Commento al vangelo della domenica: qual è la vera salvezza?

Si potrebbe chiedere: La Bibbia dice, “Perché, se con la bocca avrai confessato Gesù come Signore, e avrai creduto col cuore che Dio l’ha risuscitato dai morti, sarai salvato; infatti col cuore si crede per ottener la giustizia e con la bocca si fa confessione per esser salvati” (Romani 10:9-10). Dice che, colui che confessa con la bocca e crede con il cuore che Gesù è il Signore viene salvato. Infatti, abbiamo creduto nel Signore; tuttavia, significa che siamo stati completamente salvati?

Parlare di essere salvati è un argomento familiare per i fratelli e le sorelle. Essi sono fermamente convinti di essere stati completamente salvati da quando hanno creduto nel Signore Gesù e che saranno portati nel Regno dei Cieli quando il Signore verrà di nuovo. Ma è proprio così? Cosa mai significa veramente essere salvati? È vero, come pensiamo, che siamo salvati completamente fintantoché crediamo nel Signore Gesù?

Tutti noi sappiamo che gli Israeliti sono stati schiavizzati dal Faraone egiziano e sottoposti a ogni tipo di sofferenze. Jahvè Dio non poteva sopportare che venissero maltrattati, perciò chiamò Mosè affinché li guidasse fuori dell’Egitto e li portasse nella buona terra di Cana. Per quanto riguarda gli Israeliti di quel tempo, erano salvi. Ma non si può dire che non avessero più bisogno della salvezza di Jahvè Dio. Prima di entrare a Cana, Jahvè Dio ha esposto la legge attraverso Mosè, facendo in modo che sapessero come dovevano riverirLo, servirLo e come vivere sulla terra, come andare d’accordo con gli altri, ecc. Da quel momento in poi, l’opera di Dio nell’Età della Legge fece sapere agli Israeliti come vivere, e per loro ciò significava che erano di nuovo salvi.

Tuttavia, al termine dell’Età della Legge, le persone non erano capaci di mantenere la legge, persero la loro riverenza verso Dio, e offrirono persino animali ciechi e zoppi sull’altare. Di conseguenza, tutti loro affrontarono il pericolo di essere condannati a morte dalla legge. Per poterli salvare dalla morte, Dio incarnato venne sulla terra e compì una fase dell’opera di redenzione dell’umanità. Il Signore Gesù fu inchiodato alla croce in offerta per i peccati dell’umanità e portò i peccati dell’uomo. Per coloro che accettano la salvezza del Signore Gesù, ciò significa che sono stati salvati di nuovo. Come la Bibbia dice, “Perché, se con la bocca avrai confessato Gesù come Signore, e avrai creduto col cuore che Dio l’ha risuscitato dai morti, sarai salvato” (Romani 10:9). Da questo versetto, possiamo imparare che se potessimo confessare con la bocca il Signore Gesù e credere in Lui nel cuore, verremo salvati. Ma in realtà, qui significa che dopo aver accettato la salvezza della croce del Signore Gesù, le persone non saranno più condannate dalla legge per non averla mantenuta. Tuttavia, sebbene i nostri peccati umani siano stati perdonati, non significa che non abbiamo nessun peccato, perché tutti i credenti ancora vivono nel circolo vizioso del commettere peccati solo per confessarli e poi continuare a peccare ancora, e nessuno riesce a liberarsene. La Bibbia dice, “La santificazione senza la quale nessuno vedrà il Signore” (Ebrei 12:14). “Che dalla potenza di Dio, mediante la fede, siete custoditi per la salvazione che sta per esser rivelata negli ultimi tempi” (1 Pietro 1:5). “Così anche Cristo, dopo essere stato offerto una volta sola, per portare i peccati di molti, apparirà una seconda volta, senza peccato, a quelli che l’aspettano per la loro salvezza” (Ebrei 9:28). Da questi versetti possiamo vedere che, sebbene abbiamo ottenuto la redenzione del Signore Gesù, non siamo stati completamente salvati da Dio perché la nostra indole corrotta non è stata ancora purificata.

Pertanto, Dio ritorna nella carne negli ultimi giorni per compiere l’opera di salvare completamente l’uomo e purificarlo. Dio Onnipotente dice, “È vero che sei stato salvato da Gesù e non sei considerato peccatore grazie alla salvezza di Dio, ma questo non dimostra che tu non sia peccaminoso e non sia impuro. Come puoi essere santo, se non sei stato trasformato? Dentro di te sei assediato dall’impurità, dall’egoismo e dalla cattiveria, eppure vuoi ancora discendere con Gesù e avere una simile fortuna! Hai saltato un passaggio della tua fede in Dio: sei stato solo redento, non sei stato trasformato. Perché tu sia secondo il cuore di Dio, l’opera di trasformazione e di purificazione deve essere compiuta personalmente da Lui; se sei solo redento, non sarai in grado di raggiungere la santità. Di conseguenza, non sarai qualificato per prendere parte alle sante benedizioni di Dio, perché hai saltato un passaggio nell’opera di Dio per la gestione dell’uomo, ossia il passaggio principale per la trasformazione e la perfezione. Pertanto tu, peccatore che è stato solo redento, non puoi ricevere direttamente l’eredità di Dio”.

I peccati dell’uomo furono perdonati grazie all’opera della crocifissione di Dio, ma l’uomo continuò a vivere nella vecchia indole satanica corrotta. Egli, dunque, deve essere completamente salvato dall’indole satanica corrotta cosicché la sua natura peccaminosa venga rigettata completamente e non si sviluppi mai più, permettendo così di cambiare l’indole dell’uomo. Ciò richiede che egli comprenda il cammino della crescita nella vita, la via della vita e il modo di cambiare la propria indole. Impone anche che egli agisca in conformità a questo cammino cosicché l’indole dell’uomo possa cambiare gradualmente ed egli possa vivere sotto lo splendore della luce e fare tutte le cose in conformità alla volontà di Dio, rigettare l’indole satanica corrotta e liberarsi dall’influenza satanica delle tenebre, emergendo così pienamente dal peccato. Solo allora l’uomo riceverà la salvezza completa”.

Dalle parole di Dio Onnipotente, possiamo vedere che noi cristiani veniamo soltanto perdonati per i nostri peccati dal prezioso sangue del Signore Gesù. Tuttavia, poiché il Signore Gesù non ha compiuto l’opera di totale purificazione delle nostre indoli corrotte, se vogliamo eliminare completamente la corruzione per essere purificati e salvati completamente, dobbiamo accettare non soltanto la redenzione del Signore Gesù, ma anche l’opera di giudizio e purificazione dell’uomo da parte di Dio negli ultimi giorni. Solo quando noi, nel corso dell’esperienza del giudizio e del castigo delle parole di Dio, acquisiamo gradualmente la vera conoscenza della nostra stessa sostanza corrotta, siamo in grado di liberarci dell’influenza delle tenebre di Satana, e vivere secondo le parole di Dio; siamo coloro che vengono purificati e salvati completamente, ossia coloro che hanno ricevuto la completa salvezza e sono veramente salvati. Perciò, oggi quando il Signore Gesù è tornato, solo se usciamo dall’Età della Grazia, seguiamo le fasi dell’opera di Dio e accettiamo il giudizio delle parole di Dio Onnipotente affinché la nostra indole corrotta sia purificata, possiamo essere salvati da Dio completamente e infine portati a una meravigliosa destinazione.


Scopri di più:

Discussione appassionata: Una volta salvato ≠ Sempre salvato

È davvero possibile essere salvati credendo in Dio con il cuore e confessandoLo con la bocca?