Menu

Come venire fuori da un tradimento coniugale e condurre una vita felice

“A che donna hai spedito un sms così esplicito? Dunque, è così che mi tratti, facendo questo genere di cose alle mie spalle?”.

Con atteggiamento inespressivo, mio marito rispose: “E allora? Tutti si comportano così al giorno d’oggi. Proprio come dicono: ‘Disprezzare la povertà ma non la prostituzione’. È normale avere un’amante…”.

Improvvisamente percepii che quest’uomo che stava di fronte a me – mio marito – era un estraneo. Non riuscivo semplicemente a credere che lui, che era stato così amorevole nei miei confronti, mi avesse tradita a questo modo, e senza nemmeno un briciolo di senso di colpa. Ero così arrabbiata che non riuscivo nemmeno a parlare, e tremavo dalla testa ai piedi. Mi afflosciai a terra. La vista mi si offuscò per le lacrime e non riuscivo a capire: come era possibile che mio marito in pochi anni fosse diventato così?

La felicità di un tempo infranta dal tradimento di mio marito

Come venire fuori da un tradimento coniugale e condurre una vita felice

Foto di moda creata da Pixabay(DanaTentis)

Mio marito era il capo del villaggio ed era anche un falegname: era un lavoratore instancabile e capace, e ci sapeva fare con la gente. Aiutava sempre gli altri abitanti del villaggio con le cose di cui avevano bisogno e, inoltre, provava per mia madre e per mio padre un sentimento di affetto filiale e li trattava come se fossero i suoi genitori in carne e sangue. In particolare, era incredibilmente attento nei miei confronti e stravedeva per me. Se avevo anche il più piccolo mal di testa o la minima febbre, mi portava di corsa in ospedale e, qualche volta, quando tornavo a casa da un viaggio di lavoro, non mi lasciava svolgere le faccende domestiche, perché non voleva che mi affaticassi troppo e mi faceva riposare. E ogni volta che vedeva altri uomini tradire le proprie mogli e incontrarsi di nascosto con un’altra donna, si infuriava e li criticava per non avere coscienza o morale; mi giurava che non avrebbe mai fatto nulla per tradirmi. Quando lo sentivo farmi questa promessa e vedevo quanto era straordinario verso i miei genitori, sentivo davvero di potermi fidare di lui e di poter contare sulla sua presenza per il resto della mia vita. Pensavo di essere così fortunata ad averlo sposato! Anche gli altri ci invidiavano davvero e io pensavo di essere la donna più felice della terra. Credevo anche che, finché avremmo entrambi lavorato duramente uno per l’altra e fossimo stati reciprocamente amorevoli e comprensivi, saremmo certamente invecchiati insieme, mano nella mano.

Mio marito, in seguito, sviluppò una cirrosi a causa del suo eccessivo lavoro e non fu più in grado di eseguire attività faticose. Il mio cuore soffriva per lui: andai da sola a lavorare nella Corea del Sud, in modo da poter sostenere la famiglia e pagare le spese mediche di mio marito. Mentre ero in Corea, una mia amica vide che ero lì da sola e che lavoravo davvero duramente e mi disse che avrebbe potuto fare in modo di trovarmi un compagno, cosicché avrei avuto non solo qualcuno su cui poter contare, ma anche una persona che avrebbe potuto darmi una mano con le mie difficoltà finanziarie. Mi consigliò anche di non essere troppo retrograda, sostenendo che nella società di oggi tutti erano piuttosto pragmatici in questo senso. Pensai tra me: “Anche se sto lavorando da sola in Corea ed è una situazione al tempo stesso desolata e faticosa, non mi interessa quanto sia difficile, non farei mai una cosa del genere a mio marito. Basta che la sua cirrosi possa essere curata e saremo molto felici in futuro. Sono più che disposta a sopportare un po’ di sofferenza e di stanchezza”. Respinsi con fermezza il suggerimento della mia amica. Cinque anni dopo, la salute di mio marito migliorò un po’ e io lo portai nella Corea del Sud con me, in modo da potermene occupare meglio. Non mi importava di quanti soldi avrebbe potuto guadagnare: purché fosse stato con me, mi sarei sentita sollevata e confortata. Dopo il suo arrivo in Corea, un membro della famiglia mi chiamò per dirmi che, quando era ancora in Cina, quando era ancora in Cina, mio marito aveva visto un sacco di altre persone trovare nuove fiamme mentre i loro mariti o mogli non erano presenti; non era stato capace di resistere alla tentazione e si era unito a una vedova. Non credetti a quello che il mio parente mi stava dicendo: sentivo che mio marito era stato per vent’anni talmente amorevole nei miei confronti e verso i nostri figli, e non avevo notato nessun comportamento strano, quindi, come era possibile che avesse fatto qualcosa per tradirmi? Ma poi, un giorno, inavvertitamente intravidi un sms ambiguo che mio marito stava mandando a un’altra donna e mi resi conto che quello che mi avevano riferito era vero.

