Ultimi messaggi di Gesù: in che modo si sono compiute le profezie del ritorno del Signore?

Negli ultimi anni, alcune persone hanno testimoniato su internet che Dio è già diventato nuovamente carne ed ha pronunciato parole per compiere l’opera di giudizio e purificazione dell’uomo, creando non poco fermento nel mondo religioso. Facendo riferimento sempre a ciò, qualcuno su internet ha postato: “I quattro Vangeli riferiscono chiaramente: il Signore Gesù è apparso all’uomo per quaranta giorni nel Suo corpo spirituale in seguito alla Sua resurrezione. Nel momento in cui Egli salì in cielo, due angeli dissero agli apostoli del Signore Gesù: ‘Questo Gesù che è stato tolto da voi ed assunto in cielo, verrà nella medesima maniera che l’avete veduto andare in cielo’ (Atti 1:11). La Bibbia riferisce chiaramente: il Signore Gesù ascese al cielo nel Suo corpo spirituale, perciò Egli ritornerà certamente nel Suo corpo spirituale. Perciò, quando il Signore Gesù verrà nuovamente, non potrà diventare carne”.

Tale questione ha suscitato una grande polemica. Alcuni hanno detto, “Il Signore Gesù ritornerà diventando carne”. Altri hanno affermato che “Il Signore Gesù non ritornare sotto forma corporea, ma sotto forma di spirito”. Questi due punti di vista risultano essere ragionevoli. Eppure, in che maniera apparirà ed opererà il Signore sulla terra al Suo ritorno? Ero molto perplesso: ora, molte profezie della Bibbia sono state compiute e gli ultimi giorni sono giunti. Se non so in che maniera il Signore si manifesterà ed opererà, non Lo accoglierò. Riflettendo su tale questione, ero ansioso di scoprire la risposta. Per questo motivo ho iniziato ad esplorare e ad andare alla ricerca di alcuni fratelli e sorelle credenti nel Signore su internet.

Ringrazio Dio per il Suo disegno. Dopo aver ascoltato la condivisione di Pietro. Attraverso lo scambio di opinioni con lui, ho appreso che egli era un cristiano che serviva con zelo il Signore da molti anni. Dopo aver fatto amicizia ed esplorato insieme, ho scoperto quanto fosse penetrante e illuminante la sua comunione. Così, gli parlai a proposito del mio problema. Peter dichiarò con molta serietà, “Molti fratelli e sorelle sostengono che quando il Signore ritornerà, discenderà con le nuvole e si manifesterà nel Suo corpo spirituale. In realtà, non sono solo le profezie nella Bibbia ad asserire che il Signore si manifesterà in un corpo spirituale. Vi sono anche molte profezie che asseriscono che il ritorno del Signore sarà la venuta del Figlio dell’uomo. Ad esempio, ‘Perché, come il lampo esce da levante e si vede fino a ponente, così sarà la venuta del Figliuol dell’uomo’ (Matteo 24:27). ‘Perciò, anche voi siate pronti; perché, nell’ora che non pensate, il Figliuol dell’uomo verrà’ (Matteo 24:44). ‘Perché com’è il lampo che balenando risplende da un’estremità all’altra del cielo, così sarà il Figliuol dell’uomo nel suo giorno. Ma prima bisogna ch’e’ soffra molte cose, e sia reietto da questa generazione’ (Luca 17:24–25). Tutte queste profezie fanno cenno ‘la venuta del Figlio dell’uomo’ o ‘la discesa del Figlio dell’uomo’. Parlando del Figlio dell’uomo, significa che è una persona nata dall’uomo e possiede una normale umanità. Lo Spirito non può essere chiamato ‘il Figlio dell’uomo’. Vale a dire che, il Figlio dell’uomo fa riferimento al divenire carne di Dio, ed Egli possiede sia una normale umanità che una divinità completa. Soprattutto in queste parole ‘prima bisogna ch’e’ soffra molte cose, e sia reietto da questa generazione’, se Dio appare in un corpo spirituale, allora è ovvio che non soffrirà per questo. Dato che il corpo spirituale di Dio è soprannaturale e grandioso, e l’uomo non possiede alcuna concezione del corpo spirituale e non osa avvicinarvisi. Soltanto nel momento in cui Dio Si è incarnato in qualità di Figlio dell’uomo, Egli patirà il rifiuto dell’uomo. Considerato che il Figlio dell’uomo possiede un’apparenza esteriore comune, l’uomo non Lo conosce ed avrà una concezione di Lui, giudicando e condannando il Cristo incarnato. Questa è un’ulteriore prova che il Signore ritornerà nella Sua forma carnale”.

