Come intendi il Giudizio finale?

Quando ho creduto nel Signore, ho visto la Bibbia registrata: “Poiché è giunto il tempo in cui il giudicio ha da cominciare dalla casa di Dio. […]” (I Pietro 4:17). Così, sapevo che Dio avrebbe giudicato l’umanità negli ultimi giorni. A quel tempo, immaginavo: quando Dio apparirà pubblicamente negli ultimi giorni, siederà su un grande trono bianco e gli porrà davanti un grande tavolo. Sul tavolo, c’era un grande schermo dove sono proiettati vari peccati di persone prima della loro morte. Tutti gli uomini accetteranno il giudizio di Dio uno per uno e ne conosceranno l’esito.

Questa era la mia comprensione del giudizio in quel momento. Dopo che sono stata sollevata da Dio per accettare l’opera di Dio degli ultimi giorni, la parola di Dio ha rivelato questo mistero e ha cambiato le mie visioni di giudizio, in modo che sono tornata davanti al trono di Dio.

Prima di tutto, se conosciamo solo il nome di Dio, allora la nostra fede nel Signore è superficiale

Durante la scuola media ho studiato in una scuola cristiana. Sotto la guida di un insegnante, ero determinata a credere nel Signore. Ricordai ancora quando ebbi la determinazione, disse il pastore: “‘E come è stabilito che gli uomini muoiano una volta sola, dopo di che viene il giudizio’ (Ebrei 9:27). Eppure, il Signore Gesù Cristo si fece carne e fu crocifisso per l’umanità, redimendoci personalmente attraverso il Suo prezioso sangue e perdonando i nostri peccati. Sei disposta a ricevere il Signore Gesù come tuo Salvatore? Se confessi con la bocca e credi nel cuore, puoi essere giustificata e salvata dalla fede”. A quel tempo, ho pensato: se posso essere salvata e posso sfuggire al giudizio finché riconosco che il Signore Gesù Cristo è il mio Salvatore, allora è davvero sostanziale credere in Dio. Da allora, di solito andavo alla scuola domenicale e avevo devozioni spirituali ogni giorno. Ho condotto una vita cristiana.

Come intendi il Giudizio finale

Tuttavia, in ogni incontro, che si trattasse della predica del pastore o della condivisione della guida del gruppo di studio biblico, tutti li sentivo che sono come storie bibliche e non avevano nulla a che fare con me. Così, ogni volta che dopo il raduno, ho dimenticato completamente le prediche. Quando ho avuto devozioni spirituali, ho sentito che era la stessa cosa come studiare altre materie. Dopo ogni preghiera, le mie difficoltà rimasero ancora irrisolte, così dubitai sempre che il Signore avesse udito la mia preghiera o meno. Vedendo che i miei amici erano devoti, sentivo di essere caduta dietro di loro. Non sapevo nulla del perché ho creduto in Dio, come conoscere Dio, e come capire la Sua volontà. Ho imparato solo nella Bibbia che Dio avrebbe giudicato l’umanità negli ultimi giorni. Per il bene delle mie prospettive e del mio destino futuro e per sfuggire al giudizio degli ultimi giorni, ho continuato a rimanere in chiesa, vivendo una vita religiosa vuota e perplessa.

Ma quando sono entrata nell’università, sono stata gradualmente immersa nella conoscenza. Tutta la mia mente era piena di vita scolastica. Così, essere stata salvata dalla fede e dal giudizio degli ultimi giorni mi è sembrato irraggiungibile. Ho pensato: dovrei lottare per la vita prima di tutto e credere nel Signore durante i miei ultimi momenti. In ogni caso, se sono determinata a seguire il Signore in quel momento, posso anche essere giustificata dalla fede ed essere salvata dalla fede. Così, gradualmente, non partecipai alle riunioni e feci cessare le mie devozioni spirituali e le mie preghiere. La mia vita cristiana nominale finì.

Secondo, il bussare di Dio alla mia porta ha cambiato le mie opinioni sbagliate.

In un batter d’occhio sono passati diversi anni. Dopo la nascita di mio figlio, per prendermi cura di lui e educarlo bene, ho abbandonato il mio lavoro e sono diventata una mamma di famiglia. Da allora, sono stata molto soddisfatta, cercando di fare del mio meglio per dare cibo sano per lui, portandolo in giro per viaggiare, e la progettazione di tutti i tipi di giochi per aiutarlo a studiare. Mio figlio è diventato la forza motrice e l’obiettivo della mia vita. Ho vissuto una vita simile per un anno.