Incapace di salvare il nostro matrimonio finito, decido di andarmene

Scoprii che mio marito stava vedendo un’altra donna e semplicemente non potei accettarlo. Piangevo quasi tutti i giorni e provavo e riprovavo a convincerlo a cambiare i suoi comportamenti, ma lui manteneva il suo rapporto con quella donna, e poco tempo dopo tornò in Cina con la scusa che non si sentiva bene. Non molto dopo, ebbi delle cose da fare e dovetti tornare in Cina; pensai che una volta rientrata, avremmo potuto essere di nuovo una famiglia unita e felice. Con mia grande sorpresa, mio marito rimase con quella donna e l’aiutò persino ad affittare un appartamento. Reprimendo la rabbia nel mio cuore, continuai a rimproverarlo, ma lui rimase totalmente perplesso e si limitò a non ascoltarmi. Ancora peggio, a volte non tornava a casa per diversi giorni di seguito. Esasperata, gli dissi che volevo il divorzio, ma lui mi rispose spudoratamente: “Nella società di oggi, è popolare il proverbio ‘La bandiera rossa a casa non cala, le bandiere colorate fuori sventolano nella brezza’. Non è forse una cosa del genere anche comportarsi a questo modo? Perché è tanto terribile per te? Non preoccuparti, non desidero divorziare, ma neppure intendo rinunciare al rapporto che ho con l’altra donna. Non è forse un bel modo di vivere? Sei semplicemente troppo rigida: ti ci abituerai dopo un po’”. Sentendolo parlare in modo così spudorato, mi infuriai talmente che mi sembrò che mi stesse per scoppiare la testa. Non avrei mai immaginato che il marito che era stato tanto amorevole e premuroso si sarebbe comportato in maniera così fredda, così spietata. Era ancora lo stesso uomo che avevo sposato? Constatando che non aveva intenzione di cambiare il suo comportamento, per un attimo sentii come se il cielo stesse per schiantarsi su di me. Non riuscivo davvero a sopportare un colpo così pesante e volevo che la morte ponesse fine a quest’esistenza dolorosa. Anche se cercai più volte di suicidarmi, tentativi che mi lasciarono ricoperta di ferite, venni sempre salvata. Nonostante tutto ciò, non fui ancora capace di convincere mio marito a cambiare direzione. I nostri figli cercarono molte volte di persuaderlo a smettere di vedere questa sua altra donna e andarono persino a parlare con lei per convincerla a lasciarlo, ma non ne venne fuori niente. Alla fine, non ebbi altra scelta che divorziare. Tutti i nostri amici e vicini si rattristarono nel vedere il nostro matrimonio in quello stato e commentarono: “Pensavamo che, se anche i sentimenti di tutti gli altri sarebbero potuti mutare, quelli di tuo marito non sarebbero mai cambiati. Chi avrebbe mai pensato…”. A queste parole, potevo solo sorridere con amarezza. I tempi stanno cambiando, e così le persone. A quel punto non valeva la pena aggrapparsi al marito che avevo.

