Menu

Storie della Bibbia: Mosè colpì la roccia e separò le acque

Poi tutta la raunanza de' figliuoli d'Israele partì dal deserto di Sin, marciando a tappe secondo gli ordini di Jahvè, e si accampò a Refidim; e non c'era acqua da bere per il popolo. Allora il popolo contese con Mosè, e disse: ‘Dateci dell'acqua da bere’. E Mosè rispose loro: ‘Perché contendete con me? perché tentate Jahvè?’ Il popolo dunque patì quivi la sete, e mormorò contro Mosè, dicendo: ‘Perché ci hai fatti salire dall'Egitto per farci morire di sete noi, i nostri figliuoli e il nostro bestiame?’ E Mosè gridò a Jahvè, dicendo: ‘Che farò io per questo popolo? Non andrà molto che mi lapiderà’. E Jahvè disse a Mosè: ‘Passa oltre in fronte al popolo, e prendi teco degli anziani d'Israele; piglia anche in mano il bastone col quale percotesti il fiume, e va'. Ecco, io starò la dinanzi a te, sulla roccia ch'è in Horeb; tu percoterai la roccia, e ne scaturirà dell'acqua, ed il popolo berrà’. Mosè fece così in presenza degli anziani d'Israele. E pose nome a quel luogo Massah e Meribah a motivo della contesa de' figliuoli d'Israele, e perché aveano tentato Jahvè, dicendo: ‘Jahvè è egli in mezzo a noi, si o no?’

Contattaci!

La fine di ogni cosa è vicina. Sai come il Signore determina il destino delle persone al Suo ritorno? Partecipa al catechismo online: riceverai la risposta.