Lettura del giorno: il 20 aprile 2018 – Matteo 4:24

E la sua fama si sparse per tutta la Siria; e gli recarono tutti i malati colpiti da varie infermità e da vari dolori, indemoniati, lunatici, paralitici; ed ei li guarì.

-Matteo 4:24

Riflessioni sul versetto di oggi…

Dopo essere stato battezzato, il Signore Gesù iniziò a diffondere il Vangelo del Regno dei Cieli, predicò e operò dappertutto, guarì le persone e scacciò i loro demoni. Molte persone arrivarono da tutte le parti per seguire il Signore Gesù. Dalla Scrittura, vediamo anche l’esercizio della potenza e dell’autorità di Dio, e vediamo il modo in cui il Dio incarnato opera. Alcuni si sentono perplessi: perché il Signore Gesù ha iniziato a operare dopo essere stato battezzato? Perché era necessario che subisse un processo di crescita? Questo ci impone di conoscere la verità dell’incarnazione. Le parole di Dio dicono: “La Sua vita e opera nello stato incarnato si possono dividere in due fasi. La prima corrisponde alla Sua vita precedente allo svolgimento del Suo ministero. Egli vive in una comune famiglia umana, in una condizione di umanità del tutto ordinaria, obbedendo alle leggi e ai principi morali comuni della vita umana, con le necessità umane (cibo, indumenti, rifugio, sonno), le debolezze umane e le emozioni umane normali. In altri termini, nel corso della prima fase, Egli vive in una condizione di umanità del tutto normale, non divina, dedicandoSi a tutte le comuni attività umane. La seconda fase è la vita che Egli vive dopo l’inizio dello svolgimento del Suo ministero. Egli dimora ancora in una condizione di umanità comune con un involucro umano normale, senza mostrare alcun segno esteriore del soprannaturale. Egli, però, vive esclusivamente per il Suo ministero e durante questo periodo la Sua normale umanità esiste interamente al servizio dell’opera ordinaria della Sua divinità; poiché, ormai, la Sua normale umanità è maturata al punto di essere in grado di svolgere il Suo ministero. Così, la seconda fase della Sua vita è caratterizzata dallo svolgimento del Suo ministero nella Sua normale umanità, è una vita sia di normale umanità che di completa divinità. Il motivo per cui, nel corso della prima fase della Sua vita, Egli vive nell’umanità comune completa è che la Sua umanità non è ancora all’altezza dell’interezza dell’opera divina, non è ancora matura; solamente dopo che la Sua umanità diventa matura, capace di farsi carico del Suo ministero, Egli può iniziare a compiere la Sua opera. Dal momento che Egli, in quanto carne, ha bisogno di crescere e maturare, la prima fase della Sua vita è quella della normale umanità, mentre nella seconda fase, poiché la Sua umanità è in grado di intraprendere la Sua opera e svolgere il Suo ministero, la vita che il Dio incarnato vive nel corso del Suo ministero è caratterizzata sia dall’umanità, che dalla completa divinità. Se, dal momento della Sua nascita, il Dio incarnato iniziasse effettivamente il Suo ministero compiendo segni e prodigi soprannaturali, allora non possiederebbe un’essenza corporea. Quindi, la Sua umanità esiste ai fini della Sua essenza corporea; non ci può essere carne senza umanità e una persona senza umanità non è un essere umano. In questo modo, l’umanità della carne di Dio è una proprietà intrinseca della carne incarnata di Dio”. Dalle parole di Dio, possiamo vedere che, dal momento che si fa carne, lavorando tra gli uomini, il Suo aspetto esteriore è proprio come quello della gente comune. Ha un normale processo di crescita. Dopo che la Sua umanità è diventata matura, inizia a svolgere il Suo ministero. Non c’è niente di soprannaturale in Lui. Se il Signore Gesù avesse fatto miracoli e predicato dalla nascita, sarebbe stato soprannaturale e troppo difficile da accettare per la gente. Pertanto, a quel tempo, il modo in cui il Signore Gesù ha operato è stato il migliore per le persone che hanno voluto ricevere il Vangelo di Dio e conoscerLo. Coloro che stavano veramente cercando la verità potevano ottenerla da Dio attraverso la predicazione del Signore Gesù. Ma proprio a causa dell’apparizione ordinaria e normale del Signore Gesù che non era in linea con le conoscenze della gente, gli scribi e i farisei condannarono e calunniarono il Signore Gesù. CrocifiggendoLo, alla fine. Si può vedere che è molto importante conoscere la verità dell’incarnazione. Se non conosciamo la modalità dell’opera di Dio, continueremo a speculare sulla Sua opera con la nostra immaginazione. È facile seguire gli errori degli scribi e dei farisei, interrompere e turbare l’opera di Dio.

Se ha nuove conoscenze sul contenuto del nostro sito web o quali sono le Sue perplessità e difficoltà nella fede,sia il benvenuto a condividerli con noi, perché il Signore Gesù disse: “Che vi amiate gli uni gli altri, come io ho amato voi” (Giovanni 15:12),desideriamo che ci aiutiamo e ci sosteniamo nel Cristo,la vita cresce. Può contattarci attraverso i seguenti modi:
1. Chiacchiera online con noi attraverso la finestra di online sotto il sito.
2. Manda l’email a [email protected]