Dopo aver divorziato, improvvisamente smarrii il mio baricentro esistenziale. Trascorrevo ogni giorno nel dolore, senza riuscire a mangiare o a dormire. Persi drammaticamente peso; ero così magra da avere un aspetto orribile. Incolpavo mio marito e quella donna di tutta la mia sofferenza e il mio cuore era pieno di odio per loro. Due mesi dopo, il mio ex-marito mi chiamò e mi riferì che lui e la sua nuova compagna litigavano di continuo, che era fastidioso e difficile, e che voleva sposarmi di nuovo. Lo trovai ridicolo, ma mi sentii anche arrabbiata: pensai a quanto prima era stato determinato, per cui respinsi con decisione la sua richiesta. Sei mesi dopo, la donna non poté più sopportare tutto quello che la gente diceva di loro e si impiccò, lasciando il mio ex-marito in uno stato di profonda depressione. In seguito, lui tirò fuori di nuovo la proposta di risposarci, ma quando pensai a quanto mi aveva ferita, non riuscii ad abbandonare il mio odio nei suoi confronti, e di nuovo lo rifiutai.

Capire la causa del tradimento di mio marito scioglie il mio odio

La gente spesso dice che tutto svanisce col tempo, ma quel tradimento era impresso nel mio cuore e rappresentava una ferita che non osavo mai toccare. Riemergeva costantemente alla superficie, non riuscivo a togliermelo dalla testa. Diversi anni dopo, tornai nella Corea del Sud per lavorare e, in quel periodo, per fortuna accettai l’opera di Dio degli ultimi giorni. Riuscii a dissetarmi e a nutrirmi alle parole di Dio e, gradualmente, giunsi a comprendere alcuni dei misteri della vita umana, riconobbi che Dio è la fonte della nostra esistenza e che i nostri destini sono tutti nelle Sue mani, soggetti al Suo dominio e alle Sue disposizioni. Quando partecipavo agli incontri con i fratelli e le sorelle, notavo che tutti erano sinceri e amorevoli gli uni con gli altri; qualunque difficoltà o problema avessi, essi condividevano pazientemente con me sulle parole di Dio, permettendomi di comprendere la Sua volontà e le Sue disposizioni, e fornendomi un percorso di pratica e di ingresso. Grazie a ciò, sentii l’amore di Dio e il mio spirito ferito ne fu confortato. Avevo qualcosa su cui contare e nel mio cuore mi sentivo pacificata e gioiosa. Riacquistai fiducia nella mia esistenza futura e mi sentii come una barchetta persa che aveva trovato un nuovo percorso nella vita.

In un incontro, un giorno, condivisi con un’altra sorella la mia dolorosa vicenda di tradimento matrimoniale. Lei, quindi, mi lesse questo brano delle parole di Dio: “Una dopo l’altra, tutte queste tendenze generano una malvagia influenza che degenera continuamente gli uomini, inducendoli a perdere continuamente coscienza, umanità e ragione, e abbassando sempre più i loro valori morali e la qualità del loro carattere, fino al punto da poter affermare che la maggioranza delle persone ora non ha integrità, né umanità, né coscienza e men che meno ragione. Che cosa sono pertanto tali tendenze? Non le potete scorgere a occhio nudo. Quando il vento di una tendenza comincia a soffiare, forse solo un esiguo numero di persone ne diventerà il portavoce. Cominciano con il fare questo tipo di cose, accettando questo tipo di idea o di prospettiva. La maggioranza delle persone, tuttavia, in totale inconsapevolezza, sarà ancora continuamente infettata, assimilata e attratta da questo tipo di tendenza, finché tutti quanti inconsapevolmente e involontariamente non l’accetteranno e non ne saranno sommersi e controllati. Per l’uomo che non è del tutto sano nel corpo e nella mente, che non sa mai cosa sia la verità, che non sa riconoscere la differenza tra cose positive e negative, questi tipi di tendenze, una dopo l’altra, fanno sì che tutti accettino volentieri tali tendenze, la concezione della vita e i valori di vita, che vengono da Satana. Accettano ciò che Satana dice loro su come accostarsi alla vita e al modo di vivere che Satana ‘concede’ loro. Non hanno né la forza né la capacità e men che meno la consapevolezza per opporre resistenza” (“Dio Stesso, l’Unico VI”).