Incontri cristiani per discutere la profezia del Signore

Ascoltando la comunione di idee di Peter in collegamento con la Bibbia, ho compreso il significato di questi versi e mi sono sentito un po’ illuminato. Pensai: In passato ho letto tante volte questi versi, ma non sono arrivato ad avere questa comprensione?

In quell’istante, Peter disse “Li, riesci a comprendere la mia condivisione?” Dissi con gioia, “Si, adesso capisco”.

Peter continuò a condividere le sue idee, “Ti ringrazio Dio! Andiamo avanti con la nostra comunicazione e condivisione! In realtà se vi può essere un’ulteriore comprensione del motivo per il quale il Signore diventa carne come il Figlio dell’uomo quando ritornerà, saremo più sicuri che il Signore ritornerà diventando carne. Ho esaminato un passaggio di parole in un libro: ‘La salvezza dell’uomo da parte di Dio non si compie direttamente per mezzo dello Spirito o in quanto Spirito, perché il Suo Spirito non può essere né toccato né visto dall’uomo e non può essere da lui avvicinato. Se Egli cercasse di salvare l’uomo direttamente alla maniera dello Spirito, l’uomo non sarebbe in grado di ricevere la Sua salvezza. Se Dio non avesse indossato la forma esteriore di un uomo creato, egli non sarebbe stato in grado di ricevere questa salvezza. L’uomo, infatti, non può in alcun modo avvicinarsi a Lui, proprio come nessuno poteva andare vicino alla nube di Jahvè. Solo diventando un uomo del creato, ossia mettendo la Sua Parola nella carne che diventerà, Egli può instillare personalmente la Parola in tutti coloro che Lo seguono. Solo allora l’uomo può udire la Sua Parola, vedere la Sua Parola e ricevere la Sua Parola e poi, attraverso di essa, essere pienamente salvato. Se Dio non Si facesse carne, nessun uomo carnale riceverebbe tale grande salvezza e nessun uomo verrebbe salvato. Se lo Spirito di Dio operasse direttamente tra gli uomini, l’uomo verrebbe colpito o completamente preso prigioniero da Satana, perché l’uomo non è in grado di associarsi con Dio’ . Da queste parole è possibile osservare: noi non siamo in grado né di osservare né di toccare lo Spirito di Dio, e non è facile avvicinarsi a Lui. Se Dio opera attraverso lo spirito, non è possibile essere irrigati e forniti della verità, né tanto meno meritare la salvezza di Dio. Proprio come si afferma nella Bibbia, ‘Or tutto il popolo udiva i tuoni, il suon della tromba e vedeva i lampi e il monte fumante. A tal vista, tremava e se ne stava da lungi. E disse a Mosè: “Parla tu con noi, e noi t’ascolteremo; ma non ci parli Iddio, che non abbiamo a morire”’ (Esodo 20:18–19). ‘Padre, glorifica il tuo nome! Allora venne una voce dal cielo: E l’ho glorificato, e lo glorificherò di nuovo! Onde la moltitudine ch’era quivi presente e aveva udito, diceva ch’era stato un tuono. Altri dicevano: Un angelo gli ha parlato’ (Giovanni 12:28–29). Da questi versi, possiamo esaminare: nel momento in cui Dio ci parla in cielo, non siamo nella condizione di comprendere le parole di Dio, né tanto meno afferrare la Sua volontà. Invece, ci sentiamo terrorizzati e impauriti e non osiamo avvicinarci a Dio. Inoltre, se Dio opera attraverso lo spirito, Egli esprimerà l’indole maestosa e adirata di Dio. Proprio come nell’Età della Legge, finché gli uomini peccheranno, saranno bruciati dal fuoco del cielo o lapidati a morte. Poiché siamo tutti corrotti da Satana, riveliamo la nostra indole corrotta in ogni singolo momento, potremo essere colpiti facilmente da Dio in quanto abbiamo offeso la Sua indole, così perderemo definitivamente la possibilità di essere salvati. Al contrario se Dio diventasse carne come il Figlio dell’uomo e manifestasse la verità dalla prospettiva dell’umanità, trasformando il linguaggio divino nel chiaro linguaggio umano al fine di soddisfarci e guidarci potremo afferrare con cura la volontà di Dio e la Sua indole. Per esempio, nel momento in cui riveliamo la nostra indole corrotta, verremo a conoscenza della nostra disobbedienza e corruzione attraverso la lettura delle parole di Dio, per poter smettere immediatamente di fare del male. Nel momento in cui siamo deboli e passivi, le parole di Dio ci incoraggeranno, ci consoleranno e ci esorteranno, donandoci la fede e la forza… In sostanza, il ritorno del Signore alla carne è la cosa migliore per la salvezza dell’umanità ed è per amore della salvezza dell’umanità”.