Alla fine del 2016 conoscevo sorella Ahong della Chiesa di Dio Onnipotente. Un giorno, Ahong e un’altra sorella Meijuan hanno cenato insieme a me. Quando Meijuan sapeva che una volta ero determinata a credere nel Signore, ma alla fine ho lasciato la chiesa, ha detto: “Questo perché non hai una conoscenza più profonda di Dio. Sei disposta ad avere più conoscenza e comprensione di Dio?” … Nei due mesi successivi, Meijuan invitò sorella Jiamei ad unirsi a me. Abbiamo risparmiato un giorno alla settimana, pregando e condividendo insieme le parole di Dio.

Una volta, sorella Jiamei mi chiese: “Credi che Dio giudicherà l’umanità negli ultimi giorni?” Risposi senza esitazione: “Sì, Sono d’accordo che Dio ci giudicherà dopo che moriremo e determinerà se saliremo in cielo o andremo all’inferno. Negli ultimi giorni, Dio apparirà in pubblico e siederà su un trono bianco. C’è un grande avolo davanti a Lui, sul quale c’è un grande schermo dove vengono proiettati i vari peccati delle persone prima della loro morte. Tutti gli uomini saranno chiamati ad accettare il giudizio di Dio uno ad uno. Quindi, penso che questo sia il giudizio”.

Poi, ha condiviso un passaggio di parole con me: “Forse c’è chi crede in certe fantasie soprannaturali, come quella che quando arriveranno gli ultimi giorni, Dio costruirà un grande tavolo in cielo, sul quale verrà stesa una tovaglia bianca, quindi siederà su un grande trono e tutti gli uomini si inginocchieranno a terra. Dio dovrà poi svelare tutti i peccati formulati contro ogni uomo, per stabilire se egli debba salire al cielo o essere inviato giù nello stagno di fuoco e di zolfo. Non importa quali siano le fantasie dell’uomo, la sostanza dell’opera di Dio non può essere modificata. Le fantasie dell’uomo non sono altro che costrutti dei pensieri umani e provengono dal cervello dell’uomo, sintetizzate e messe insieme sulla base di ciò che l’uomo ha visto e sentito. Di conseguenza, Io dico, sebbene le immagini concepite siano geniali, non sono comunque niente più di un disegno e non possono essere un sostituto per il progetto dell’opera di Dio. D’altronde tutto nell’uomo è stato corrotto da Satana, quindi come può egli comprendere i pensieri di Dio? L’uomo concepisce il lavoro di giudizio da parte di Dio come particolarmente eccezionale. Egli crede che, giacché è Dio Stesso a compiere l’opera di giudizio, allora deve essere di portata veramente enorme e incomprensibile ai comuni mortali; deve risuonare attraverso i cieli e scuotere la terra, altrimenti come potrebbe essere il lavoro di giudizio di Dio? L’uomo è convinto che, poiché si tratta dell’opera di giudizio, allora Dio deve essere particolarmente imponente e maestoso mentre lavora e coloro che vengono giudicati devono gemere tra le lacrime e implorare pietà in ginocchio. Tale scena deve essere uno spettacolo grandioso e profondamente travolgente…. Ogni uomo immagina il lavoro di giudizio da parte di Dio come supernaturalmente meraviglioso. […]

Leggendo queste parole, ho pensato: questo è esattamente ciò che penso. Può essere che i miei pensieri sono tutte le mie fantasie? Il modo in cui la sorella ha condiviso con me non è mai stato quello che ho sentito quando ero in religione in questi anni. Queste parole sono significative e in esse si deve cercare la verità. Quindi, ho chiesto: “Questo è un commento biblico?” Rispose: “Questa è la parola di Dio”. Mi sentii un po’ sorpresa, pensando: “Parola di Dio? È possibile che Dio scriva queste parole? Tutto questo libro è scritto da Dio personalmente?” Tuttavia, non ho parlato di queste domande. Spinta dalla curiosità, ho scelto di ascoltare la sua condivisione e la sua comunione per conoscere meglio il giudizio di Dio negli ultimi giorni attraverso la comprensione delle parole di Dio.