Come venire fuori da un tradimento coniugale e condurre una vita felice

Dopo aver letto le parole di Dio, la sorella condivise: “Come mai nella società di oggi ci sono sempre più sudiciume e dissolutezza, e le persone stanno diventando sempre più malvagie e depravate? Le parole di Dio rivelano la causa di ciò: è perché Satana ha dato origine a ogni tipo di tendenza malvagia, per allettare le persone e corromperle. Satana è la causa di tutte le cose sudicie e malvagie e, per migliaia di anni, ha sempre usato la forza d’urto del contagio sociale, e le persone, le cose e gli eventi intorno a noi, nonché ogni tipo di film e programma televisivo, e romanzi rosa, per spingerci in pensieri perversi come ‘La bandiera rossa a casa non cala, le bandiere colorate fuori sventolano nella brezza’, ‘Cogliere l’attimo per il piacere, perché la vita è breve’ ‘Non chiedere l’eternità, sii felice qui e ora’ ‘Disprezzare la povertà ma non la prostituzione’ e ‘Senza un’amante, un uomo non ha gusto per la vita’. Ciò fa sì che i nostri punti di vista sulla vita e i nostri valori vengano gradualmente distorti, e che le nostre parole e azioni si riempiano tutte del fetore del male. All’inizio, le persone provano un senso di vergogna e sanno che dovrebbero assumersi alcune responsabilità nei confronti del proprio coniuge e della propria famiglia, ma, poiché continuano a venire ispirate da tendenze malvagie e sataniche, col tempo si abituano perfettamente a questi comportamenti immorali. Molte persone pensano addirittura che avere un’amante, mantenere un’altra donna siano un segno di abilità, significhino essere capaci. Questo è il motivo per cui sempre più persone condividono le tendenze malvagie, abbandonando le proprie famiglie e sottrandosi alle proprie responsabilità. Solo per soddisfare i loro desideri carnali, costoro portano avanti licenziosamente intrighi romantici e si crogiolano voracemente nei piaceri del peccato. Essi accantonano in un angolo della loro mente coscienza, morale e i principi di essere una brava persona, smarrendo completamente la coscienza, la ragione, l’integrità e la dignità che la gente normale dovrebbe possedere. Non finisce qui: seguendo queste tendenze, famiglie una volta felici finiscono per essere distrutte e i cari di queste persone subiscono una sofferenza infinita. Alcuni vengono addirittura spinti al suicidio o all’omicidio a causa di queste relazioni. Questi fatti ci indicano che tali tendenze malvagie sono solo uno degli strumenti di cui Satana si serve per giocare con le persone e divorarci: egli corrompe il nostro pensiero e corrode le nostre anime. Vivere con queste idee malvagie non può che condurre le persone fuori strada e, alla fine, farle inghiottire completamente da Satana. Sorella, il tuo ex-marito è stato influenzato da queste tendenze malvagie. Egli è stato manipolato e corrotto da Satana al punto da perdere la sua umanità e la sua morale: questa è l’unica ragione per cui è stato così crudele con te. Quando a noi esseri umani manca la verità, non possiamo capire i metodi che Satana usa per danneggiare le persone e, in particolare, non riusciamo a discernere tra cose positive e negative. È anche molto difficile, allora, vincere il fascino e la corruzione di tali tendenze malvagie. La nostra sofferenza è, pertanto, causata dalla corruzione e dal male delle malvagie tendenze sataniche”.

