni religiose e delle sette non risparmieranno nessuno sforzo nel sigillare le chiese, nel mettere le mani sulle orecchie e sugli occhi dei credenti. Essi faranno di tutto per ostacolare i credenti dalla ricerca di un qualsiasi messaggio riguardante il ritorno del Signore. Da questo possiamo vedere che il mondo religioso negli ultimi giorni non ha fatto altro che percorrere la vecchia strada del giudaismo. Il ritorno del Signore sarà una prova completa e una rivelazione per questi gruppi religiosi impenetrabili e inoppugnabili.

In realtà, molti di noi sanno bene che oggi le catastrofi in diversi paesi stanno diventando sempre più grandi e che la situazione internazionale diventa sempre più tesa, e che le profezie bibliche circa i segni degli ultimi giorni, come ad esempio le quattro lune di sangue, sono state compiute una ad una. Tutto questo ci dimostra che è giunto il giorno del Signore. Tuttavia, a causa dei vincoli e della schiavitù dei pastori e degli anziani, molti fratelli e sorelle non osano cercare i messaggi riguardanti il ritorno del Signore. Essi non possono fare altro che aggrapparsi alle lettere e alle dottrine della Bibbia e ai rituali religiosi. Quindi che cosa si deve fare? Ci siamo allontanati dalla comunità religiosa per cercare “lo Spirito dice alle chiese” (Apocalisse 2:7), e di accettarlo e seguire le orme dell’Agnello nel momento in cui lo troveremo? O dobbiamo ripetere la tragedia storica del popolo ebraico che non ha cercato la verità ma ha seguito quella sbagliata opponendosi a Dio mentre credevano in Lui?

In realtà, un certo numero di veri credenti nel Signore ha scoperto che oggi il mondo religioso ha smarrito la opera dello Spirito Santo da troppo tempo. I pastori e gli anziani hanno ripetutamente predicato la conoscenza della Bibbia, delle dottrine e delle teorie teologiche per tanti anni e non hanno nulla di nuovo da predicare, e sono totalmente incapaci di alimentare la vita nei credenti. E tutti i credenti sentono che stare nella chiesa è solo svolgere le funzioni e osservare rituali religiosi. Senza l’acqua della fonte della vita, la loro esistenza spirituale diventa sempre più arida e sono stati assetati e affamati a morte. Ora, le persone intelligenti sono venute a conoscenza del fatto che non si deve attendere all’infinito, e hanno iniziato a cercare il messaggio del ritorno del Signore attraverso tutti i mezzi. Ad esempio, queste persone sono alla ricerca della chiesa che possiede le opere dello Spirito Santo attraverso le piattaforme sociali online. Un giorno un amico che era online, credente entusiasta nel Signore, mi ha inviato un messaggio, dicendo che aveva trovato la chiesa con le opere dello Spirito Santo su Facebook. Gli chiesi come poteva mai dire una cosa del genere. Egli rispose: “Ciò che appartiene a Dio trionferà! Questa chiesa testimonia apertamente su internet che il Signore è tornato e ha svelato i molti misteri della Bibbia circa il ritorno del Signore negli ultimi giorni. Ne vale veramente la pena cercare in maniera solerte e studiare…”. In seguito a ciò a tal proposito ho fatto delle domande a più di dieci amici online, e tutti hanno pensato alla stessa maniera. Ho pensato: abbiamo la possibilità di trovare online il Vangelo del ritorno del Signore Gesù. Ma questo non è accettare il Vangelo nell’aria? E dopo ho pensato alla profezia dell’Apocalisse, “Poi vidi un altro angelo che volava in mezzo al cielo, recante l’evangelo eterno per annunziarlo a quelli che abitano sulla terra, e ad ogni nazione e tribù e lingua e popolo; e diceva con gran voce: Temete Iddio e dategli gloria poiché l’ora del suo giudizio è venuta; e adorate Colui che ha fatto il cielo e la terra e il mare e le fonti delle acque” (Apocalisse 14:6-7). Amen! Rendiamo grazie a Dio!

Ora molti amici online nel Signore non sono più vincolati dai pastori e dagli anziani. Essi stanno cercando e studiando questa chiesa, e discutono animatamente il messaggio del ritorno del Signore Gesù testimoniato da esso stesso. Noi abbiamo fiducia che il Signore ci condurrà a riconoscere la Sua voce e a seguire le Sue orme.

Se ha nuove conoscenze sul contenuto del nostro sito web o quali sono le Sue perplessità e difficoltà nella fede,sia il benvenuto a condividerli con noi, perché il Signore Gesù disse: “Che vi amiate gli uni gli altri, come io ho amato voi” (Giovanni 15:12),desideriamo che ci aiutiamo e ci sosteniamo nel Cristo,la vita cresce. Può contattarci attraverso i seguenti modi:
1. Chiacchiera online con noi attraverso la finestra di online sotto il sito.
2. Manda l’email a [email protected]