Ha condiviso con me un altro passaggio della parola di Dio: “Durante gli ultimi giorni, Cristo utilizza una serie di verità per insegnare all’uomo, rivelarne l’essenza e analizzare le sue parole e le sue azioni. Queste parole comprendono diverse verità quali il dovere dell’uomo, come l’uomo dovrebbe obbedire a Dio, come dovrebbe esserGli fedele, come dovrebbe vivere la normale umanità, così come la saggezza e l’indole di Dio, e così via. Queste parole sono tutte dirette all’essenza dell’uomo e alla sua indole corrotta. In particolare, le parole che rivelano come l’uomo rifiuta Dio vengono pronunciate a proposito di come l’uomo sia la personificazione di Satana e una forza nemica di Dio. Quando Dio compie il lavoro di giudizio, Egli non Si limita semplicemente a chiarire la natura dell’uomo solo con poche parole, ma compie la rivelazione, il trattamento e la potatura a lungo termine. Tale metodo di rivelazione, di trattamento e di potatura non può essere sostituito con parole ordinarie, ma con la verità che l’uomo non possiede affatto. Solo tale modo di lavoro viene considerato giudizio; solamente attraverso tale giudizio l’uomo può essere persuaso, pienamente convinto all’ubbidienza verso Dio e inoltre può ottenere la vera conoscenza di Dio. Ciò che il lavoro di giudizio realizza è la comprensione da parte dell’uomo del vero volto di Dio e la verità riguardo alla sua ribellione. Il lavoro di giudizio permette all’uomo di ottenere molta comprensione della volontà di Dio, dello scopo della Sua opera e dei misteri che non possono essere compresi dall’uomo. Inoltre, consente all’uomo di riconoscere e conoscere la sua sostanza corrotta e le radici della sua corruzione, come pure di scoprire la sua bruttezza. Questi effetti si realizzano tutti tramite il lavoro di giudizio, […]

Parlò della sua comprensione di queste parole: “Dalle parole di Dio possiamo vedere: negli ultimi giorni Dio esprime la verità per giudicarci e castigarci. Questa fase di lavoro è un’opera superiore basata sull’opera redentrice del Signore Gesù. Infatti, anche se siamo perdonati dei nostri peccati a causa della salvezza della croce da parte del Signore Gesù e possiamo essere salvati e non condannati dalla legge finché confessiamo il nome del Signore, la nostra natura peccaminosa rimane ancora in noi e non riceviamo la salvezza completa. Nel profondo della nostra natura, ci sono ancora arroganza, auto-presunzione, disonestà, astuzia, egoismo e bassezza, così possiamo allontanarci da Dio e tradire Dio in qualsiasi momento. Per esempio, quando incontriamo disastri naturali o provocati dall’uomo, ci lamentiamo anche di Dio; quando l’opera di Dio non è in linea con le nostre nozioni, resisteremo a Dio, e così via. Piene di queste disposizioni di corruzione satanica, siamo ancora sul modello di Satana e non possiamo essere direttamente rapiti nel Regno dei Cieli. Così, Dio esprime tutte le parole di giudizio sull’uomo negli ultimi giorni. Queste parole sono la rivelazione della giustizia di Dio, rivelazione delle varie disposizioni sataniche di noi uomini corrotti, e sono inoltre a scopo di giudizio, castigo e purificazione. Quando leggiamo le parole di Dio Onnipotente, ci sentiamo come se Dio ci stesse giudicando e rivelando faccia a faccia, e che le parole di Dio sono come una spada a doppio taglio che espone la nostra natura satanica in modo da vedere attraverso la verità della nostra corruzione profonda da parte di Satana e sentirci umiliati e vergognosi di fronte a Dio, in modo da non poter fare a meno di cadere davanti a Dio, rammaricandoci e odiando la nostra natura satanica e pentirci a Dio. Questo è il risultato del giudizio della parola di Dio su di noi. Quando l’opera del giudizio di Dio finirà, queste persone che sono state completamente ripulite saranno portate nel Regno di Dio”.

Le parole di Dio e la comunione della sorella hanno cambiato la mia immaginazione e la mia concezione del giudizio. Ho capito perfettamente che Dio non mette un tavolo per giudicare le persone malvagie dopo aver messo fine al mondo, ma esprime parole per fare praticamente una fase di giudizio negli ultimi giorni. È attraverso la parola che Dio espone la nostra natura corrotta, ci permette di conoscere la nostra varia indole corrotta, e ci ordina di praticare la verità per sbarazzarsi di loro, in modo che Egli ci purifica e ci salva completamente. Tuttavia, avevo solo una comprensione superficiale di queste parole di Dio, e non aveva sperimentato l’opera di Dio, quindi non sapevo come Dio fa l’opera del giudizio. Non è stato fino a quando non ho praticamente sperimentato le parole di Dio che ho sentito il giudizio di Dio negli ultimi giorni è così pratico.