Quanto rivelato nelle parole di Dio e la condivisione di questa sorella mi risvegliarono in modo straordinario. Mi resi conto che la società è così degradata e che i coniugi si tradiscono sempre di più, a causa della tentazione e della corruzione delle tendenze malvagie a cui Satana dà origine. Poi, improvvisamente mi ricordai che quando ero andata nella Corea del Sud, un’amica voleva aiutarmi a trovare un compagno e mi aveva invitato a non essere tanto retrograda e che, dopo essersi trovato una fidanzata, il mio ex-marito aveva commentato spudoratamente: “Tutti si regolano così al giorno d’oggi”. La mia amica e il mio ex-marito non si erano forse comportati a quel modo esclusivamente perché erano immersi nelle tendenze della società e da esse assimilati? Pensai a come il mio ex-marito era solito prendersi cura della famiglia e a come disapprovava coloro che si erano allontanati dai loro matrimoni, ma anche lui aveva finito per esserne influenzato e aveva seguito le tendenze malvagie, tradendo il nostro matrimonio e ferendomi profondamente. Avevo continuato a supplicarlo, ma lui non si era voltato indietro. Anche se avevo tentato più volte il suicidio a causa del suo tradimento ed ero tormentata al punto che la mia anima si sentiva martoriata e ferita, non ero riuscita a riprendermi il suo cuore. Alla fine, la nostra famiglia, una volta unita e felice, era stata distrutta. Cosa ancora più triste, durante la loro convivenza, lui e quella donna non facevano altro che litigare e non riuscivano a essere felici insieme; lei si era suicidata per tale motivo. Non è questa forse la prova che Satana fa del male alle persone e le inghiotte? Il mio ex-marito e quella donna non erano forse vittime di tali tendenze presenti nella società? Osservando la cosa a questo modo, compresi che le tendenze malvagie di Satana non ci recano altro che disastri: portano a un pozzo senza fondo di sofferenza e ferite! Resi grazie per la guida delle parole di Dio, che mi avevano fornito la capacità di discernimento su queste tendenze malvagie, e il mio cuore si rischiarò notevolmente.

