Liberata dal dolore dell’infedeltà coniugale

“L’espressione ‘Finché morte non ci separi’ cede terreno rispetto a ‘Non sei tu, sono io’”, e “I voti eterni non esistono, di eterno c’è solo una sequenza di menzogne”, questi ultimi due proverbi popolari che descrivono sinteticamente la fragilità e la volubilità dell’amore. Nella vita reale sono davvero tante le coppie di sposi e di innamorati che passano dal dolce nulla iniziale alla cattiveria e ai conflitti. Cominciano come gemelli siamesi, ma finiscono ognuno per la propria strada: la crudele realtà prende il posto della perfezione che avevano immaginato. I loro cuori, pieni di visioni di un amore perfetto, uno a uno vengono massacrati per benino. Come ci si può liberare da questo dolore, quando si viene ingannati e traditi in amore?

L’idea di “finché morte non ci separi” aveva riempito Zhang Qing di aspettative e fantasie sin da quando era un’adolescente. Aspirava a ottenere il tipo di amore di cui aveva letto nei romanzi, dove un uomo e una donna arditamente non si preoccupano di null’altro che del loro amore; voleva trovare qualcuno che la amasse e la adorasse, che invecchiasse con lei, mano nella mano. Quello era il suo più grande desiderio. Diversi anni dopo nella sua vita entrò un giovane che la trattava proprio come aveva visto fare agli idoli delle telenovele. La adorava davvero ed era incredibilmente premuroso: Zhang Qing era sommersa dalla grande felicità dell’amore. Sentiva che valeva davvero la pena di legarsi a lui, ma, quando vennero a sapere che non era del posto, i suoi genitori si opposero fortemente alla loro relazione. Zhang Qing ignorò le suppliche e i tentativi di persuasione dei suoi genitori e, senza esitazioni e con l’obiettivo della propria felicità, si legò a lui.

Dopo il matrimonio, suo marito fu ancora più premuroso nei suoi confronti. Preoccupato che lei non si trovasse bene in una città che non era la sua, comprò una casa nella città natale della moglie e lì diede avvio a un’attività commerciale. Zhang Qing notò tutti questi gesti e ne fu molto commossa. Era profondamente convinta di aver fatto la scelta giusta: era completamente immersa in questo bellissimo amore e si crogiolava in questa felicità duramente conquistata.

Liberata dal dolore dell’infedeltà coniugale
Foto di moda creata da freepik – www.freepik.com

Ma, man mano che i fuochi dell’amore si raffreddavano gradualmente e il romanticismo e la passione iniziale del loro matrimonio svanivano, Zhang Qing e suo marito iniziarono a scontrarsi su piccole cose della vita quotidiana. Le differenze tra gli stili di vita delle loro regioni di provenienza aggravavano i loro scontri. Inoltre, la loro attività economica non andava bene e due negozi che avevano acquistato non erano ancora stati rivenduti. Suo marito era preoccupato per il denaro investito e con il tempo iniziò a borbottare riguardo al fatto di aver comprato proprietà nella città natale di Zhang Qing. Apertamente e subdolamente, iniziò ad addossare a Zhang Qing la colpa di tutti questi problemi e, ogni volta che incontrava sulla sua strada qualcosa che non andava, non parlava con Zhang Qing come aveva fatto in passato, ma litigava con lei. L’uomo che aveva conosciuto, e che l’aveva tanto adorata, sembrava essere diventato una persona completamente diversa. Zhang Qing non aveva idea del motivo per cui ciò accadeva e si sentiva incredibilmente turbata. Ma, quando pensò al fatto che, nel corso di una relazione, erano sempre presenti conflitti e ostacoli, e a come suo marito era lunatico perché la loro attività non procedeva bene, e che quindi c’era una ragione dietro le sue sfuriate, Zhang Qing continuò a recitare la parte che le donne ricoprivano nelle storie che amava leggere. Era premurosa e solerte nei confronti di suo marito, e tollerava le sue accuse e lamentele senza fondamento. Si prendeva meticolosamente cura del loro matrimonio.