In terzo luogo, sperimentando il giudizio di Dio, ho saputo la mia indole corrotta

Una volta, sorella Meijuan mi ha condiviso con franchezza il punto più basso della sua vita e l’esperienza della sua fede in Dio Onnipotente, e mi ha invitato a condividere le mie esperienze di vita o le mie difficoltà. A quel tempo, sono arrogante e presuntuosi, pensavo che fosse un segno di debolezza di raccontare agli altri le mie difficoltà. Così, per salvare il mio volto, non ho detto nulla dei miei segreti e ho risposto alla sollecitudine della sorella in modo evasivo.

Proprio in quella notte, ho letto le parole di Dio “Tre ammonimenti”: “Dovete sapere che Dio vuole l’uomo sincero. Lui possiede l’essenza della lealtà, perciò ci si può sempre fidare della Sua parola. Inoltre, le Sue azioni sono irreprensibili e indiscutibili. Ecco perché Dio apprezza coloro che sono del tutto sinceri con Lui. Sincerità significa donare il vostro cuore a Dio, mai imbrogliarLo; essere franchi con Lui in ogni cosa, senza mai nascondere la verità; mai fare ciò che inganna i superiori e illude i subordinati e mai fare ciò che serve soltanto a ingraziarsi Dio. In breve, essere sinceri vuol dire astenersi dall’impurità nelle vostre azioni e parole, e non ingannare né Dio né gli uomini. […] Se le tue parole sono piene di scuse e giustificazioni prive di valore, allora dico che sei uno estremamente riluttante a mettere in pratica la verità. Se hai molte confidenze che sei restio a condividere e se non sei affatto disposto a rivelare i tuoi segreti – vale a dire le tue difficoltà – davanti agli altri, così da cercare la via della luce, allora dico che sei uno che non riceverà facilmente la salvezza e che non emergerà facilmente dalle tenebre. […]

Quando ho confrontato queste parole con me stessa, ho sentito che questo era il giudizio di Dio per me. Dio rivela la mia natura ingannevole attraverso le Sue parole, e mi vergogno subito. La sorella era così aperta a me, ma ho scelto di essere una persona ingannevole, nascondendo la mia vera condizione da lei. In realtà ho sofferto il tradimento di mio marito e mi sentivo estremamente infelice, ma mi sono sentita costretta a sorridere alla sorella. Mi sono chiesta: che cosa è più importante, il mio volto o ricevere le cure degli altri? Dio richiede che diventiamo persone oneste, ma se non posso essere franca con mia sorella, come posso essere una persona onesta davanti a Dio? E come posso ottenere la verità ed essere salvata?

Il giorno dopo, nell’incontro, mi sono finalmente aperta a mia sorella sulla mia depressione e ho condiviso che come Dio mi ha giudicata con le Sue parole e mi ha fatto conoscere la mia corruzione, e come Dio ha usato le Sue parole per consolare il mio cuore. Dopo aver fatto questo, ho sentito che l’allontanamento tra me e Dio è stato rimosso. Da allora, ho potuto aprire a qualsiasi fratello o sorella nella chiesa. Durante ogni incontro, avrei sempre condiviso alcune esperienze e difficoltà con i fratelli e le sorelle. Grazie a Dio! Ogni volta che avevo delle nozioni o cadevo in difficoltà, i fratelli e le sorelle mi portavano a leggere le parole di Dio pertinenti e mi aiutavano a capire la verità. Poi, sperimentando la verità nella mia vita, ho trovato il modo di praticarla ed ho finalmente risolto la mia situazione e le mie difficoltà. Ho veramente assaggiato che: negli ultimi giorni, Dio si incarna personalmente ed esprime parole per compiere l’opera di giudizio e rivelare le nostre corruzioni, e questo è ancora di più il vero amore di Dio e la salvezza per noi. Grazie a Dio! Tutta la gloria sia a Dio.


Testimonianze di fede condivide di più:

Il vangelo di domani: chi sono “operatori d’iniquità” che disse il Signore?

Che cosa è esattamente il giudizio davanti al grande trono bianco nel Libro dell’Apocalisse?