Testimonianze di fede – Il dolore nel mio cuore è finalmente rimosso

Traduzione di Jenny Graziella Giacomelli

Wenjie trovò l’amore dopo essere entrata all’università. L’esperienza del suo incontro con Yuanming, l’innamoramento e il capirsi reciprocamente le fece credere che l’amore era la speranza della felicità. Yuanming era un giovane uomo alto e brillante, oltre ad essere gentile e premuroso con lei e le voleva bene. Un tale romanticismo e un così caldo affetto coincidevano perfettamente con il sogno d’amore di Wenjie. Lei ripose in lui la sua speranza di felicità per la sua vita. Tuttavia, i momenti felici non durarono a lungo. Durante il loro secondo anno di college, a Yuanming fu diagnosticata un’insufficienza epatica. Questa notizia causò grossi problemi all’amore appassionato e romantico dei due innamorati. Ma Wenjie sapeva che non avrebbe lasciato Yuanming per tutta la vita. Così si preparò al peggio: non importava quanto pessima sarebbe stata la sua condizione, ci avrebbe convissuto, accompagnandolo per tutto il tempo.

Dopo la laurea, le condizioni di salute di Yuanming peggiorarono fino a che non fu più in grado di lavorare. Wenjie dovette prendersi cura di lui e delle sue costose spese mediche. Perdipiù svolgeva due lavori. Yuanming diceva spesso che si sentiva in debito con lei, ma lei sorrideva sempre e lo consolava, “Non starci troppo a pensare. Hai solo bisogno di riguardarti e curare la tua malattia”. Sebbene lei facesse del suo meglio per sostenere il loro amore, alla fine venne fuori tutto. Le condizioni di Yuanming, che lei aveva tenuto nascoste ai suoi genitori per diversi anni, vennero fuori in qualche modo. Questa notizia fu come una bomba sganciata sulla sua famiglia tranquilla. I suoi genitori, le sue sorelle e i parenti tentarono in tutti i modi di persuaderla a lasciarlo. Ma lei non poteva neanche sopportare l’idea di farlo e sopportò da sola le pressioni esercitate dalla sua famiglia. Tutto ciò andò avanti fino a che un giorno non tornò a casa. Dopo una lunga separazione, sua madre appariva molto più vecchia e i suoi capelli grigi le pungevano il cuore. La sera, sua madre la supplicò con veemenza, dicendole che era molto preoccupata per il suo futuro e che non sopportava di dover vedere che sua figlia dava la sua vita per un uomo in balia della sua malattia. Non aveva più lacrime da piangere ormai. Wenjie si gettò tra le braccia di sua madre e riluttante le promise che avrebbe lasciato Yuanming qualora fosse migliorato.

In seguito, Wenjie si mise a cercare una cura per Yuanming, e si preoccupò molto di lui. Lui migliorava giorno per giorno. Dopo essersi ristabilito e aver ripreso a lavorare, venne a conoscenza della promessa che Wenjie aveva fatto a sua madre. Così rinunciò alla sua mano di sua spontanea volontà. In quel momento, sentì un dolore straziante nel suo cuore…

Dopo essersi separati, Wenjie desiderava chiamare di tanto in tanto Yuanming per chiedergli se stesse bene. Quando sapeva che stava bene, si sentiva sollevata. Diversi anni dopo, era entrata nella trentina. Molti si presentarono a casa sua per presentarla a un potenziale partner, ma il suo cuore era rigorosamente chiuso, perché apparteneva a Yuanming. Alla fine, dopo essere stata implorata pietosamente dall’anziana madre malata, non ebbe altra scelta che sposarsi con un uomo onesto che lavorava altrove. Dopo il matrimonio, non aveva più avuto nessun contatto con Yuanming. Le sue giornate erano insipide come l’acqua e il battito del suo cuore era piatto come le sue giornate. Successivamente, venne a sapere che egli aveva avuto successo con la sua carriera e ottenuto numerose promozioni. Segretamente, ne era molto felice.

Trascorsero parecchi anni. Un giorno, Wenjie ricevette una telefonata da un amico di Yuanming. Al telefono venne a sapere che lui era in punto di morte. Senza indugiare un istante, andò all’ospedale e lo vide giacere a letto con un respiro flebile. Stavolta il loro incontro si rivelò un addio per sempre.

