La Resurrezione di Lazzaro glorifica Dio

(Giovanni 11:43-44) E detto questo, gridò con gran voce: Lazzaro vieni fuori! E il morto uscì, avendo i piedi e le mani legati da fasce, e il viso coperto d’uno sciugatoio. Gesù disse loro: Scioglietelo, e lasciatelo andare.

Qual è la vostra impressione dopo la lettura di questo passaggio? Il significato di questo miracolo fatto dal Signore Gesù fu molto più importante rispetto a quello precedente, perché nessun miracolo è più strabiliante del riportare in vita un uomo morto. In quel tempo, un’azione del genere compiuta dal Signore Gesù ebbe un impatto estremamente significativo, poiché Dio Si era fatto carne, e le persone potevano vedere soltanto il Suo aspetto fisico, il Suo lato pratico e la Sua parte insignificante. Anche se alcune persone videro e compresero una parte del Suo carattere o alcuni punti di forza che Egli sembrava avere, nessuno sapeva da dove venisse il Signore Gesù, quale fosse la Sua vera essenza e che cosa potesse realmente fare ancora. Tutto ciò era ignoto all’umanità. Troppe persone pretendevano delle prove al riguardo e di sapere la verità. Dio poteva fare qualcosa per dimostrare la Sua identità? Per Dio, questa era una passeggiata, un gioco da ragazzi. Egli avrebbe potuto fare qualcosa ovunque, in qualsiasi momento per dimostrare la Sua identità e la Sua essenza, ma Dio fece le cose seguendo un progetto, passo dopo passo. Non agì in maniera indiscriminata; cercò il momento adatto, e l’opportunità giusta per fare la cosa più eloquente che l’umanità potesse vedere. Ciò dimostrò la Sua autorità e la Sua identità. Quindi, la resurrezione di Lazzaro poté dimostrare l’identità del Signore Gesù? Diamo uno sguardo alle Scritture: “E detto questo, gridò con gran voce: Lazzaro vieni fuori! E il morto uscì”. Quando il Signore Gesù parlò così, disse soltanto una cosa: “Lazzaro vieni fuori!” Lazzaro allora uscì dalla sua tomba – e tutto ciò successe perché il Signore proferì una singola frase. Durante questo periodo, il Signore Gesù non montò un altare e non compì altre azioni. Disse soltanto una cosa. Questo si potrebbe chiamare un miracolo o un ordine? O si trattò di una sorta di magia? All’apparenza sembra che lo si possa considerare un miracolo, e se lo si osserva da una prospettiva moderna, ovviamente lo si può ancora chiamare un miracolo. Tuttavia, di certo non lo si potrebbe definire un incantesimo per richiamare un’anima dal regno dei morti, e tantomeno una stregoneria. È corretto dire che questo miracolo fu la dimostrazione più normale e più piccola dell’autorità del Creatore. Questa è l’autorità, l’abilità di Dio. Dio ha l’autorità di far morire una persona, di far sì che la sua anima lasci il suo corpo e ritorni nell’Ade, o dovunque dovrebbe andare. Dio determina il momento in cui una persona deve morire, e il luogo in cui va dopo la sua morte. Può prendere queste decisioni in qualsiasi momento e ovunque. Non ha limiti imposti da uomini, eventi, oggetti, spazi o luoghi. Se vuole fare una certa cosa Egli può farla, perché tutte le cose e gli esseri viventi sono sotto il Suo controllo, e tutte le cose vivono e muoiono secondo la Sua parola, la Sua autorità. Può far risorgere un uomo morto – altra cosa che Egli può fare in qualsiasi momento e ovunque. Questa è l’autorità che possiede soltanto il Creatore.

