Canto di lode 2020 – Il volto del Re del Regno è glorioso oltre ogni paragone

Visioni 0

Dio ha un nuovo inizio in terra ed è glorificato in terra.
Per via della bellissima scena finale,
Dio non può che esprimere la passione del Suo cuore:
“Il Mio cuore pulsa e,
seguendo il ritmo dei Miei battiti, le montagne fanno salti di gioia,
le acque danzano dalla contentezza
e le onde tengono il tempo, infrangendosi sulle scogliere rocciose.
È difficile esprimere quello che alberga nel Mio cuore”.
Ciò che era stato pianificato da Dio
sia ciò che Dio ha già realizzato,
come tutto sia stato prestabilito da Dio,
e sia precisamente ciò che Dio fa sperimentare e contemplare agli esseri umani.

La prospettiva del Regno è bellissima,
il Re del Regno è il vincitore,
da capo a piedi non vi è traccia di carne e sangue,
tutto in Lui è sacro.
L’intero Suo corpo risplende di sacra gloria,
del tutto incontaminato da idee umane,
l’intero Suo corpo, da cima a fondo,
trabocca di giustizia e dell’aura del cielo
ed esala una fragranza accattivante.
Come l’amato nel Cantico dei Cantici,
Egli è ancora più bello di tutti i santi,
più elevato dei santi antichi,
è l’esempio fra tutti gli esseri umani e non è comparabile all’uomo;
gli esseri umani non sono idonei a guardarLo direttamente.
Nessuno può conseguire il volto glorioso di Dio,
l’aspetto di Dio o l’immagine di Dio.

da “Seguire l’Agnello e cantare dei canti nuovi”

Di più Meno