Lettura del giorno: il 8 maggio 2018 – Matteo 6:5

E quando pregate, non siate come gl’ipocriti; poiché essi amano di fare orazione stando in piè nelle sinagoghe e ai canti delle piazze per esser veduti dagli uomini. Io vi dico in verità che cotesto è il premio che ne hanno.

-Matteo 6:5

Riflessioni sul versetto di oggi…

In questo verso, Dio ci ha chiesto di fare le cose davanti a Lui, non davanti agli uomini. Ogni volta che facciamo qualcosa, indipendentemente dal fatto che si tratti di una cosa importante o di una piccola cosa, non dobbiamo perseguire l’onore degli altri, ma preoccuparci di soddisfare la volontà di Dio. Questo mi fa pensare agli ipocriti farisei che fingevano di essere molto riverenti di fronte agli altri, e facevano una lunga preghiera, ma fagocitavano le case delle vedove e uccidevano i profeti. Pregavano di proposito nella sinagoga e agli angoli delle strade. Quando digiunavano, avevano intenzionalmente un’espressione triste sui loro volti. Scrissero le Scritture sulle nappe delle loro vesti. Quando facevano beneficenza, si assicuravano che altre persone li vedessero. Tutto quello che hanno fatto è stato fondare le proprie immagini per farsi adorare dalle persone, e non appagare e sottomettersi a Dio, questo non è approvato da Dio ed anzi è da Lui condannato. Quindi dovremmo essere cauti e fare cose davanti a Dio che rispettino la Sua volontà.

Related Post

Lettura del giorno: il 20 maggio 2018 – Matteo 7:3... E perché guardi tu il bruscolo che è nell'occhio del tuo fratello, mentre non iscorgi la trave che è nell'occhio tuo? -Matteo 7:3 Riflession...
Lettura del giorno: il 25 marzo 2018 – Prove... Lo spirito dell'uomo è una lucerna dell'Eterno che scruta tutti i recessi del cuore. -Proverbi 20:27 Riflessioni sul versetto di oggi… Nel ...
Lettura del giorno: il 1 maggio 2018 – Matteo 5:14... Voi siete la luce del mondo; una città posta sopra un monte non può rimaner nascosta. -Matteo 5:14 Riflessioni sul versetto di oggi… Il Sig...
Lettura del giorno: il 30 marzo 2018 – Danie... Daniele prese a dire: ‘Sia benedetto il nome di Dio, d'eternità in eternità! poiché a lui appartengono la sapienza e la forza. -Daniele 2:20 ...