Menu

La Parola di Dio | “Dovresti sapere come l’umanità intera si è evoluta fino a oggi” | Estratto 151

114 |12 Novembre 2020

Dio esercita la Sua gestione degli uomini per sconfiggere Satana. Corrompendo le persone, Satana pone fine al loro destino e disturba l’opera di Dio. D’altra parte, l’opera svolta da Dio è la salvezza dell’umanità. Quale fase dell’opera divina non ha il fine di salvare l’umanità? Quale fase non ha lo scopo di purificare le persone, indurle ad agire con rettitudine e vivere in modo da creare un’immagine che può essere amata? Satana, tuttavia, non fa così. Corrompe l’umanità; svolge continuamente la sua opera di corruzione dell’umanità nell’universo. Naturalmente, anche Dio compie la Sua opera. Non presta attenzione a Satana. Non importa quanta autorità abbia Satana: la sua autorità gli era stata comunque data da Dio. In realtà, Egli non gli ha dato semplicemente tutta la Sua autorità, per cui, qualunque cosa faccia il demonio, non può superare Dio ed è sempre sotto il controllo di Dio. Dio non rivelò alcuno dei Suoi atti mentre era in cielo. Diede soltanto a Satana una piccola parte di autorità per permettergli di esercitare il controllo sugli angeli. Di conseguenza, qualunque cosa faccia, non può superare l’autorità di Dio, perché l’autorità che Dio gli aveva dato originariamente è limitata. Mentre Dio opera, Satana disturba. Negli ultimi giorni, finirà le sue molestie; analogamente, l’opera di Dio sarà terminata e il tipo di persona che Dio desidera completare sarà completato. Dio guida gli individui in senso positivo; la Sua vita è acqua viva, incommensurabile e senza limiti. Satana ha corrotto l’uomo fino a un certo punto; alla fine, l’acqua viva della vita completerà l’uomo e a Satana sarà ormai impossibile interferire e portare a termine la propria opera. Perciò, Dio acquisterà completamente questa gente. Satana si rifiuta ancora di prenderne atto adesso; si oppone continuamente a Dio, ma Egli non gli presta attenzione. Dio ha detto: “Vincerò su tutte le forze oscure di Satana e su tutte le influenze del male”. Questa è l’opera da compiere nella carne e che costituisce il significato dell’incarnazione. È per completare la fase dell’opera di sconfitta di Satana negli ultimi giorni, per annientare tutte le cose che appartengono al demonio. La vittoria di Dio su Satana è una conclusione inevitabile! Satana, in realtà, ha fallito già molto tempo fa. Quando ebbe inizio la diffusione del Vangelo sulla terra del gran dragone rosso, ossia quando il Dio incarnato cominciò a operare e quest’opera fu avviata, Satana venne assolutamente sconfitto, perché lo scopo dell’incarnazione era precisamente quello di sconfiggere Satana. Satana vide che Dio, ancora una volta, Si era fatto carne e aveva cominciato a svolgere la Sua opera, e vide che nessuna forza avrebbe potuto arrestare l’opera. Per questo motivo, rimase sbalordito nel vedere quest’opera e non osò più compiere altre opere. Inizialmente Satana credeva di possedere molta saggezza, e interruppe e ostacolò l’opera di Dio; tuttavia, non si aspettava che Dio Si sarebbe nuovamente incarnato e che, nella Sua opera, Dio avrebbe usato la natura ribelle del demonio perché fungesse da rivelazione e da giudizio per l’umanità, in modo da conquistare l’umanità e sconfiggere il male. Dio è più saggio del demonio e la Sua opera lo supera di gran lunga. Di conseguenza, ho precedentemente dichiarato quanto segue: l’opera che svolgo viene compiuta in risposta alle manovre di Satana. Alla fine rivelerò la Mia onnipotenza e l’impotenza di Satana. Quando Dio compie la Sua opera, Satana Lo pedina sino a quando, alla fine, non verrà distrutto – senza neanche sapere chi lo avrà colpito! Si renderà conto della verità soltanto quando sarà già stato distrutto e schiacciato; in quel momento sarà già stato bruciato nel lago di fuoco. A quel punto non si sarà convinto del tutto? Visto che non ha altri stratagemmi da usare!

Tratto da “La Parola appare nella carne”

Mostra di più

La fine di ogni cosa è vicina. Sai come il Signore determina il destino delle persone al Suo ritorno? Partecipa al catechismo online: riceverai la risposta.