Vangelo del giorno: La saggezza dei “Meili”

Traduzione di Stefania Madalina Baetii

Una sera, il mio fratellino aveva messo una bottiglia di vetro sul tavolo, attirando qualche insetto volante. Non ho potuto fare altro che catturarne per lui. Lui era felice, chiamò “Huihui” quelli con le ali grigie e “Meili” quelli con le ali trasparenti.

Appoggiò la bottiglia sdraiata sul tavolo e, davanti al fondo, accese una torcia. Poi guardò su, verso di me, con un sorriso dolce, dicendo: “Sorella, ho visto qualcuno in TV facendo così. Adesso ci provo anch’io. Vieni a vedere”. Mi piegai verso di lui curiosa, per vedere cosa stesse facendo esattamente. A quel punto, lo vidi mettere gli Huihui nella bottiglia, i quali immediatamente volarono insieme verso il fondo luccicante. Anche se vi rimbalzavano ripetutamente, non riuscivano a smettere di sbattervi di continuo. E infine, caddero tutti vicino al fondo, morendo.

Guardandoli accigliato, mio fratello scosse impotente la testa. Dopo, messe i Meili nella bottiglia e rimase con lo sguardo fissato su di loro. Dopo che volarono e rimbalzarono verso il fondo parecchie volte, cambiarono direzione uno alla volta, provando di cercare l’uscita. Dopo un po’ di tempo, volarono fuori dalla bottiglia, di nuovo liberi. Mio fratello era così fuori di sé dalla gioia, che si mise a correre verso casa, gridando felicemente: “I Meili sono i migliori, i Meili sono i migliori! …”.

Vedendo mio fratello felice di andarsene, mi girai per guardare gli Huihui morenti. Ostinatamente, avevano ritenuto che il fondo della bottiglia fosse l’unica uscita ed erano persino morti per questo motivo. Questo mi ha ricordato il fallimento dei sacerdoti, degli scribi e dei farisei durante l’Età della Grazia: si sono aggrappati ostinatamente alla concezione che “Il Signore che deve arrivare si chiamerà il Messia; chiunque non si chiama Messia, non può essere il Signore”. Quindi, per tutto il tempo che il Signore Gesù svolse la Sua opera in mezzo a loro, nonostante fossero stati testimoni del fatto che le Sue parole avessero autorità e potere, che potesse compiere miracoli, persino del fatto che la Sua opera e le Sue prediche avessero scosso l’intera Giudea, non pensarono nemmeno di fare ricerche o indagare. Hanno preso invano il nome del Messia, o meglio, hanno limitato “il Messia” a due semplici parole. Non si curarono di quanto fossero profonde e giuste le prediche del Signore Gesù, di quanta autorità e potere avessero. Finché il Suo nome non era Messia, Gli si opposero e Lo condannarono. E alla fine, unirono le loro forze con quelle del governo Romano e Lo crocifissero, commettendo un crimine atroce! Più tardi, il Signore Gesù risorse e, quando i Suoi discepoli diffusero il Vangelo, la forza e i miracoli li affiancarono. Questi fatti erano sufficienti a dimostrare come si svolgeva l’opera e la salvaguardia dello Spirito Santo. Ma neppure in queste circostanze, non meditarono sul perché la predicazione del Vangelo del Signore Gesù fosse cosi fiorente. Al contrario, ancora più accaniti, impedirono ai credenti di seguire il Signore Gesù e proibirono severamente a chiunque di diffondere il nome del Signore Gesù… I loro atti malvagi provocarono la collera di Dio. Di conseguenza, l’intero popolo Ebreo fu sottoposto alla distruzione. Proprio come gli Huihui, che, una volta dopo l’altra sbattevano contro il fondo, incuranti della vita e della morte, i farisei erano stati ignoranti, sciocchi e ostinati nelle loro azioni.

Però quelli che hanno seguito il Signore Gesù, come i discepoli o la donna Samaritana, sono stati diversi. Hanno potuto mettere da parte le loro concezioni e cercare la nuova via d’uscita, come gli scaltri Meili. Poiché l’opera del Signore Gesù loro l’hanno cercata ed esaminata con un cuore umile. Hanno visto il Signore Gesù guarire i malati e scacciare i demoni, svolgere miracoli e elargire alla gente la verità… Passo dopo passo, tramite le parole e i fatti del Signore Gesù, hanno visto le profezie compiersi e hanno riconosciuto che il Signore Gesù era il Messia che doveva arrivare. Pertanto, hanno seguito il Signore Gesù e hanno guadagnato la salvezza del Signore.