Dopo aver ascoltato le parole di Peter, mi sono sentito profondamente commosso. Gli ho detto, “In passato, per quanto riguarda il ritorno del Signore, sono sempre vissuto nelle mie convinzioni e fantasie, aspettandomi che al Suo ritorno, il Signore apparisse sin un corpo spirituale. Sino a quell’istante non ero consapevole che è il modo migliore per salvare noi e l’intera umanità corrotta fosse che il Signore diventasse carne come il Figlio dell’uomo per compiere la Sua opera nel momento in cui verrà. Il Signore Gesù era l’incarnazione del Figlio dell’uomo, è tutto quello che ha dichiarato e ha fatto nel linguaggio umano che noi comprendiamo. Come nella parabola del seminatore, la parabola del lievito e la parabola della pecorella smarrita. Queste verità si sono radicate profondamente in noi, guidando la direzione del nostro progresso. Se non siamo in grado di comprendere le parole dichiarate da Dio, come potremo mai conoscere Dio, avvicinarci a Lui e guadagnarci la Sua salvezza? Il Signore ha profetizzato che avrebbe dichiarato più verità per compiere la Sua opera di giudizio e di purificazione. Lo Spirito di Dio è supremo e sacro. Perciò se Dio compie tale opera in un corpo spirituale, secondo la nostra immaginazione, la gente come noi, che pecca spesso e si confessa ogni giorno, vive sotto la schiavitù dei peccati e non può svincolarci da essa, deve essere colpita a causa del nostro peccato, per non parlare dell’essere salvati e di entrare nel Regno dei Cieli. Sembra che solo quando Dio diventa carne come il Figlio dell’uomo, proprio come il Signore Gesù che era profondamente vicino alle genti, parla e opera per giudicare e purificarci, possiamo ottenere la salvezza di Dio, allontanandoci dal peccato ed essendo santi”.

Dopo aver ascoltato le mie parole, Peter era commosso e disse, “È possibile mettere da parte le tue convinzioni e fantasie, rendendosi conto che lo scopo della seconda incarnazione di Dio è di salvare l’umanità, questo è l’effetto dell’illuminazione e della guida di Dio. Ti ringrazio mio Dio! In realtà, quando Dio diventa carne per la seconda volta e compie la Sua opera, Egli non solo esprime la verità per salvare l’umanità, ma compie un lavoro cruciale – ossia separare il grano dal loglio e le pecore dalle capre, separando tutti secondo la loro specie, ricompensando i buoni e punendo gli empi. Se il Signore, quando ritornerà, compie la Sua opera sotto forma di spirito, tutti Lo tratteranno con rispetto e nessuno oserà opporGli resistenza, nemmeno i seguaci di Satana. Se così fosse, il Signore non coglierà l’occasione per separare il bene dal male.

Un libro spirituale asserisce: ‘Le concezioni originali dell’uomo possono essere rivelate solo attraverso il loro contrasto con il Dio incarnato. Senza il confronto con Lui, le concezioni dell’uomo non potrebbero essere rivelate’. Poiché molte persone non conoscono il Cristo incarnato, Lo tratteranno come una persona comune, opponendo resistenza e condannando Dio. Considerando che alcune persone possono cercare umilmente pur non conoscendo il Dio incarnato, eppure inconsapevolmente ricevono l’illuminazione dello Spirito Santo e riconoscono il Cristo incarnato. Proprio come il Signore Gesù disse: ‘Le mie pecore ascoltano la mia voce, e io le conosco, ed esse mi seguono’ (Giovanni 10:27). In questo modo le pecorelle saranno separate dalle capre, e il grano dal loglio. Se Dio non diventasse carne per fare il Suo lavoro negli ultimi giorni, siamo noi a pensare a noi stessi come la persona più fedele a Dio che ama Dio più di tutti e che la maggior parte merita le ricompense di Dio. È proprio perché l’incarnazione del ritorno del Signore è pratica e normale, che le convinzioni e le fantasie, le ribellioni e le resistenze all’interno di noi sono completamente esposte. Ad esempio quando Gesù Cristo Si è incarnato per operare: i farisei e il popolo ebraico hanno visto il Signore Gesù nella Sua apparenza normale e comune, così Lo hanno considerato come una persona ordinaria, giudicandoLo arbitrariamente, opponendoGli resistenza e condannandoLo. Essi hanno detto che il Signore Gesù era figlio di un falegname e che Egli scacciava i demoni per mezzo di Beelzebu il principe dei demoni. Essi non cercano la verità espressa dal Signore Gesù a tutti. Tuttavia, i veri credenti in Dio, come Pietro, Giovanni, Natanaele, riconobbero la voce di Dio l’opera e le parole del Signore Gesù, Lo seguì attentamente e obbedì ai Suoi insegnamenti. Possiamo dire che Dio compie la Sua opera negli ultimi giorni diventando carne per mostrare le pecore e le capre, i servi buoni e malvagi, manifestando pienamente l’onnipotenza e la saggezza di Dio e la Sua indole retta”.