Al funerale venne appesa la foto di Yuanming, la sua preferita, che era stata scattata quando lui era all’università. A quel tempo, il suo amato era nel fiore della giovinezza. Ma ora, il suo sorriso e la sua voce erano scomparsi, c’era solo il suo ritratto e la musica triste che fece piangere la gente. Se non fosse stato per l’aiuto del suo amico, sarebbe crollata a terra. Le parole della gente intorno le arrivarono alle orecchie, “Che peccato! Era ancora giovane. Ho sentito dire che non era riuscito a trovare una fidanzata dopo il suo fallimento in amore. Si è buttato a capofitto nel suo lavoro ed era occupato, finché alla fine si è rovinato completamente la salute.” Sentendo ciò, a Wenjie quasi le si strappò il cuore. Dopo essere tornata a casa, i suoi genitori e le sorelle vennero tutti a farle visita. Li gelò con lo sguardo, era piena di risentimento: “se non ci aveste separato, se io mi fossi presa cura di lui, non sarebbe morto!”

Da quel momento, Wenjie si sentì come se una pietra fosse stata messa sul suo cuore. Sebbene lei continuasse a condurre la propria vita come al solito, al pensiero improvviso di Yuanming, il suo sorriso si congelava. Non provava più la vera felicità. Sentiva che, proprio perché lo aveva lasciato andare, lui aveva perso la speranza di trovare l’amore ed era riuscito solo a lavorare come un pazzo per non sentire più il suo dolore emotivo, cosicché morì precocemente a causa degli effetti dell’affaticamento. Lei sentiva che gli doveva una vita. Questo rimorso la tormentò per tante notti insonni. Si chiedeva sempre come comunicargli il suo senso di colpa, a lui che era all’altro mondo. Suo marito spesso non era a casa, eppure percepì che era diversa da prima. La loro relazione diventò sempre più fredda, e non aveva nessuna speranza per il loro matrimonio.

Quando la sua vita era cupa e tenebrosa, un’amica le predicò il Vangelo della salvezza di Dio negli ultimi giorni. Le parole di Dio fluirono nel suo cuore ghiacciato come una corrente calda.

Un giorno, vide un passo delle parole di Dio: “Se la nascita era predestinata dalla vita precedente di una persona, la morte contrassegna la fine di tale destino. Se la nascita è l’inizio della propria missione in questa vita, la morte segna la fine di questa missione. Poiché il Creatore ha stabilito un determinato insieme di circostanze per la nascita di una persona, è scontato che abbia organizzato anche un determinato insieme di circostanze per la sua morte. Vale a dire che nessuno nasce per caso, nessuna morte è inaspettata e sia la nascita che la morte sono necessariamente collegate con la vita precedente e quella attuale. Le circostanze della nascita e della morte sono entrambe predeterminate dal Creatore; è il destino di una persona, è la sua sorte. Come la nascita, anche la morte di ogni persona avviene in un suo insieme di circostanze speciali, da cui la diversa durata della vita delle varie persone, e le modalità e i tempi diversi della loro morte. Alcune persone sono forti e sane, eppure muoiono presto; altre sono deboli e cagionevoli, ma vivono fino alla vecchiaia e muoiono serenamente. Alcune muoiono per cause innaturali, altre per cause naturali. Certe concludono le loro vite lontano da casa, altre chiudono i loro occhi con i loro cari accanto. Alcune muoiono in arie, altre sottoterra. Alcune affondano in acqua, altre perdono la vita in qualche catastrofe. Certe muoiono di mattina, altre di notte… Tutti vogliono una nascita illustre, una vita eccezionale e una morte gloriosa, ma nessuno può oltrepassare il destino, nessuno può sfuggire alla sovranità del Creatore. Questo è il destino umano. L’uomo può fare ogni genere di programma per il futuro, ma nessuno può pianificare le modalità e il momento della nascita e della dipartita. Sebbene le persone facciano del loro meglio per evitare e opporsi alla morte, a loro insaputa la morte si avvicina silenziosamente. Nessuno sa quando o come morirà, tantomeno dove accadrà. Ovviamente, non è l’umanità ad avere potere di vita e di morte, né lo hanno altri esseri del mondo naturale, bensì il Creatore, la cui autorità è unica. La vita e la morte dell’uomo non sono il prodotto di una certa legge del mondo naturale, ma una conseguenza della sovranità dell’autorità del Creatore”.

