Menu

Versetti della Bibbia sul ritorno del Signore e sul rapimento prima delle catastrofi

Terremoti, carestie, pestilenze, inondazioni, siccità e altri disastri in tutto il mondo stanno accadendo frequentemente e stanno diventando sempre più gravi. Le profezie del ritorno del Signore nella Bibbia si sono sostanzialmente adempiute. Il giorno del ritorno del Signore è arrivato. Come possiamo cercare l'apparizione e l'opera del Signore per incontrarLo? Il Signore fece una chiara profezia: "Ecco, Io sto alla porta e picchio: e se uno ode la Mia voce ed apre la porta, Io entrerò da lui, e cenerò con lui, ed egli meco" (Apocalisse 3:20). Si può vedere che il Signore che torna negli ultimi giorni è venuto principalmente per pronunciare le parole agli uomini, e coloro che ascoltano la Sua voce per salutarLo vengono rapiti per partecipare alla festa con Lui prima del disastro. Leggi il testo seguente per maggiori dettagli e una strada da seguire.

ritorno del Signore e sul rapimento prima delle catastrofi

1. Le scene degli ultimi giorni sul ritorno del Signore nella Bibbia

“E stando egli seduto sul monte degli Ulivi, i discepoli gli s’accostarono in disparte, dicendo: Dicci: Quando avverranno queste cose, e quale sarà il segno della tua venuta e della fine dell’età presente?” (Matteo 24:3)

Poiché si leverà nazione contro nazione e regno contro regno; ci saranno carestie e terremoti in vari luoghi; ma tutto questo non sarà che principio di dolori” (Matteo 24:7-8).

E come fu ai giorni di Noè, così sarà alla venuta del Figliuol dell’uomo. Infatti, come ne’ giorni innanzi al diluvio si mangiava e si beveva, si prendea moglie e s’andava a marito, sino al giorno che Noè entrò nell’arca, e di nulla si avvide la gente, finché venne il diluvio che portò via tutti quanti, così avverrà alla venuta del Figliuol dell’uomo” (Matteo 24:37).

Perché allora vi sarà una grande afflizione; tale, che non v’è stata l’uguale dal principio del mondo fino ad ora, né mai più vi sarà” (Matteo 24:21).

E farò dei prodigi nei cieli e sulla terra: sangue, fuoco, e colonne di fumo. Il sole sarà mutato in tenebre, e la luna in sangue prima che venga il grande e terribile giorno dell’Eterno” (Gioele 2:30).

Poi vidi quand’ebbe aperto il sesto suggello: e si fece un gran terremoto; e il sole divenne nero come un cilicio di crine, e tutta la luna diventò come sangue; e le stelle del cielo caddero sulla terra come quando un fico scosso da un gran vento lascia cadere i suoi fichi immaturi” (Apocalisse 6:12-13).

Parole di Dio attinenti:

“Gli ultimi giorni sono giunti, e paesi di tutto il mondo sono in subbuglio, vi è disordine politico, dappertutto si manifestano carestie, pestilenze, inondazioni e siccità, vi sono catastrofi nel mondo umano, e il Cielo ha inviato calamità. Questi sono segni degli ultimi giorni. Ma per gli esseri umani sembra un mondo di allegria e splendore, che sta diventando sempre più tale. Quando guardano il mondo, il loro cuore ne è attratto, e molti sono incapaci di districarsene; grandi moltitudini saranno ingannate da coloro che praticano la frode e la stregoneria ”.

“In tutte le nazioni e in tutti i luoghi del mondo si verificano di frequente terremoti, carestie, epidemie, ogni sorta di calamità. Mentre Io compio la Mia grande opera in tutte le nazioni e in tutti i luoghi, tali calamità emergeranno in maniera più grave che in ogni altra epoca dalla creazione del mondo. Questo è l’inizio del Mio giudizio su tutti i popoli; ma voi figli Miei potete stare tranquilli, su di voi non si abbatterà alcuna catastrofe e Io vi proteggerò (intendendo che poi vivrete nel corpo, ma non nella carne, perciò non soffrirete il dolore di alcuna catastrofe). Sarete solamente con Me a regnare come re e a giudicare tutte le nazioni e tutti i popoli, gioendo di buone benedizioni con Me per sempre alle estremità dell’universo. Queste parole si adempiranno tutte e presto si avvereranno davanti ai vostri occhi. Io non ritardo nemmeno di un’ora o di un giorno, faccio le cose con incredibile rapidità. Non abbiate preoccupazione né ansia: la benedizione che ti impartisco è qualcosa che nessuno può portarti via: questo è il Mio decreto amministrativo. Tutti Mi obbediranno per via dei Miei atti; non solo continueranno ad acclamare, ma ancor più continueranno a saltare di gioia” .

