Testimonianze di fede – Mai più delusi dalla vita quotidiana

Traduzione di Jenny Graziella Giacomelli

Il clima dell’altopiano è instabile, vi si trovava una pianta chiamata “pianta del -dimentica le preoccupazioni” (il nome cinese per giglio di un sol giorno o Hemerocallis fulva, chiamata anche Xuan-cao) che cresceva tenacemente tra le fenditure della roccia. Anno dopo anno e giorno dopo giorno, lottava contro il clima variabile.

Ogni volta che “l’erba dimentica le preoccupazioni” vedeva gli alberi giganti ondeggiare con le loro fronde al vento, e bellissimi fiori di tante varietà fiorire al sole regalando un profumo delicato, si guardava e pensava: sono così piccola, non robusta come l’albero o fragrante come il fiore, a vivere da sola nel crepaccio. Così si sentiva molto depressa e triste: come vorrei poter uscir fuori dal crepaccio opprimente e andar via dalla montagna, e crescere in una grande pianura fertile per realizzare la mia autostima! Tuttavia, io sono solo un seme. Come posso sfuggire al mio misero destino? “L’erba dimentica le preoccupazioni” si lamentava spesso con Dio, “Perché mi chiamo ‘dimentica le preoccupazioni’? Perché mi hai dato questo nome? Perché non mi hai chiamato peonia? Peonia è un bel nome che significa abbondanza e beneamata da tutti. Invece Tu mi hai chiamato ‘erba dimentica le preoccupazioni’. Peggio ancora, sono intrappolata nella crepa di una montagna sconosciuta. Sarà possibile che sono destinata a stare qui per sempre? Oh, che dolore! ‘L’erba dimentica le preoccupazioni’ dovrebbe dimenticare le preoccupazioni e il dolore secondo il significato del mio nome (detto anche giglio di un sol giorno, Xuan-cao, parola cinese ‘Xuan’ che significa – dimenticare le preoccupazioni, ‘Cao’ che significa erba), ma perché non potrò sbarazzarmi del mio dolore?”

L’erba “dimentica le preoccupazioni” osservava spesso il cielo azzurro, guardando i vari uccelli mentre spiegavano le ali in volo, regalando piacevoli cinguettii. La piantina sospirò addolorata e l’uccello la confortò, “Tutto ciò che Dio ha creato è buono; tutti noi abbiamo il nostro proprio valore intrinseco. Non essere addolorata tutto il giorno. Sottomettiti semplicemente all’orchestrazione e ai voleri di Dio”.

La notte, la piantina guardava con gli occhi fissi nel vuoto le stelle brillare in cielo, che sembravano sorridere. Fu allora che si chiese: “Perché non posso dimenticare il mio dolore e sorridere con appagamento?” Si lamentò con la stella e la stella disse: “Indipendentemente dal ruolo cui Dio ci ha destinato, o qualsiasi sia il compito che ci ha dato da svolgere, tutto ciò contiene la Sua benevolenza. Tu dovresti guardare ai tuoi meriti e vedere te stesso correttamente”. Tuttavia, l’erba “dimentica le preoccupazioni” non era ancora felice.

Un giorno, arrivò un gruppo di turisti. Fecero una passeggiata, scattarono fotografie, e si godettero il bellissimo scenario delle montagne. Uno dei turisti notò la piantina “senza preoccupazioni” e si avvicinò ad essa. La toccò e disse: “Wow, è incredibile! Guardate questa pianta! Sebbene sia così piccola, vive ancora tenacemente in questo ambiente difficile. Sapete, le sue foglie possono aiutarci a dimenticare il nostro dolore e le sue radici possono essere usate come medicina. La vitalità che Dio le ha conferito è così considerevole”. Tutti gli altri turisti si avvicinarono per guardare questo seme non appariscente e furono pieni di lode per questi.

In quel momento, udendo la lode dei turisti, la piantina finalmente riuscì a capire l’essenza della sua vita e il valore e il significato della sua esistenza e si vergognò. Da quel momento in poi, smise di riporre speranze stravaganti sul diventare un albero gigante, e di invidiare il profumo dei fiori, e di desiderare di avere un bellissimo sorriso come quello delle stelle; dimenticò le sue angosce e visse felicemente e tenacemente nella fenditura della roccia.
Dopo aver letto questa storia, capii che ognuno di noi, non importa quanto piccolo lui o lei sia, ha valore e significato e che, sia piccolo che grande, è buono agli occhi di Dio, per cui non dovremmo ignorare il nostro valore o sminuire noi stessi.

È riportato nella Bibbia che ogni volta in cui Dio creava una cosa, diceva sempre: “Dio vedeva che era buono”. Ogni singola cosa creata da Dio vive sotto la volontà e la predestinazione di Dio, gioca il proprio ruolo per servire alla vita del genere umano, e mostra direttamente le meravigliose opere di Dio attraverso il proprio unico modo. Proprio come disse Dio: “Dio ha creato tutto, e ogni cosa vive nelle Sue mani. Davanti a Lui tutte le cose vivono e si muovono. Dio ha generato tutte le cose e l’esistenza di ciascuna di esse ha un valore e un significato, cioè esiste una necessità alla base della loro esistenza”.

Tutte le cose mostrano le meravigliose gesta del Creatore e mostrano le proprie azioni; se qualcosa non avesse valore o significato, Dio la distruggerebbe. È grazie alla predestinazione di Dio e al Suo potere supremo che possiamo sopravvivere in questo mondo, giocare i nostri ruoli e adempiere alle nostre responsabilità. Sia che noi siamo persone eminenti con una elevata posizione, che persone insignificanti e comuni per la società, abbiamo il nostro proprio valore e siamo parti indispensabili al mondo. Come pure, sia che siamo pastori, decani o semplici credenti nella chiesa, non c’è nessuna differenza di grado o posizione agli occhi di Dio; noi tutti portiamo avanti i nostri compiti e i nostri obblighi sotto il potere supremo e la predestinazione del Creatore. Inoltre, non dovremmo essere pessimisti o dispiaciuti verso la nostra vita insignificante, né tantomeno invidiare l’alta posizione e reputazione degli altri. È sufficiente fare il nostro dovere rivestendo il nostro ruolo dando valore all’esistenza secondo quanto ordinato da Dio. Poiché Dio disse: “Per Lui non conta se le persone sono eccellenti o insignificanti, finché sono in grado di ascoltarLo, di obbedire alle Sue istruzioni e ai compiti che assegna loro, e di cooperare con la Sua opera, la Sua volontà e il Suo piano, in modo tale che la Sua volontà e il Suo disegno possano essere compiuti agevolmente; solo allora la loro condotta sarà degna della Sua celebrazione e di ricevere la Sua benedizione. Dio fa tesoro di queste persone e ha grande cura delle loro azioni, del loro amore e del loro affetto per Lui. Questo è l’atteggiamento di Dio”.

Se ha nuove conoscenze sul contenuto del nostro sito web o quali sono le Sue perplessità e difficoltà nella fede,sia il benvenuto a condividerli con noi, perché il Signore Gesù disse: “Che vi amiate gli uni gli altri, come io ho amato voi” (Giovanni 15:12),desideriamo che ci aiutiamo e ci sosteniamo nel Cristo,la vita cresce. Può contattarci attraverso i seguenti modi:
1. Chiacchiera online con noi attraverso la finestra di online sotto il sito.
2. Manda l’email a [email protected]