Testimonianze di fede – Risveglio spirituale. Hai scelto il giusto cammino?

Traduzione di Thea Marazzita

Qualche giorno fa, ho visto un video su Facebook. L’idea di fondo era che ci sono state stelle del cinema e noti imprenditori che, pur essendo ricchi, sono morti tutti prematuramente. In particolare, il video diceva: “Fu Biao era ricco ed ebbe due trapianti di fegato, ma alla fine morì comunque. Wang Junyao possedeva un patrimonio di 3,5 miliardi, eppure non poté comprarsi un pezzetto di intestino sano”. Mi ha toccato profondamente; sento che queste parole sono vere. Vengono dal profondo del cuore di un illuminato, che vuole esortarci a gioire della nostra salute e della nostra vita, e a non ripetere i loro tragici errori.

Eppure, proprio come ha detto l’illuminato, nonostante sappiamo perfettamente che la strada della ricerca di notorietà e profitti è un vicolo cieco, ci affanniamo comunque a proseguire per quella via, follemente e fermamente… Nessuno si ferma. Quando arriviamo in questo mondo, dall’infanzia all’adolescenza, riceviamo una direzione per comprenderlo. Durante questo periodo, sentiamo il punto di vista di chi dice che “la conoscenza può cambiare il destino di una persona” e che possiamo “costruire una bellissima casa con le nostre sole forze”; vediamo la vanità di questo mondo e le mode malvagie si fanno avanti una dopo l’altra: acquistare auto e case, andare all’estero, frequentare famose università, confondere insegnanti famosi per maestri di vita, e studiare all’estero. E poi ancora: il vicino diventa ufficiale governativo dell’amministrazione comunale; quel parente acquista casa e auto nuove; il nipote di zia Chen entra in un’importante università; il figlio di zia Zhang è andato in Nuova Zelanda… Queste cose e queste persone, con la loro aura di incanto, attraggono i nostri occhi e ancor di più occupano le nostre menti; così ci convincono ad inseguire la carriera, a cercare di diventare persone influenti, per portare onore e gloria ai nostri avi. Guidato da tali pensieri, ciascuno di noi si batterà inconsciamente per raggiungere questo obiettivo, sentendo il desiderio irrefrenabile di gettarsi in mezzo ai cavalloni del mare in tempesta che è il rincorrere notorietà e ricchezza.

Pensiamo che il denaro possa aiutarci a superare le difficoltà, e che quella posizione lavorativa così importate ci porterà gloria, finendo per lavorare dall’alba al tramonto. Smettiamo persino di mangiare e di dormire, ma non ce ne preoccupiamo per nulla. Notorietà e denaro rappresentano per noi la colonna alla quale appoggiarci per vivere, e al tempo stesso ne diventiamo schiavi. Alcuni sono incapaci di tornare indietro dopo aver ottenuto grandi risultati; altri falliscono, e nonostante la lotta sia stata dolorosa, continuano comunque ad affannarsi. A noi tutti risulta difficile liberarci dalle catene della notorietà e della ricchezza e nessuno ha pensato a cosa ci porteranno: sarà benedizione oppure sventura su questa terra? Quando le otteniamo, la nostra vanità è sazia: Possiamo mangiar bene, divertirci ed essere un modello per gli altri. Tuttavia, è solo quando arriviamo all’appuntamento con malattia e sconfitta che scopriamo di non poter nulla, se non affrontare la sofferenza e la morte…

Prima ero come tutti gli altri, desiderosa di diventare un personaggio di spicco, ottenendo l’onore che volevo rendere ai miei avi. Avevo deciso di dedicarmi alla scrittura e, nelle mie fantasie, un giorno sarei diventata una scrittrice famosa, ottenendo notorietà e ricchezza. Tuttavia, quando mi sposai, il mio piano fu distrutto dalla realtà impietosa. Mio marito era malato. A causa di ciò, non solo dovevo lavorare per guadagnare e mantenere la mia famiglia, ma dovevo anche prendermi cura di lui e di mio figlio piccolo. Inoltre, dovevo sopportare le botte e gli insulti da parte di mio marito. Non riuscii a realizzare il mio sogno di diventare scrittrice. In quel periodo, sentivo che la mia vita non aveva la benché minima prospettiva e spesso ero troppo depressa per provare sollievo. Avevo la sensazione che la mia anima sarebbe andata in pezzi da un momento all’altro. Aspettavo solo il momento in cui avrei potuto lasciare questo mondo, per tirarmi fuori da questa situazione il prima possibile.

Proprio nel momento in cui avevo perso ogni speranza, una sorella più grande mi predicò il Vangelo del Signore. Da quell’istante, capii che il Signore Gesù è il Creatore e che la nostra nascita, la nostra morte, la nostra ricchezza o povertà, dipendono unicamente da Dio. In particolare, nella Bibbia lessi che gli israeliti che vivevano secondo la legge rischiavano di esser condannati a morte per i sempre più numerosi peccati commessi; di conseguenza, non avevano abbastanza offerte sacrificali per espiarli. In questa circostanza, il Signore Gesù mostrò pietà per gli umani. Per salvare l’umanità, si rese carne offerta in sacrificio per noi: si fece crocifiggere, salvandoci dal peccato originale. In quel momento sentii un forte tepore nel cuore, e capii che davvero Dio salvò l’umanità; solo Lui può salvarci dal peccato.

