Le catastrofi si stanno verificando, solo pentendoci veramente possiamo ottenere la protezione di Dio

Ora, ogni tipo di disastro sta avvenendo uno dopo l’altro, la peste sta devastando tutto il mondo, porta via un gran numero di persone ogni giorno, molti sono in preda al panico. Tanti credenti pensano che quando la catastrofe arriva, deve affrettarsi a pregare, confessarsi e pentirsi al Signore, così si potrà essere protetti da Dio nella catastrofe. Chi prega e si confessa al Signore può essere sicuro di ottenere la protezione di Dio nei disastri? Perché alcuni hanno pregato e si sono pentiti davanti al Signore, ma sono morti nel disastro? Cosa possiamo fare per essere protetti da Dio? Troviamo la risposta nelle parole del Signore Gesù.

Il Signore Gesù ci aveva avvertito: “Ravvedetevi, perché il regno de’ cieli è vicino” (Matteo 4:17). Da ciò possiamo vedere che solo chi si pente veramente potrà essere protetto da Dio durante le catastrofi ed accedere al Suo Regno. Allora, pregare e confessarsi davanti al Signore significa pentirsi veramente? Forse alcuni dicono: abbiamo fatto tutto questo, e persino piangiamo, versiamo lacrime e ci confessiamo, apparentemente possiamo essere tolleranti e pazienti, sottomettere il nostro corpo e lavorare sodo per il Signore, ciò non significa che ci siamo pentiti? Cos’è esattamente il vero pentimento, non possiamo comprenderlo secondo le nostre concezioni e immaginazioni, ma troviamo la risposta nella Parola di Dio: “[…] siate dunque santi, perché Io son santo” (Levitico 11:45). “[…] chi commette il peccato è schiavo del peccato. Or lo schiavo non dimora per sempre nella casa: il figliuolo vi dimora per sempre” (Giovanni 8:34-35). L’Apocalisse 22:14: “Beati coloro che lavano le loro vesti per aver diritto all’albero della vita e per entrare per le porte nella città!”. Da ciò possiamo notare che Dio è santo, chiunque vive nel peccato è l’oggetto odiato ed abbandonato da Lui, quindi il vero pentimento non consiste solo nel pregare confessando i propri peccati a Dio, ma significa liberarsi completamente dalla schiavitù del peccato, non peccare più contro di Lui. Quando la natura peccaminosa dentro di noi viene purificata, riusciamo a mettere in pratica le parole di Dio ed obbedirGli in qualsiasi ambiente, non ci ribelleremo né resisteremo più a Lui. Potremo spenderci per Dio con un cuore che Lo ama, senza l’intenzione di mercanteggiare, ciò che faremo mirerà soltanto ad obbedirGli e ripagare il Suo amore, questo equivale al vero pentimento. Solo in questo modo, potremo essere protetti da Dio nei disastri.

Confrontando le richieste di Dio, pensateci: chi di noi ha raggiunto il vero pentimento? Anche se spesso preghiamo il Signore e ci confessiamo a Lui, possiamo spesso essere tolleranti e pazienti verso gli altri, esternamente possiamo lavorare e soffrire per il Signore, ma spesso pecchiamo, riveliamo la ribellione e la resistenza al Signore, siamo ancora arroganti e presuntuosi, egoisti e avidi, ci rifiutiamo di obbedire a chiunque, inseguiamo la vanità, spesso ci arrabbiamo in alcune circostanze, mentiamo e inganniamo per i propri interessi, siamo gelosi e risentiti. Di fronte ai disastri naturali e a quelli provocati dall’uomo possiamo ancora fraintendere Dio, Gli diamo la colpa e Lo tradiamo, ecc. Non riusciamo affatto a mettere in pratica le parole del Signore ed obbedire a Lui. ci limitiamo a pregare il Signore a parole per confessarci, dopodiché riprendiamo le nostre vecchie abitudini. Il che non significa che abbiamo solo la confessione, ma senza il cambiamento? Come può essere questo un vero pentimento? Come potrebbero i peccatori ricevere la misericordia di Dio ed essere protetti da Lui nei disastri? Dio è santo e giusto, solo quando soddisfiamo lo standard del pentimento richiesto da Lui, saremo approvati e protetti da Lui e sopravviveremo quando la catastrofe ci colpirà.