In seguito, lessi un altro passo delle parole di Dio: “Conoscete tutti bene la parola ‘tradimento’, perché la maggior parte delle persone ha già avuto l’esperienza di tradire altri, come un marito che tradisce la moglie, una moglie che tradisce il marito, un figlio che tradisce il padre, una figlia che tradisce la madre, uno schiavo che tradisce il padrone, amici che si tradiscono a vicenda, parenti che si tradiscono a vicenda, venditori che tradiscono gli acquirenti e così via. Tutti questi esempi racchiudono l’essenza del tradimento. Insomma, il tradimento è una forma di comportamento in cui non si mantiene una promessa, si violano principi morali o si va contro l’etica umana, e che dimostra una perdita di umanità. In quanto essere umano, e non importa se non ti rammenti di avere mai fatto qualcosa per tradire un’altra persona o se hai già tradito gli altri molte volte, in generale, se siete nati in questo mondo avete fatto qualcosa per tradire la verità. […] Ecco perché ho riassunto il concetto nell’affermazione seguente: il tradimento è la natura dell’uomo” (“Un problema gravissimo: il tradimento (1)”). “Perché un marito ama la propria moglie? E perché una moglie ama il proprio marito? […] Non sono forse finalizzate a soddisfare i propri piani ed egoistici desideri?” (“Dio e l’uomo entreranno nel riposo insieme”). Riflettendo sulle Sue parole, capii che quando Dio aveva creato Adamo ed Eva, essi avevano ascoltato le Sue indicazioni e Gli avevano obbedito; avevano amministrato tutte le cose sulla Terra secondo il Suo comando, ma, dopo essere stati tentati dal serpente e aver mangiato il frutto dell’albero del bene e del male, che Dio aveva ordinato loro di non mangiare, si erano allontanati da Lui e Lo avevano tradito. Successivamente, il tradimento era divenuto parte della natura umana e, purché ci sia la giusta situazione e il giusto contesto, noi potremmo compiere azioni per tradire Dio o il nostro prossimo in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo. E, dopo che siamo stati corrotti da Satana, diventiamo pieni di egoistiche e opportunistiche indoli sataniche, e le nostre interazioni con gli altri si stabiliscono con l’obiettivo di proteggere i nostri interessi personali. Siamo carichi di inganni, di intenzioni utilitaristiche e di pretese, privi di qualsivolgia sentimento genuino o di amore. Nelle nostre vite, tra marito e moglie, tra genitori e figli, tra fratelli e sorelle, o tra amici e colleghi, ci sono lotte interpersonali, calcoli e intolleranza, per difendere i nostri interessi individuali. Alcuni addirittura si tradiscono e si volgono l’uno contro l’altro senza la minima emozione. Dopo aver compreso ciò, mi resi conto che il matrimonio in cui avevo sperato, le frasi “Invecchiare insieme, mano nella mano” e “Aiutarsi a vicenda nel bene e nel male”, non erano altro che un inganno, un sogno: non erano assolutamente realistiche. Pensai a come il mio ex-marito aveva ignorato i sentimenti dei nostri vent’anni di matrimonio per soddisfare un fugace desiderio carnale, tradendo me e la nostra famiglia. Anche quella donna aveva agito per i propri interessi, mettendo da parte ogni morale o coscienza, e distruggendo la famiglia di altri. Pensai, poi, a come anche io ero egoista, e a come il mio amore per il mio ex-marito non poteva essere considerato come vero amore. Quando lui era stato buono con me, io ero stata disposta a fare qualsiasi cosa per lui, ma quando mi aveva fatto del male e non aveva voluto seguire il mio consiglio, non importa quale fosse, il mio amore per lui si era trasformato in odio. Una volta compreso tutto ciò, riconobbi dal mio cuore che siamo tutte persone corrotte da Satana e che è Satana ad averci corrotto così profondamente, facendoci smarrire il senso di una corretta umanità. A quel punto il mio odio per il mio ex-marito si attenuò di molto e io non rimuginai più così tanto sul suo tradimento del nostro matrimonio.

In seguito venni a sapere che aveva iniziato a frequentare un’altra donna, piuttosto benestante, ma davvero autoritaria. Era umile come uno schiavo di fronte a lei e le consegnava ogni centesimo guadagnato: non aveva nessuna libertà. Quando sentii questa storia, non provai per lui il desiderio di deriderlo, solo una più grande compassione. Pensai tra me e me che se noi esseri umani non giungiamo al cospetto di Dio, non avremo nessuna felicità di cui valga la pena parlare.

Trovare la felicità

Un giorno lessi le parole di Dio che dicevano: “Poiché l’essenza di Dio è santa, ciò significa che solo tramite Dio puoi camminare sul sentiero retto e luminoso attraverso la vita; solo tramite Dio puoi conoscere il significato della vita, solo tramite Dio puoi vivere una vita autentica, possedere la verità, conoscere la verità, e solo tramite Dio puoi ottenere la vita dalla verità. Solo Dio Stesso può aiutarti a fuggire il male e a liberarti del danno e del controllo di Satana. Eccetto Dio, nulla e nessuno ti può salvare da questo mare di amarezza, così che tu non soffra più. Questo è determinato dall’essenza di Dio. Solo Dio Stesso ti salva in modo tanto altruistico, in ultima analisi solo Dio è responsabile del tuo futuro, del tuo destino e della tua vita, ed Egli prepara ogni cosa per te. Questo è qualcosa che nessun essere creato o non creato può fare. Poiché nulla di creato o non creato possiede un’essenza di Dio come questa, nessuna persona o cosa è in grado di salvarti o di guidarti. Questa è l’importanza dell’essenza di Dio per l’uomo” (“Dio Stesso, l’Unico VI”).