Da quel momento, leggo le parole del Signore ogni giorno, e l’ansia e lo stress sono inspiegabilmente scomparsi dal mio cuore; la mia vita è piena di gioia. In particolare, leggendo il versetto che dice “Venite a me, voi tutti che siete travagliati ed aggravati, e io vi darò riposo” (Matteo 11:28), sentii un “così sia” nel cuore. Ripensandoci, se non avessi creduto in Dio, pur non morendo, mi sarei fatta torturare fino alla pazzia. La grazia del Signore ha cambiato completamente il mio destino.

Grazie a questa esperienza, ho capito alcune cose: mentre siamo su questa terra, non possiamo prevedere se il nostro destino sarà buono oppure no, ma possiamo affidarci a Dio. La parola del Signore è per noi luce, che illumina il nostro cammino. Non possiamo cambiare nulla da soli, ma Dio può mostrarci la via, facendoci abbandonare il sentiero sbagliato per dirigerci su quello giusto: Dio è il nostro Signore. Solo grazie alla Sua guida non ci perderemo e potremo vivere una vita piena di significato e valore.

Un giorno, un amico credente condivise con me un paio di passaggi. Credo che siano di beneficio per la nostra vita. Per questo le condivido con tutti:

Gli uomini trascorrono l’esistenza a inseguire i soldi e la fama; che diventano una sorta di ‘ultima spiaggia’, nell’illusione che questi siano i soli mezzi di sostegno; come se, possedendoli, potessero continuare a vivere, potessero sfuggire alla morte. Ma solamente quando stanno per morire, si rendono conto di quanto queste cose siano distanti da loro, di quanto essi siano deboli di fronte alla morte, fragili, soli e impotenti, senza nessun posto dove andare. Si rendono conto che la vita non può essere comprata con i soldi o con la fama, che non importa quanto si è ricchi, quanto è alta la posizione sociale che si ricopre: tutte le persone sono ugualmente povere e insignificanti di fronte alla morte. Si rendono conto che i soldi non possono comprare la vita, che la fama non può cancellare la morte, che né i soldi né la fama possono allungare la vita di un solo minuto, di un solo secondo. Più la gente lo percepisce, più desidera continuare a vivere; più la gente lo capisce, più teme l’avvicinarsi della morte. Solo a questo punto si rende realmente conto che la vita non appartiene all’uomo, che questi non ne ha il controllo e non ha voce in capitolo sulla vita o sulla morte, tutto ciò si trova al di fuori del suo dominio”.

Poiché l’essenza di Dio è santa, ciò significa che solo Dio può farti camminare sul luminoso, retto sentiero attraverso la vita; solo attraverso Dio puoi conoscere il significato della vita, solo attraverso Dio puoi vivere una vita autentica, possedere la verità, conoscere la verità, e solo attraverso Dio puoi ottenere la vita dalla verità. Solo Dio Stesso può aiutarti a fuggire il male e a liberarti del danno e del controllo di Satana. Eccetto Dio, nulla e nessuno ti può salvare da questo mare di lacrime, così che tu non soffra più. Questo è determinato dall’essenza di Dio”.

Se ha nuove conoscenze sul contenuto del nostro sito web o quali sono le Sue perplessità e difficoltà nella fede,sia il benvenuto a condividerli con noi, perché il Signore Gesù disse: “Che vi amiate gli uni gli altri, come io ho amato voi” (Giovanni 15:12),desideriamo che ci aiutiamo e ci sosteniamo nel Cristo,la vita cresce. Può contattarci attraverso i seguenti modi:
1. Chiacchiera online con noi attraverso la finestra di online sotto il sito.
2. Manda l’email a [email protected]

Related Post

Testimonianze di fede – Conoscere il piano d... Traduzione di Barbara Barozzi Recentemente ho visto un tema del genere su internet: “Ho i miei progetti per tutto. Così ogni volta che succede qu...
Il segreto della felicità: Imparare ad accettare i... Traduzione di Sara Saccone Un contadino aveva due secchi: uno era intatto, l’altro era rotto. Quello intatto, spesso, derideva quello rotto, perché...
Come liberarsi le preoccupazioni e trovare una vit... Traduzione di Adrian Sison È innegabile che tutti noi vogliamo vivere una vita felice, avere una famiglia calorosa e armoniosa, un lavoro ideale, b...
Testimonianze di fede – A cosa vale la pena ... Traduzione di Maria Rosaria Leggieri Fang Jing camminava in una strada trafficata, i passanti la superavano uno dopo l’altro. Lei guardava spesso c...