“Se non avessi investito qui così tanto denaro, avrei divorziato da lei molto tempo fa”. Zhang Qing si imbatté in questa frase mentre suo marito chiacchierava con qualcuno che non conosceva: rimase scioccata dal fatto che dicesse qualcosa del genere. Guardando più da vicino, scoprì che si trattava della sua ex ragazza. Lui aveva detto a Zhang Qing di aver interrotto ogni contatto con questa donna; le aveva mentito per tutto questo tempo. Pensò all’atteggiamento che aveva avuto di recente verso di lei e che l’aveva messa in uno stato di leggero disagio. Temeva che i vecchi sentimenti tra suo marito e questa donna si fossero riaccesi e che il matrimonio a cui lei aveva lavorato tanto duramente stesse procedendo verso il fallimento. Non osò continuare in quella direzione di pensieri. Dopodiché, nel tentativo di riconquistare il cuore di suo marito, iniziò a comprare libri di cucina e imparò a preparare il cibo che lui amava, acquistò trucchi e abiti per vestirsi elegantemente e fece assolutamente tutto il possibile per aiutare il marito nei loro affari. Ma, indipendentemente da quanto duramente si dava da fare, suo marito non si interessava a lei. Ancora peggio, quando Zhang Qing ebbe un aborto spontaneo, suo marito e la sua ex ragazza non smisero di comunicare tra loro, ma iniziarono invece a contattarsi ancora più spesso. I loro messaggini divennero ancora più nauseanti. Tutto quello che aveva ottenuto in cambio della pazienza che aveva avuto con suo marito era solo spietatezza. A lui non importava un bel niente dei suoi sentimenti, e nel cuore di Zhang Qing scaturirono rabbia, lamentele e la sensazione di essere stata umiliata. In preda alla collera cominciò a litigare pesantemente con suo marito e, con sua grande sorpresa, lui alzò davvero le mani su di lei e non rientrò per tutta la notte.

Dopo questo fatto lasciò la città. Quando Zhang Qing scoprì che suo marito l’aveva abbandonata, in lei crebbero sentimenti di dolore e di sofferenza. Pensò a tutto quello che aveva fatto perché restassero insieme e si chiese perché lui fosse stato un marito così dolce, che le aveva giurato amore eterno, solo per tradirla e ingannarla in modo tanto crudele. Odiava profondamente la sua fredda spietatezza e voleva vendicarsi per ripagarlo della stessa moneta, per fargli vedere come ci si sente a essere traditi, ma la sua ragionevolezza le suggerì di non farlo. Il tradimento di suo marito l’aveva lasciata in uno stato costante di dolore e depressione; divenne di giorno in giorno sempre più magra e perse tutta la speranza che aveva nutrito nella vita.

Nel mezzo della sua sofferenza e impotenza, sua cognata condivise con lei la testimonianza dell’opera di Dio negli ultimi giorni. Lesse queste parole di Dio: “L’Onnipotente ha pietà di questi esseri umani che soffrono profondamente. Allo stesso tempo, Egli è stanco di queste persone senza consapevolezza, perché deve aspettare troppo a lungo per ricevere una risposta da loro. Egli vuole cercare, cercare il tuo cuore e il tuo spirito. Vuole portarti acqua e cibo e svegliarti, in modo che tu non abbia più né sete né fame. Quando sarai stanco e quando comincerai a sentire la desolazione di questo mondo, non essere perplesso, non piangere. Dio Onnipotente, l’Osservatore, accoglierà il tuo arrivo in qualsiasi momento”. Le parole di Dio placarono a poco a poco il suo cuore ferito e lei provò un senso di calore che non aveva mai sperimentato prima. Dalle Sue parole, apprese che anche se era stata ferita gravemente dal marito e, da quando era stata tradita, aveva vissuto in mezzo a sofferenze indicibili, Dio aveva osservato per tutto il tempo il suo dolore e si era preso silenziosamente cura di lei e l’aveva protetta. L’aveva condotta al Suo cospetto attraverso la cognata, che aveva condiviso il Vangelo, fornendole così il sostentamento delle Sue parole: tutto ciò era il Suo amore. Sentì la protezione e la cura di Dio, proprio come quelle di una madre amorevole, e decise che da quel momento in poi avrebbe creduto davvero in Lui. Da allora, prese a frequentare spesso gli incontri e lesse le parole di Dio con i fratelli e le sorelle, cantò inni in Sua lode e, col tempo, la sua anima ferita guadagnò un certo conforto e sul suo viso ricominciarono a comparire sorrisi.