“Tutte le calamità avverranno una dopo l’altra; tutte le nazioni e tutti i luoghi subiranno calamità: epidemie, carestie, inondazioni, siccità e terremoti sono ovunque. Queste calamità non avverranno solo in uno o due luoghi, né si concluderanno nel giro di uno o due giorni, ma si estenderanno su un’area sempre più vasta, e le calamità diverranno sempre più gravi. Durante questo periodo emergeranno in successione infestazioni di insetti di ogni sorta, e in tutti i luoghi si verificherà il fenomeno del cannibalismo. Questo è il Mio giudizio su tutte le nazioni e su tutti i popoli ”.

“Tutti gli esseri umani in terra sopravvivono in mezzo a un’epidemia di germi e nessuno può sfuggirne. Non sono disposti a sopravvivere in terra, ma ritengono sempre che vi sia qualcosa di più grande che avverrà per indurre le persone a vedere da sé, così tutti si costringono a continuare a vivere. Da tempo non hanno più forza nel cuore, si limitano a usare le proprie speranze invisibili come pilastro spirituale, così si tengono la testa mentre agiscono da esseri umani, procedendo con i loro giorni in terra. È come se tutti fossero figli del diavolo incarnato. Ecco perché Dio dice: “La terra se ne stia sommersa sotto al caos, dando una visione insopportabilmente triste che, esaminata da vicino, assale con un’opprimente malinconia”. Per via della comparsa di questa situazione, Dio ha cominciato a “spargere i semi del Mio Spirito” verso l’intero universo e ha cominciato a svolgere la Sua opera di salvezza su tutta la terra. Proprio per favorire questa opera, Dio ha cominciato a far piovere ogni sorta di catastrofi, salvando così gli esseri umani dal cuore indurito. Nelle fasi dell’opera di Dio, il metodo di salvezza è ancora mediante vari tipi di catastrofi, e tutti coloro che sono contati non possono sfuggirne. Soltanto alla fine potrà comparire in terra una situazione “sereno come il terzo cielo: qui le creature viventi grandi e piccole coesistono in armonia, senza mai intraprendere ‘conflitti di bocca e di lingua’”. Un aspetto dell’opera di Dio è conquistare l’intera umanità e acquisire il popolo eletto mediante le Sue parole. Un altro aspetto è conquistare tutti i figli della ribellione mediante varie catastrofi. Questa è una parte dell’opera di Dio su vasta scala. Solo in questo modo si può realizzare pienamente il Regno in terra che Dio desidera, e questa è la parte dell’opera di Dio che è come oro fino” .

2. Come cercare l'apparizione e l'opera di Dio nei disastri per essere rapiti partecipando al banchetto con Gesù

Anche voi siate pronti, perché nell’ora che non pensate, il Figliuol dell’uomo verrà” (Luca 12:40).

Ecco, io sto alla porta e picchio: se uno ode la mia voce ed apre la porta, io entrerò da lui e cenerò con lui ed egli meco” (Apocalisse 3:20).

Ricordati dunque di quanto hai ricevuto e udito; e serbalo, e ravvediti. Che se tu non vegli, io verrò come un ladro, e tu non saprai a quale ora verrò su di te” (Apocalisse 3:3).

(Ecco, io vengo come un ladro; beato colui che veglia e serba le sue vesti onde non cammini ignudo e non si veggano le sue vergogne)” (Apocalisse 16:15).

Chi ha orecchio ascolti ciò che lo Spirito dice alle chiese. Chi vince non sarà punto offeso dalla morte seconda”(Apocalisse 2:11).

Le mie pecore ascoltano la mia voce, e io le conosco, ed esse mi seguono” (Giovanni 10:27).

Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; picchiate e vi sarà aperto; perché chiunque chiede riceve; chi cerca trova, e sarà aperto a chi picchia” (Matteo 7:7-8).