Le parole di Dio mi sembrarono una calda corrente che si diffondeva sul mio cuore. Mi resi conto che la Sua essenza è amore e che tutto ciò che Egli fa è per la salvezza dell’umanità. In questa società, conquistata dalle tendenze malvagie di Satana, le persone sono strettamente controllate da ogni sorta di pensieri malvagi del principe dei demoni e ne vengono prese in giro, fino al punto di provare sofferenze insopportabili: non vi si possono trovare felicità o luce. Tuttavia, Dio non ha rinunciato a salvarci. Dio nella carne degli ultimi giorni esprime la verità e sta operando per salvare l’umanità, portandoci luce e speranza, e anche una possibilità di salvezza. Se ci poniamo al Suo cospetto, leggiamo le Sue parole e comprendiamo la verità, se acquistiamo una capacità di discernimento sul bene e sul male, così come sulla bellezza e sulla bruttezza, allora saremo capaci di allontanarci dai danni di Satana e di vivere nella cura e nella protezione di Dio. A quel punto le nostre anime saranno in pace e noi avremo un sostegno su cui contare. Pensai a come ero precipitata nella confusione del tradimento di mio marito, in una situazione da cui non sapevo come muovermi, quando avevo incontrato il Vangelo di Dio. Grazie alle Sue parole avevo visto la luce e riacquistato la speranza e la fiducia per continuare a vivere, e anche un sostegno per la mia anima. Era stata la guida delle parole di Dio a permettermi di trovare la causa del mio dolore e, allo stesso tempo, di acquistare una capacità di discernimento sulle tattiche di cui Satana si serve per corrompere le persone e far loro del male. Ciò mi permise anche di sfuggire alle manipolazioni e ai danni del principe dei demoni e di abbandonare il risentimento verso il mio ex-marito. Pensai, poi, a come, prima di diventare una credente, ero stata ingannata dalla menzogna di Satana di “Invecchiare insieme, mano nella mano” e avevo posto la mia felicità interamente nelle mani di mio marito. Certo, lui è solo un’altra delle persone corrotte da Satana e non riusciva a gestire nemmeno la propria felicità, come avrebbe potuto governare la mia? Ora comprendo davvero che solo giungere al cospetto di Dio per adorarLo e per perseguire la verità è la strada giusta nella vita. Adeguando la nostra pratica alle parole di Dio, le nostre anime possono essere veramente in pace e trovare la loro stabilità, e solo questa è la vera felicità. Decisi con fermezza di praticare la mia fede e di seguire Dio per il resto dei miei giorni e di adempiere al mio dovere di ripagare il Suo amore.

Anche se ora sono single, non sono affatto sola, perché ho la guida e il sostentamento delle parole di Dio e sono affiancata dai miei fratelli e dalle mie sorelle. Sto anche compiendo nella Chiesa il dovere di un essere creato, per cui la mia anima è colma di pace e di gioia. So che questo appagamento spirituale è giunto dall’amore di Dio, così autentico e così vero: provo una felicità che non ho mai sentito prima. Rendo grazie a Dio per avermi salvata!

Testimonianze di fede” condivide di più:

Testimonianze cristiane: come ho ottenuto un matrimonio felice 

Un amore cristiano: come riprendersi da una separazione 

Contattaci!

Ora i disastri si stanno verificando con sempre maggiore frequenza e questo è un momento critico per salutare il ritorno del Signore. Se vuoi accogliere il Signore prima dei grandi disastri ed essere rapito davanti al trono di Dio, non esitare a contattarci. Ne discuteremo insieme!