Un giorno Zhang Qing ricevette di punto in bianco una telefonata dal marito, che le chiedeva di dargli un’altra possibilità. Pensò a come l’aveva ingannata e l’aveva perfino colpita; non intendeva perdonarlo per nessuna ragione. Ma, ascoltando le sue parole sincere, ripensò a tutte le piccole cose della loro vita in comune, al modo in cui aveva ignorato i desideri dei suoi genitori per stare con lui. Quel tipo di felicità era introvabile e tutti commettono errori. Suo marito era stato così buono con lei prima: lei si stava forse comportando in modo troppo meschino? Anche nei film ai protagonisti non andava tutto liscio nel loro tentativo di trovare un amore perfetto. Così, decise di concedergli il beneficio del dubbio e, determinata, salì su un treno per andare a incontrarlo. Per tutta la strada non fece che immaginare quanto sarebbe stato felice suo marito nel rivedere il suo viso; lei stava morendo dalla voglia di incontrarlo. Il suo treno arrivò dopo mezzanotte, ma tutte le tante telefonate che fece a suo marito restarono senza risposta. Lui non venne a cercarla fino al giorno seguente, presentando come trita scusa il fatto che era stato impegnato con il lavoro. Chiese a Zhang Qing di ritornare a casa e di aspettare che lui arrivasse a incontrarla lì. Sembrava sincero come prima, per cui lei non ci pensò troppo, ma comprò subito un biglietto di ritorno. In seguito, apprese da alcuni familiari che il suo ex marito non aveva intenzione di riconciliarsi con lei, ma aveva fatto quella telefonata solo per rabbonire la sua famiglia. In realtà, già molto prima aveva iniziato a frequentare un’altra donna. Quando Zhang Qing sentì questa notizia, la mente le si annebbiò completamente: non riusciva a pronunciare una sola parola. Quando arrivò a casa, chiamò suo marito che, incalzato dalle sue domande, ammise di averle mentito. Fu invasa da un insieme di emozioni diverse. Si odiava per essere stata così sciocca: sapeva benissimo di essere stata ingannata da lui più e più volte, ma sognava ancora di riavere indietro il loro amore, per cui aveva deciso di credergli. Tutto ciò che aveva riavuto indietro erano menzogne. Voleva piangere e urlare: in fondo desiderava solo tenersi stretto il suo amore, il suo matrimonio, quindi, perché le cose erano andate a questo modo?

Nel suo dolore, si pose in preghiera al cospetto di Dio e lesse queste Sue parole: “Gli individui nutrono molte illusioni sul matrimonio prima di sperimentarlo personalmente, ed esse sono tutte bellissime. Le donne immaginano che la loro dolce metà sarà il Principe Azzurro, e gli uomini immaginano di sposare Biancaneve. Queste fantasie servono a dimostrare che ciascuno ha determinate aspettative sul matrimonio, la propria serie di esigenze e di parametri. Benché in questa epoca malvagia le persone siano costantemente bombardate da messaggi distorti sul matrimonio, che creano aspettative ancora maggiori e conferiscono alle persone ogni genere di preconcetto e di atteggiamento bizzarro, chiunque abbia sperimentato l’unione matrimoniale sa che, comunque la si intenda e qualunque atteggiamento si abbia nei suoi confronti, essa non è una questione di scelta individuale”.