Parole di Dio attinenti:

“Dal momento che stiamo cercando le orme di Dio, dobbiamo cercare la volontà di Dio, le parole di Dio, le enunciazioni di Dio – poiché dove ci sono le nuove parole di Dio, c’è la voce di Dio e, dove ci sono le orme di Dio, ci sono le opere di Dio. Dove c’è l’espressione di Dio, c’è l’apparizione di Dio e dove c’è l’apparizione di Dio esiste la verità, la via, e la vita. Mentre cercavate le orme di Dio, ignoravate le parole: “Dio è la verità, la via e la vita”. Così, quando molte persone ricevono la verità, non credono di aver trovato le orme di Dio né ancor meno riconoscono l’apparizione di Dio. Che grave errore è questo! L’apparizione di Dio non può adattarsi alle concezioni dell’uomo, né tanto meno Dio può apparire su richiesta dell’uomo. Dio compie le Proprie scelte e ha i Propri piani durante lo svolgimento della Sua opera; inoltre Egli ha i Propri obiettivi e i Propri metodi. Non ha alcun bisogno di discutere l’esecuzione della Sua opera con l’uomo, né di chiedere consigli all’uomo, tanto meno di rendere nota a tutti quanti la Sua opera. Questa è l’indole di Dio e inoltre dovrebbe essere riconosciuta da tutti. Se desiderate assistere all’apparizione di Dio, se desiderate seguire le orme di Dio, allora dovreste per prima cosa trascendere le vostre stesse concezioni. Non dovete domandare a Dio che faccia questo o quello, e men che meno dovresti collocarLo all’interno dei tuoi confini e limitarLo in base alle tue idee. Dovreste invece chiedervi come fare per cercare le orme di Dio, come accettare l’apparizione di Dio, e come sottoporvi alla nuova opera di Dio, ovvero ciò che dovrebbe essere fatto dall’uomo. Dal momento che l’uomo non è la verità e non è in possesso della verità, l’uomo dovrebbe cercare, accettare e obbedire”.

“Studiare una cosa simile non è difficile, ma richiede che ciascuno di noi conosca questa verità: Colui che è l’incarnazione di Dio deve avere la Sua sostanza e la Sua espressione. Poiché Dio Si trasforma in carne, compirà l’opera che deve realizzare, e dal momento che Egli Si trasforma in carne, esprimerà ciò che è e sarà in grado di portare la verità all’uomo, dargli la vita e mostrargli la via. La carne che non contiene l’essenza di Dio non rappresenta certamente Dio incarnato: non c’è dubbio. Per esaminare se si tratta dell’incarnazione di Dio, l’uomo deve valutare l’indole che Egli esprime e le parole che pronuncia. In altri termini, il fatto che Egli sia o non sia Dio in carne, e che sia o non sia la vera via, deve essere giudicato dalla Sua essenza. E così, nello stabilire se si tratta di Dio in carne, il punto è prestare attenzione alla Sua sostanza (la Sua opera, le Sue parole, la Sua indole e molto altro), anziché all’apparenza esteriore. Se l’uomo vede soltanto la Sua apparenza esteriore, e trascura la Sua essenza, ciò dimostra la sua ignoranza e la sua ingenuità” .

“Dal momento che l’uomo crede in Dio, deve seguire da vicino le Sue orme, passo dopo passo; dovrebbe “seguire l’Agnello, ovunque Egli vada”. Sono queste le persone che ricercano la vera via e che conoscono l’opera dello Spirito Santo. Le persone che seguono servilmente la lettera e le dottrine sono coloro che sono state eliminate dall’opera dello Spirito Santo. In ogni periodo di tempo, Dio comincerà un’opera nuova, e in ogni periodo ci sarà un nuovo inizio tra gli uomini. Se l’uomo si attiene solo alle verità che “Jahvè è Dio” e che “Gesù è il Cristo”, che sono verità che si applicano ad una sola età, non riuscirà mai a stare al passo con l’opera dello Spirito Santo, e sarà sempre incapace di ottenere l’opera dello Spirito Santo. Indipendentemente da come Dio opera, l’uomo segue senza il minimo dubbio, e segue da vicino. In tal modo, come potrebbe l’uomo essere eliminato dallo Spirito Santo? Indipendentemente da ciò che Dio fa, fintanto che l’uomo è sicuro che sia opera dello Spirito Santo e vi collabora senza alcuna remora, e cerca di essere all’altezza dei requisiti divini, come potrebbe venire punito? ”

Consigliati per te:

Contattaci!

Ora i disastri si stanno verificando con sempre maggiore frequenza e questo è un momento critico per salutare il ritorno del Signore. Se vuoi accogliere il Signore prima dei grandi disastri ed essere rapito davanti al trono di Dio, non esitare a contattarci. Ne discuteremo insieme!