Rileggendo più volte queste parole, Wenjie non riusciva a contenere le lacrime, e il suo cuore provava sollievo. Si rese conto che ogni creatura ha il proprio destino, che è controllato da Dio, Colui che ha creato i cieli e la terra e tutte le cose e ha potere supremo su tutto il creato. Dio trova il giusto accordo alle vite di tutti, sia quelle presenti che quelle precedenti, e nessuno di noi può sfuggire al Suo potere supremo. Il fatto che Yuanming fosse morto in giovane età non dipendeva dal fatto che lei lo avesse lasciato, all’epoca, ma dal fatto che era il suo destino, che era già così predisposto da Dio. Egli aveva già portato a termine la sua missione in questa vita, e anche se lei fosse rimasta per tutto il tempo al suo fianco, non sarebbe riuscita a salvarlo. A quel punto, Wenjie tirò un profondo sospiro di sollievo. La pietra sul suo cuore fu rimossa, e sentì un sollievo a lungo dimenticato.

D’altra parte, Wenjie arrivò ad apprezzare l’amore e la buona volontà del volere di Dio per i loro destini. La vita di Yuanming era destinata a finire nella sua mezza età, e non poteva essere diversamente e, se fossero stati insieme, la situazione per lei sarebbe stata più insopportabile. Il dolore della perdita di un marito dopo anni di compagnia potrebbe non essere facile da sopportare per una donna, specialmente per lei che era così sentimentale e fragile. Se fossero stati sposati, il resto della sua vita sarebbe stato rovinato. Avrebbe vissuto con il ricordo di Yuanming fino alla morte. Ora, dalle parole di Dio, lei capì che è Dio che ha il controllo del destino umano, e così il rimorso del cuore fu alleviato. E fu anche perfettamente consapevole: Il suo attuale marito lo ha disposto Dio. Sebbene non sia tanto loquace, e alla loro vita manchi un po’ di romanticismo, lui sa accompagnarla nella sua vita. Anche se il suo amore era scomparso, lei aveva ancora una casa in cui riposare, e questo evita un danno maggiore e un colpo al suo cuore fragile ed emotivo. Ma precedentemente, non sapendo della sovranità e predestinazione di Dio, lei aveva continuato a vivere nella lamentela… Pensando a ciò, Wenjie perse il controllo e le sue lacrime caddero come pioggia. Si rese conto che solo Dio ama l’uomo più di tutti e conosce meglio i bisogni dell’uomo. La vita che Dio ha predisposto per noi vale la pena di essere vissuta e assaporata con il nostro cuore. Poiché questa disposizione comprende la Sua preoccupazione per noi, che è così profonda e vasta e senza fine.

Ora, Wenjie ha una vita stabile. Come credente in Dio, il leggere la parola di Dio, il frequentare gli incontri e il vivere la vita della chiesa, sono diventate la melodia principale della sua vita. Testimoniare la meravigliosa salvezza di Dio per lei è ancor di più un suo compito che continuerà a portare avanti. La relazione tra lei e suo marito è diventata armoniosa, e ci sono più chiacchiere e risate in famiglia. Talvolta Wenjie pensa a Yuanming, ma non soffre più, poiché considera quella esperienza come una parte particolare della sua vita orchestrata da Dio. Sebbene lei abbia attraversato molte esperienze, soltanto dopo aver ricevuto la salvezza di Dio ed essersi trovata al Suo cospetto, alla fine ha dedotto: è Dio che ha messo la sua vita nel corso giusto, così da imparare attraverso l’esperienza personale cosa sono l’amore e la gioia e che vivere dinanzi a Dio ed obbedire alla Sua volontà è l’unica via per guadagnarsi una vita serena. Solo adorando il Creatore ed assolvendo il mio compito di ripagare Dio per il Suo amore, può rendere la mia vita piena di significato e valere la pena di essere vissuta.

Se ha nuove conoscenze sul contenuto del nostro sito web o quali sono le Sue perplessità e difficoltà nella fede,sia il benvenuto a condividerli con noi, perché il Signore Gesù disse: “Che vi amiate gli uni gli altri, come io ho amato voi” (Giovanni 15:12),desideriamo che ci aiutiamo e ci sosteniamo nel Cristo,la vita cresce. Può contattarci attraverso i seguenti modi:
1. Chiacchiera online con noi attraverso la finestra di online sotto il sito.
2. Manda l’email a [email protected]