Persecuzione religiosa – La lunga via dell’esilio

Persecuzione religiosa – La lunga via dell’esilio

Da quando salì al potere nella Cina continentale nel 1949, il Partito Comunista Cinese ha attuato incessantemente la propria persecuzione della fede religiosa. Ha freneticamente arrestato e assassinato i cristiani, espulso e maltrattato i missionari che operavano in Cina, ha confiscato e bruciato innumerevoli copie della Bibbia, chiuso e demolito gli edifici delle Chiese e tentato invano di eradicare tutte le Chiese domestiche… Questo documentario racconta la vera storia di un cristiano cinese, Yang Jing’en, perseguitato dal Partito Comunista Cinese. Yang Jing’en aveva una famiglia felice e una vita tranquilla, ma, dopo che lui e sua moglie ebbero iniziato a credere in Dio e a svolgere il loro compito, finirono sulla lista dei ricercati del PCC. Furono obbligati a scappare da casa e darsi alla macchia. Per diciotto anni, Yang Jing’en viaggiò in metà della Cina, ma, a prescindere da dove andasse, si sentiva oppresso e si trovava spesso in grande pericolo, affrontando una crisi dopo l’altra…

Se ha nuove conoscenze sul contenuto del nostro sito web o quali sono le Sue perplessità e difficoltà nella fede,sia il benvenuto a condividerli con noi, perché il Signore Gesù disse: “Che vi amiate gli uni gli altri, come io ho amato voi” (Giovanni 15:12),desideriamo che ci aiutiamo e ci sosteniamo nel Cristo,la vita cresce. Può contattarci attraverso i seguenti modi:
1. Chiacchiera online con noi attraverso la finestra di online sotto il sito.
2. Manda l’email a [email protected]