Quando il Signore Gesù fece resuscitare Lazzaro dai morti, il Suo obiettivo era dare una prova visibile agli esseri umani e a Satana, e far sapere loro che tutte le cose, la vita e la morte degli uomini sono determinate da Dio, e che sebbene Egli si fosse fatto carne, come sempre, rimaneva alla guida del mondo fisico, visibile a tutti, e anche del mondo spirituale, che gli esseri umani non possono vedere. In questo modo gli esseri umani e Satana potevano rendersi conto del fatto che tutte le cose che riguardano l’umanità non sono sotto il dominio di Satana. Dio rivelò e dimostrò così la Sua autorità, e diede un messaggio a tutte le cose, sottolineando che la vita e la morte degli uomini sono nelle Sue mani. La resurrezione di Lazzaro ad opera del Signore Gesù fu un tipo di approccio usato dal Creatore per istruire l’umanità e darle un insegnamento. Fu un’azione concreta nella quale Egli sfruttò la Sua abilità e la Sua autorità per istruire l’umanità, e per soddisfare le sue necessità. Fu un modo silenzioso attraverso il quale il Creatore consentì all’umanità di vedere che Egli era realmente alla guida di tutte le cose. Fu uno strumento per dire all’umanità tramite un’azione pratica che Egli era l’unica strada per raggiungere la salvezza. Questa Sua maniera silenziosa di istruire l’umanità dura per sempre, è indelebile, e ha portato nei cuori degli uomini una violenta emozione e una luce che non si può mai affievolire. La resurrezione di Lazzaro glorificò Dio ed ebbe un impatto profondo su tutti i Suoi seguaci. In ogni persona che coglie nel profondo l’importanza di questo evento essa imprime saldamente la capacità di comprendere e vedere che “soltanto Dio può controllare la vita e la morte degli uomini”. Sebbene Dio abbia questo tipo di autorità e abbia dato un messaggio in merito alla Sua sovranità sulla vita e sulla morte degli uomini attraverso la resurrezione di Lazzaro, questa non era la Sua opera principale. Dio non fa mai niente di insignificante. Ogni singola cosa che fa riveste una grande importanza, ha lo stesso valore di un antico tesoro. Far uscire una persona dalla sua tomba non sarebbe mai potuto diventare l’oggetto, l’obiettivo unico o primario della Sua opera. Dio non fa mai niente di insignificante. La resurrezione di Lazzaro è sufficiente per dimostrare l’autorità di Dio e per provare l’identità del Signore Gesù. Per questo motivo il Signore Gesù non ripeté questo tipo di miracolo. Dio fa le cose secondo i Suoi principi. Gli uomini direbbero: “Dio Si preoccupa di svolgere seriamente la Sua opera”. In altre parole, quando Dio fa le cose non si allontana dall’obiettivo del Suo lavoro. Egli sa che opera vuole portare a termine in questa fase, che cosa vuole ottenere, e agirà in stretta conformità con il Suo progetto. Se un uomo corrotto avesse quel tipo di abilità, penserebbe esclusivamente a una maniera per esibirla, in modo che gli altri sappiano quanto è formidabile, si prostrino davanti a lui, e diventino vittime del suo controllo e della sua indole distruttiva. Questo è il male che ha origine da Satana, questa si chiama corruzione morale. Dio non ha un’indole del genere e non ha quest’essenza. Il Suo scopo nel fare le cose non è metterSi in mostra, ma essere ancor di più una fonte di rivelazioni e una guida per l’umanità, e di conseguenza nella Bibbia le persone vedono pochissimi esempi di questo tipo di cose. Ciò non significa che le abilità del Signore Gesù fossero limitate, o che Egli non fosse in grado di fare quel tipo di cose. Semplicemente Dio non volle farle, perché la resurrezione di Lazzaro per mano del Signore Gesù rivestì un significato molto pratico, e anche per il fatto che il lavoro principale del Dio incarnato non era compiere miracoli o far resuscitare le persone dal regno dei morti, ma era la redenzione dell’umanità. Quindi, gran parte dell’opera che il Signore Gesù portò a compimento consistette nell’impartire insegnamenti alle persone, nel sostentarle e nell’aiutarle, e cose come la resurrezione di Lazzaro erano soltanto piccole parti del ministero a cui adempiva il Signore Gesù. Per di più, il “mettersi in mostra” non fa parte dell’essenza di Dio, e quindi la scelta di non mostrare altri miracoli non mirava intenzionalmente a dar prova di moderazione, e certamente non era dovuta a una mancanza di abilità né a limitazioni del mondo esterno.

Quando il Signore Gesù resuscitò Lazzaro dai morti, pronunciò una frase: “Lazzaro vieni fuori!” Non disse nient’altro – che cosa rappresentano queste parole? Indicano che Dio può raggiungere qualsiasi obiettivo parlando, perfino la resurrezione di un uomo morto. Quando Dio creò tutte le cose, quando creò il mondo, lo fece con le parole. Impartì ordini a parole, usò parole con autorità, e come se niente fosse tutte le cose vennero create. Il Suo obiettivo fu raggiunto in questo modo. Questa semplice frase pronunciata dal Signore Gesù era paragonabile alle parole dette da Dio quando Egli creò i cieli, la Terra e tutte le cose; in egual misura era espressione dell’autorità di Dio, dell’abilità del Creatore. Tutte le cose furono formate e resistettero grazie alle parole pronunciate dalla bocca di Dio, e allo stesso modo Lazzaro uscì dalla sua tomba grazie alle parole pronunciate dalla bocca del Signore Gesù. Questa era l’autorità di Dio, dimostrata e concretizzata nel Suo verbo incarnato. Questo tipo di autorità e abilità apparteneva al Creatore, e al Figlio dell’uomo in cui il Creatore si era palesato. Questa è la capacità di comprendere infusa all’umanità dal miracolo della resurrezione di Lazzaro per mano di Dio. Non ho altro da aggiungere su questo argomento. Adesso, leggiamo le Scritture.

Se ha nuove conoscenze sul contenuto del nostro sito web o quali sono le Sue perplessità e difficoltà nella fede,sia il benvenuto a condividerli con noi, perché il Signore Gesù disse: “Che vi amiate gli uni gli altri, come io ho amato voi” (Giovanni 15:12),desideriamo che ci aiutiamo e ci sosteniamo nel Cristo,la vita cresce. Può contattarci attraverso i seguenti modi:
1. Chiacchiera online con noi attraverso la finestra di online sotto il sito.
2. Manda l’email a [email protected]

Related Post

Gesù parla ai Suoi discepoli dopo la Sua resurrezi... Gesù parla ai Suoi discepoli dopo la Sua resurrezione (Giovanni 20:26-29) E otto giorni dopo, i suoi discepoli erano di nuovo in casa, e Toma era con...
Gesù sfama i Cinquemila Gesù sfama i Cinquemila (Giovanni 6:8-13) Uno de’ suoi discepoli, Andrea, fratello di Simon Pietro, gli disse: V’è qui un ragazzo che ha cinque pan...
L’amore del Signore L’amore del Signore (Matteo 22:37-39) E Gesù gli disse: Ama il Signore Iddio tuo con tutto il tuo cuore e con tutta l’anima tua e con tutta la ment...
Il giudizio dei farisei su Gesù Il giudizio dei farisei su Gesù (Marco 3:21-22) or i suoi parenti, udito ciò, vennero per impadronirsi di lui, perché dicevano: È fuori di sé. E gl...