La Parola di Dio | “Com’è il tuo rapporto con Dio?” | Estratto 410

Visioni 0

Credere in Dio richiede che tu metta le tue intenzioni e convinzioni nel giusto ordine; devi avere una giusta comprensione e un corretto modo di trattare le parole di Dio e la Sua opera, tutti gli ambienti che Dio dispone, l’uomo che Dio testimonia e il Dio pratico. Non devi praticare secondo le tue idee o escogitare trame meschine. Qualunque cosa tu faccia, devi saper cercare la verità e, da essere creato quale sei, sottometterti alla totalità dell’opera di Dio. Se desideri perseguire la via del perfezionamento di Dio e imboccare il giusto sentiero della vita, il tuo cuore deve vivere costantemente alla presenza di Dio. Non essere dissoluto, non seguire Satana, non dare a Satana alcuna occasione di compiere il suo lavoro e non consentirgli di usarti. Devi darti completamente a Dio e permetterGli di governarti.

Sei disposto a essere servo di Satana? Sei disposto a essere sfruttato da Satana? Credi in Dio e Lo segui per essere perfezionato da Lui o per diventare un contrasto dell’opera di Dio? Preferiresti una vita ricca di significato in cui vieni ottenuto da Dio o una vita vuota e senza valore? Preferiresti essere usato da Dio o sfruttato da Satana? Preferiresti farti colmare dalle parole di Dio e dalla verità o farti riempire dal peccato e da Satana? Rifletti attentamente su queste cose. Nella vita di tutti i giorni, devi capire quali delle parole che dici e delle cose che fai potrebbero provocare un’anomalia nel tuo rapporto con Dio e, quindi, correggere te stesso per adottare la condotta giusta. Esamina in ogni momento le tue parole, le tue azioni, ogni tua singola mossa e tutti i tuoi pensieri e le tue idee. Acquisisci un’adeguata comprensione della tua condizione reale ed entra nella condotta prevista dall’opera dello Spirito Santo. Solo così potrai avere un rapporto normale con Dio. Valutando se il tuo rapporto con Dio è normale o meno, sarai in grado di rettificare le tue intenzioni, di comprendere la natura e l’essenza dell’uomo e di capire veramente te stesso; e, così facendo, riuscirai ad accedere a esperienze reali, a rinunciare veramente a te stesso e a sottometterti intenzionalmente. Sperimentando tali questioni che stabiliscono se il tuo rapporto con Dio sia normale, troverai delle opportunità di essere perfezionato da Dio e svilupperai la capacità di cogliere molti stati dell’opera dello Spirito Santo. Inoltre, riuscirai a discernere molti dei trucchi di Satana e intuire i suoi complotti. Solo questa via conduce ad essere perfezionati da Dio. Rettifica il tuo rapporto con Dio, in modo da poterti sottomettere alla totalità delle Sue disposizioni, entrare ancora più in profondità nella vera esperienza e ricevere in misura ancora maggiore l’opera dello Spirito Santo. Nel mettere in pratica un rapporto normale con Dio, il più delle volte, avrai un esito positivo rinunciando alla carne e attraverso un’autentica collaborazione con Lui. Devi comprendere che “senza un cuore collaborativo, è difficile ricevere l’opera di Dio; se la carne non soffre, non vi saranno benedizioni da parte di Dio; se lo spirito non combatte, Satana non viene svergognato”. Se pratichi questi principi e li comprendi a fondo, le tue convinzioni riguardo alla tua fede in Dio saranno rettificate. Nella vostra pratica attuale, dovete liberarvi della mentalità del “cercare il pane per saziare la fame”, dovete liberarvi della mentalità secondo la quale “tutto è compiuto dallo Spirito Santo e gli uomini non sono in grado di intervenire”. Tutti coloro che parlano in questo modo pensano: “Gli esseri umani possono fare tutto quello che vogliono, e a suo tempo lo Spirito Santo svolgerà la Sua opera. Non occorre che gli uomini si limitino nella carne o collaborino: conta solo che siano mossi dallo Spirito Santo”. Opinioni come queste sono tutte assurde. In simili circostanze, lo Spirito Santo non è in grado di operare. È questo genere di punti di vista che ostacola fortemente l’opera dello Spirito Santo. Spesso l’opera dello Spirito Santo viene realizzata tramite la cooperazione degli uomini. Quanti non collaborano e mancano di determinazione, pur volendo ottenere un cambiamento della loro indole e ricevere l’opera dello Spirito Santo e la rivelazione e l’illuminazione da parte di Dio, hanno pensieri davvero stravaganti. Questo si chiama “autogratificarsi e perdonare Satana”. Persone di tal genere non hanno un rapporto normale con Dio. Dovresti trovare in te stesso molte rivelazioni e manifestazioni dell’indole satanica e individuare quali delle tue pratiche vanno in direzione contraria rispetto a ciò che Dio prescrive adesso. Sarai in grado d’ora in poi di rinunciare a Satana? Dovresti realizzare un rapporto normale con Dio, agire secondo le Sue intenzioni e diventare una persona nuova con una vita nuova. Non soffermarti sulle trasgressioni commesse in passato, non farti tormentare eccessivamente dai rimorsi, sappi rialzarti e collaborare con Dio e adempiere i doveri che ti spettano. In questo modo, il tuo rapporto con Dio diventerà normale.

Tratto da “La Parola appare nella carne”

Di più Meno