Dopo aver ascoltato la condivisione di Pietro, il mio cuore non riuscì a calmarsi per molto tempo. In precedenza, sapevo semplicemente che quando il Signore ritornerà, sarà Lui a premiare i buoni e punire il male e a separare le pecore dalle capre, ma non sapevo come Egli compirà la Sua opera. Fino ad allora ho capito: il Signore farà questo lavoro nella Sua forma carnale quando ritornerà, e verificherà se coloro che credono in Lui sono veri credenti o meno, dall’opera pratica e normale del Figlio dell’uomo, in maniera tale da poter separare il bene dal male. Tale opera di Dio è veramente troppo saggia e non può essere concepita e compresa dall’uomo.

Dopo un po’, Pietro mi ha inviato un altro passaggio di parole: “La prima incarnazione servì a redimere l’uomo dal peccato attraverso la carne di Gesù, cioè Egli salvò l’uomo dalla croce, ma l’indole satanica corrotta rimase ancora nell’uomo. La seconda incarnazione non è più destinata a fungere da sacrificio per il peccato, bensì a salvare pienamente coloro che sono stati redenti dal peccato. Ciò si compie cosicché coloro che sono stati perdonati possano essere liberati dai loro peccati e resi pienamente puri e conseguire un cambiamento di indole, liberandosi così dall’influenza satanica delle tenebre e tornando davanti al trono di Dio. Solo in questo modo l’uomo può essere pienamente santificato. […] La seconda incarnazione è sufficiente per sbarazzarsi dei peccati dell’uomo e per purificarlo pienamente. La seconda incarnazione, dunque, porterà a termine tutta l’opera di Dio nella carne e completerà il significato della Sua incarnazione. Dopodiché, l’opera di Dio nella carne sarà giunta interamente al termine. Dopo la seconda incarnazione, Egli non Si farà più carne per la Sua opera. La Sua intera gestione sarà infatti giunta al termine. Negli ultimi giorni, la Sua incarnazione avrà pienamente guadagnato il Suo popolo eletto e tutti gli uomini saranno suddivisi secondo la specie. Egli non adempirà più l’opera della salvezza né tornerà carne per compiere l’opera”. E poi egli condivise con me, “L’obiettivo della prima incarnazione di Dio è stata quella di compiere l’opera di redenzione per riscattare la nostra umanità dal peccato; l’obiettivo della seconda incarnazione di Dio è quello di compiere l’opera del giudizio e di purificazione per ripulire accuratamente e modificare tutti i Suoi veri credenti, di modo che essi possano diventare le persone che sono in linea con la Sua volontà. Quando Dio ottiene coloro che intende salvare, sarà Lui a compiere di separazione di tutti secondo la loro specie e ricompensare i buoni e punire gli empi. Infine, Egli porterà tutte le persone da Lui perfezionate per la meravigliosa destinazione. Pertanto, le due incarnazioni di Dio hanno completato tutta la Sua opera e completato il significato delle Sue incarnazioni. A parte questo, non ci sarà una terza o una quarta incarnazione di Dio”.

Avendo ascoltato la condivisione di Peter e le parole nel libro spirituale, trovai finalmente una soluzione al mio problema. Ho anche compreso che l’obiettivo della seconda incarnazione di Dio è quello di compiere l’opera di concludere l’età e ha completato il significato delle incarnazioni di Dio. Da allora Dio non Si incarnerà per compiere l’opera la terza o la quarta volta. Ti ringrazio mio Dio! Sembra che sia molto importante accettare l’opera dell’incarnazione di Dio degli ultimi giorni.

Traduzione di Maria Rosaria Leggieri


Condividere i più misteri della Bibbia, studi biblici insieme:

Le sette profezie del ritorno del Signore Gesù

Come ritornerà il Signore?

Qual è l’elemento più importante per accogliere il ritorno di Cristo