Allora, come possiamo ottenere il vero pentimento? In realtà, il Signore Gesù ci ha già dato la risposta. Egli previde: “Molte cose ho ancora da dirvi; ma non sono per ora alla vostra portata; ma quando sia venuto Lui, lo Spirito della verità, Egli vi guiderà in tutta la verità, perché non parlerà di Suo, ma dirà tutto quello che avrà udito, e vi annunzierà le cose a venire” (Giovanni 16:12-13). “Chi Mi respinge e non accetta le Mie parole, ha chi lo giudica: la parola che ho annunziata è quella che lo giudicherà nell’ultimo giorno” (Giovanni 12:48). “Santificali nella verità: la tua parola è verità” (Giovanni 17:17). Si può vedere che quando il Signore ritorna negli ultimi giorni, pronuncerà sicuramente le verità per compiere l’opera di giudizio e di castigo, ovvero usare la verità per giudicare i nostri peccati, in modo che possiamo sbarazzarci completamente della schiavitù del peccato e raggiungere la purificazione e il vero pentimento. Perché l’opera che il Signore Gesù compì nell’Età della Grazia è quella di redenzione, ha soltanto condotto gli uomini al di fuori dei limiti della legge, e i loro peccati sono stati perdonati, non sono più condannati a morte dalla legge, e possono avere la possibilità di venire davanti al Signore, pregarLo e godere della Sua benedizione. Però il Signore non aveva eliminato la natura satanica peccaminosa dell’uomo come: l’arroganza, la presunzione, l’egoismo, l’ignobilità, la disonestà, l’inganno, la malvagità e l’avidità. Viviamo spesso nel peccato, pecchiamo e resistiamo involontariamente al Signore, non ci siamo ancora pentiti veramente. Dunque, solo accettando l’opera di giudizio di Dio degli ultimi giorni, la nostra indole corrotta viene cambiata, solo allora potremo ottenere la Sua protezione nelle catastrofi.

Ora le catastrofi stanno accadendo, Dio ci sta avvertendo di cercare rapidamente la Sua apparizione e di accettare la Sua opera di giudizio e di purificazione negli ultimi giorni, questo è l’unico sentiero per raggiungere il vero pentimento ed essere salvati pienamente da Lui. Se non cerchiamo e non accettiamo l’apparizione e l’opera di Dio negli ultimi giorni, non importa come preghiamo e ci confessiamo davanti al Signore, viviamo ancora nel peccato senza pentirci veramente, proseguendo in questo modo come possiamo ricevere la protezione di Dio nelle catastrofi? In realtà, il Signore Gesù è già tornato come Dio Onnipotente, il Cristo degli ultimi giorni, ha espresso tutte le verità della purificazione delle persone, e sta svolgendo l’opera di giudizio che comincia dalla casa di Dio per salvarle completamente, in modo da liberarle della loro indole corrotta e spingerle a pentirsi autenticamente. Per quanto riguarda questo aspetto, leggiamo due brani della Parola di Dio per capirlo meglio. La Parola di Dio dice: “Benché Gesù compia molte cose tra gli uomini, ha soltanto completato la redenzione di tutta l’umanità, Si è sacrificato per il peccato dell’uomo e non ha liberato l’uomo da tutta la sua indole corrotta. Salvare completamente l’uomo dall’influenza di Satana non solo ha comportato il fatto che Gesù Si facesse carico dei peccati dell’uomo come sacrificio per i peccati, ma ha anche richiesto che Dio compisse un’opera maggiore per liberare completamente l’uomo dalla sua indole corrotta da Satana. E perciò, dopo che all’uomo sono stati perdonati i peccati, Dio Si è nuovamente incarnato per condurlo verso l’età nuova, e ha iniziato l’opera di castigo e giudizio, e quest’opera ha introdotto l’uomo in un regno più elevato. Tutti coloro che ubbidiscono al Suo dominio godranno di una verità superiore e riceveranno maggiori benedizioni. Vivranno realmente nella luce e guadagneranno la verità, la via e la vita”.

Durante gli ultimi giorni, Cristo utilizza una serie di verità per insegnare all’uomo, rivelarne l’essenza e analizzare le sue parole e le sue azioni. Queste parole comprendono diverse verità, quali il dovere dell’uomo, come l’uomo dovrebbe obbedire a Dio, come dovrebbe esserGli fedele, come dovrebbe vivere la normale umanità, così come la saggezza e l’indole di Dio, e così via. Queste parole sono tutte dirette all’essenza dell’uomo e alla sua indole corrotta. In particolare, le parole che rivelano come l’uomo rifiuta Dio vengono pronunciate a proposito di come l’uomo sia la personificazione di Satana e una forza nemica di Dio. Quando Dio comincia l’opera di giudizio, Egli non Si limita semplicemente a chiarire la natura dell’uomo solo con poche parole, ma compie la rivelazione, il trattamento e la potatura a lungo termine. Tale metodo di rivelazione, di trattamento e di potatura non può essere sostituito con parole ordinarie, ma con la verità che l’uomo non possiede affatto. Solo tale modo di lavoro viene considerato giudizio; solamente attraverso tale giudizio l’uomo può essere assoggettato, pienamente convinto a sottomettersi a Dio e inoltre può ottenere la vera conoscenza di Dio. Ciò che l’opera di giudizio realizza è la comprensione da parte dell’uomo del vero volto di Dio e la verità riguardo alla sua ribellione. L’opera di giudizio permette all’uomo di ottenere molta comprensione della volontà di Dio, dello scopo della Sua opera e dei misteri che non possono essere compresi dall’uomo. Inoltre, consente all’uomo di riconoscere e conoscere la sua sostanza corrotta e le radici della sua corruzione, come pure di scoprire la sua bruttezza. Questi effetti si realizzano tutti tramite l’opera di giudizio, perché la sua sostanza è di fatto l’opera di svelare la verità, la via e la vita di Dio a tutti coloro che hanno fede in Lui. Quest’opera è l’opera di giudizio svolta da Dio”.