Adesso sono gli ultimi giorni. Tutti i fratelli e le sorelle che veramente credono in Dio bramano con fervore il ritorno del Signore Gesù. Oggi, il mondo religioso soffre la carestia; calamità si susseguono dappertutto nel mondo… Tutte le profezie del Signore si sono praticamente avverate. Segni di ogni sorta ci indicano che il Signore è ritornato!

Tuttavia, abbiamo le nostre proprie opinioni sul ritorno del Signore, per esempio: “Chiunque non arrivi su una nuvola bianca, non è il Signore Gesù”, “Dovremmo stare nella nostra propria chiesa” … Ma ora, i disastri più grandi stanno per arrivare. Se continuiamo ad aggrapparci a queste opinioni, allora, come gli Huihui che consideravano il fondo l’unica uscita, non riusciremo ad accogliere il ritorno del Signore e rimarremo invece molto feriti, finiremo nella delusione, non sapendo mai dove si trova il Signore. Siamo davvero disposti a stare seduti e aspettare la morte per tutto questo tempo? Non vogliamo seguire l’esempio di quelle sagge persone che, come i Meili, hanno trovato la retta via, hanno seguito Gesù e hanno guadagnato la salvezza del Signore?

Dio dice, “Le mie pecore ascoltano la mia voce, e io le conosco, ed esse mi seguono” (Giovanni 10:27). “Chi ha orecchio ascolti ciò che lo Spirito dice alle chiese” (Apocalisse 2:7). “Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; picchiate e vi sarà aperto” (Matteo 7:7). “Ecco, io sto alla porta e picchio: se uno ode la mia voce ed apre la porta, io entrerò da lui e cenerò con lui ed egli meco” (Apocalisse 3:20). “Perciò, dal momento che stiamo cercando le orme di Dio, dobbiamo cercare la volontà di Dio, le parole di Dio, le enunciazioni di Dio – poiché dove ci sono le nuove parole di Dio, c’è la voce di Dio e, dove ci sono le orme di Dio, ci sono le opere di Dio. Dove c’è l’espressione di Dio, c’è l’apparizione di Dio e dove c’è l’apparizione di Dio esiste la verità, la via, e la vita. Mentre cercavate le orme di Dio, ignoravate le parole: ‘Dio è la verità, la via e la vita’. Così, quando molte persone ricevono la verità, non credono di aver trovato le orme di Dio né ancor meno riconoscono l’apparizione di Dio. Che grave errore è questo! L’apparizione di Dio non può adattarsi alle concezioni dell’uomo, né tanto meno Dio può apparire su richiesta dell’uomo. Dio compie le Proprie scelte e ha i Propri piani durante lo svolgimento della Sua opera; inoltre Egli ha i Propri obiettivi e i Propri metodi. Non ha alcun bisogno di discutere l’esecuzione della Sua opera con l’uomo, né di chiedere consigli all’uomo, tanto meno di rendere nota a tutti quanti la Sua opera. Questa è l’indole di Dio e inoltre dovrebbe essere riconosciuta da tutti. Se desiderate assistere all’apparizione di Dio, se desiderate seguire le orme di Dio, allora dovreste per prima cosa trascendere le vostre stesse concezioni. Non dovete domandare a Dio che faccia questo o quello, e men che meno dovresti collocarLo all’interno dei tuoi confini e limitarLo in base alle tue idee. Dovreste invece chiedervi come fare per cercare le orme di Dio, come accettare l’apparizione di Dio, e come sottoporvi alla nuova opera di Dio, ovvero ciò che dovrebbe essere fatto dall’uomo. Dal momento che l’uomo non è la verità e non è in possesso della verità, l’uomo dovrebbe cercare, accettare e obbedire”.

Quando il Signore arriverà, senz’altro proferirà delle parole ed esprimerà delle verità. E l’aspetto più importante nella nostra ricerca delle orme di Dio è la ricerca delle parole di Dio. Solo quelli che cercano attivamente e con umiltà potranno sentire la voce di Dio e tornare dinnanzi al Signore. In questo momento decisivo, continueremo ad essere degli sciocchi Huihui o saremo scaltri come i Meili? Questo è un aspetto essenziale riguardo al nostro destino e al nostro esito.

Se ha nuove conoscenze sul contenuto del nostro sito web o quali sono le Sue perplessità e difficoltà nella fede,sia il benvenuto a condividerli con noi, perché il Signore Gesù disse: “Che vi amiate gli uni gli altri, come io ho amato voi” (Giovanni 15:12),desideriamo che ci aiutiamo e ci sosteniamo nel Cristo,la vita cresce. Può contattarci attraverso i seguenti modi:
1. Chiacchiera online con noi attraverso la finestra di online sotto il sito.
2. Manda l’email a [email protected]