Desideriamo solo parlare delle idee che le tendenze sociali apportano alle persone, il modo in cui fanno sì che le persone si comportino nel mondo, gli scopi di vita e la visione che producono nelle persone. Sono di estrema importanza; possono controllare e influenzare lo stato mentale dell’uomo. […] Quando il vento di una tendenza comincia a soffiare, forse solo un esiguo numero di persone ne diventerà il portavoce. Cominciano con il fare questo tipo di cose, accettando questo tipo di idea o di prospettiva. La maggioranza delle persone, tuttavia, in totale inconsapevolezza, sarà ancora continuamente infettata, assimilata e attratta da questo tipo di tendenza, finché tutti quanti inconsapevolmente e involontariamente non l’accetteranno e non ne saranno sommersi e controllati. Per l’uomo che non è del tutto sano nel corpo e nella mente, che non sa mai cosa sia la verità, che non sa riconoscere la differenza tra cose positive e negative, questi tipi di tendenze, una dopo l’altra, fanno sì che tutti accettino volentieri tali tendenze, la concezione della vita e i valori di vita, che vengono da Satana. Accettano ciò che Satana dice loro su come accostarsi alla vita e al modo di vivere che Satana ‘concede’ loro. Non hanno né la forza né la capacità e men che meno la consapevolezza per opporre resistenza”.

Spiritualità del parco

Dalle parole di Dio, Zhang Qing comprese che Satana, attraverso racconti e romanzi, instilla nelle persone ogni tipo di pensieri e punti di vista satanici, proprio come le idee di “Invecchiare insieme, mano nella mano”, “Attraversare i momenti difficili insieme, incrollabile nei nostri voti”, “La vita è preziosa, ma l’amore lo ancora di più” e “L’amore è supremo”. Queste idee riempiono le persone di fantasie sull’amore ed esse desiderano un tipo di sentimento che esiste solo nelle storie. Vogliono sperimentare l’amore passionale e poi trascorrere insieme al loro coniuge, nella buona e nella cattiva sorte, il resto dei loro giorni: si smarriscono in queste visioni di un amore perfetto. Zhang Qing pensò a come le era sempre piaciuta la narrativa rosa, a come era stata tanto attratta dalle relazioni d’amore in quelle storie immaginarie. Aveva sempre desiderato essere come la protagonista femminile di quelle storie e trovare un amore che durasse tutta la vita; aveva sperato che la sua storia d’amore romantica potesse essere magnificamente messa in scena. E aveva trovato il protagonista maschile dei suoi sogni ed era andata contro i suoi genitori per amore e aveva insistito per sposarlo. Quando aveva scoperto il tradimento di suo marito, aveva deciso di essere tollerante e comprensiva per alimentare il loro amore; aveva fatto ogni tipo di compromesso e tutto quello a cui poteva pensare per assecondarlo, ma l’indifferenza del suo sposo non era mai cessata. Lui l’aveva persino picchiata. Ma lei ancora non aveva perso la speranza e aveva deciso di credere ancora una volta alle sue menzogne, per mantenere il loro amore. Era stata ingannata e tradita giorno dopo giorno. Viveva nel dolore e aveva persino perso la speranza nella vita. Zhang Qing notò che era stata molto danneggiata dal modo di pensare e dai punti di vista di Satana, sempre e solo alla ricerca di questo amore vuoto e privo di significato: come poteva non aver capito che si era fatta raggirare dagli stratagemmi del principe dei demoni, che era caduta nella sua trappola? Era stata ben irretita ed era caduta in depressione. Satana imbroglia e danneggia le persone con questo tipo di idee, conducendole a vivere, in mezzo a terribili sofferenze, in una condizione di soggezione ai suoi inganni.

Zhang Qing lesse un altro passo delle parole di Dio: “Perché un marito ama la propria moglie? E perché una moglie ama il proprio marito? Perché i bambini rispettano i propri genitori? E perché i genitori amano svisceratamente i propri figli? Che tipo di intenzioni nutrono effettivamente le persone? Non sono forse finalizzate a soddisfare i propri piani ed egoistici desideri?”. Le parole di Dio rivelano con tanta chiarezza il modo in cui l’umanità corrotta sopravvive. Quando le persone vengono corrotte da Satana, la loro natura diventa egoista, spregevole, disonesta e astuta. Anche le relazioni tra partner, coniugi, genitori e figli sono costellate di inganni, menzogne e tradimenti. Zhang Qing pensò a come suo marito era stato all’inizio così dolce e premuroso, sostenendo che stava acquistando una proprietà per il suo bene, ma quando quella proprietà non era stata venduta e lui non aveva ricavato nulla a fronte del suo investimento, era diventato freddo nei suoi confronti e aveva iniziato a prenderla di mira in ogni cosa. Era persino rimasto coinvolto in una relazione con un’altra donna e non gli importava nulla del loro rapporto di marito e moglie. E c’era quest’ultimo episodio: nella città dove viveva aveva già trovato un’altra donna e non aveva intenzione di tornare con Zhang Qing, ma fingeva ancora di volersi riconciliare con lei solo per far stare buoni i suoi genitori. Ingannandola, aveva fatto fare a Zhang Qing un lungo viaggio lontano da casa, senza tenere in alcuna considerazione i suoi sentimenti. E Zhang Qing aveva sempre pensato di amare sinceramente suo marito, ma, quando lui l’aveva ingannata e tradita, giorno dopo giorno si era riempita di risentimento per lui e aveva persino voluto ottenere la sua vendetta ripagandolo con la stessa moneta. Di fronte all’evidenza, aveva capito che nei rapporti tra gli esseri umani l’amore non esiste, e che i sentimenti perfetti dei romanzi rosa non sono nient’altro che un’illusione. Aveva finalmente compreso appieno tutto ciò grazie alle rivelazioni contenute nelle parole di Dio. Altrimenti, chissà per quanto tempo sarebbe stata abbagliata da questo amore vuoto. Ringraziò Dio dal profondo del cuore per il Suo amore per lei.

Dopo aver attraversato tutta questa situazione, Zhang Qing aveva sperimentato in modo molto reale che solo l’amore di Dio è vero. Quando si era ritrovata abbagliata e vincolata da idee errate come “L’amore è supremo” e “Invecchiare insieme, mano nella mano”, era vissuta in un incredibile dolore. Ma Dio aveva dissetatato e nutrito la sua anima in modo provvidenziale, il suo cuore ferito si era placato e lei era stata capace di vedere appieno, con chiarezza, l’essenza dell’amore e del matrimonio. Era riuscita a liberarsi gradualmente dalle prese in giro di Satana e aveva iniziato a vivere nella cura e nella protezione di Dio. Queste parole di Dio riecheggiavano davvero in lei: “L’essenza di Dio è santa, ciò significa che solo tramite Dio puoi camminare sul sentiero retto e luminoso attraverso la vita; solo tramite Dio puoi conoscere il significato della vita, solo tramite Dio puoi vivere una vita autentica, possedere la verità, conoscere la verità, e solo tramite Dio puoi ottenere la vita dalla verità. Solo Dio Stesso può aiutarti a fuggire il male e a liberarti del danno e del controllo di Satana. Eccetto Dio, nulla e nessuno ti può salvare da questo mare di amarezza, così che tu non soffra più. Questo è determinato dall’essenza di Dio”.

Suo marito in seguito suggerì di divorziare e Zhang Qing accettò prontamente di chiudere quel capitolo. Dopo il loro divorzio non si sentì affatto sola. Dio era sempre al suo fianco, a vegliarla e ad accompagnarla. Si sentiva in pace e tranquilla nel suo intimo, perché le parole di Dio l’avevano dissetata e sostenuta, così come avevano fatto la cura e l’aiuto dei fratelli e delle sorelle, e anche i doveri che era capace di svolgere all’interno della Chiesa.


“Testimonianze di fede” condivide di più:

Il matrimonio cristiano: cos’è la perfezione 

Non lamentarsi più del marito