Dalla Parola di Dio possiamo sapere che Dio Onnipotente ha portato l’opera di giudizio e di purificazione in base all’opera di redenzione del Signore Gesù, in modo da purificarci e trasformarci pronunciando varie verità, mirando a liberarci dalla schiavitù del peccato ed ottenere il vero pentimento. La Parola espressa da Dio Onnipotente è la verità più elevata di quella dell’Età della Grazie, svela e analizza direttamente la radice dei nostri peccati e la nostra natura satanica, per di più smaschera le nozioni su Dio che custodiamo nel profondo del nostro cuore, gli obiettivi spregevoli e le intenzioni subdole nella nostra fede in Lui, svela anche l’indole satanica corrotta dentro di noi. Dopo aver letto le parole di Dio, possiamo conoscere la radice che ci spinge a peccare, possiamo notare che siamo stati corrotti profondamente da Satana e pieni di indole satanica come l’arroganza, la malevolenza, l’avidità, l’inganno, la malvagità, ecc. Tutto ciò che viviamo è la natura dei demoni, tutti noi siamo diventati i discendenti di Satana che si ribellano e resistono a Dio. Allo stesso tempo, ci rendiamo anche conto che Dio è santo e giusto, siamo così corrotti, non siamo degni di vivere davanti a Lui. Se non possiamo sfuggire alla schiavitù del peccato e sbarazzarci dell’indole corrotta di Satana, saremo sicuramente rifiutati ed eliminati da Dio, perciò ci prostriamo dinanzi a Lui per pentirci, siamo disposti a rinunciare a noi stessi, praticare la verità e rinascere. In questo modo, sperimentando costantemente il giudizio e il castigo di Dio, non viviamo più secondo l’indole satanica corrotta, ma in ogni cosa cerchiamo la verità nelle parole di Dio e lasciamo che le Sue parole diventino il nostro criterio dell’essere umani, di agire e di adorare Dio. A poco a poco, la nostra indole corrotta viene gradualmente purificata e cambiata, abbiamo timore ed obbedienza a Dio, non pecchiamo più né resistiamo a Lui e così otteniamo un vero pentimento.

Ora, molte persone che avendo fatto esperienza dell’opera di giudizio di Dio Onnipotente negli ultimi giorni, sono state cambiate e purificate in misura maggiore o minore. E hanno reso varie testimonianze, tra cui: le testimonianze dell’esperienza di liberarsi dall’indole arrogante e di vivere in armonia con gli altri, di non essere più vincolati dalla reputazione e dallo status, ma desiderano solo di praticare la verità per soddisfare Dio, di mettere da parte la propria l’intenzione di ottenere le benedizioni, così da ricercare semplicemente la verità, ripagare l’amore di Dio e vivere una vita significativa, ecc. Tante di queste testimonianze sono riportate nel libro “Testimonianze di esperienze davanti al trono del giudizio di Cristo”, alcune sono prodotte in video, tipo: “Come mi sono liberata dall’arroganza”, “Ho imparato a collaborare con gli altri”, “Le catene della fama e del profitto”, “Un rimedio per l’invidia”, “Questa mia prova”, ecc. Questi articoli sono resi pubblici sul sito della Chiesa di Dio Onnipotente perché possano essere visualizzati dalle persone di tutti i paesi che vogliono approfondire e esaminare. Si può vedere che l’opera di giudizio di Dio serve a salvare l’uomo, la verità espressa da Lui sembra una grande luce che illumina il mondo oscuro, ci ha portato la possibilità di sbarazzarci dei peccati e raggiungere la salvezza piena. Solo accettando l’opera di Dio degli ultimi giorni, raggiungendo il vero pentimento, potremo ricevere la Sua protezione.

La Parola di Dio ci avverte: “Tutte le calamità avverranno una dopo l’altra; tutte le nazioni e tutti i luoghi subiranno calamità: epidemie, carestie, inondazioni, siccità e terremoti sono ovunque. Queste calamità non avverranno solo in uno o due luoghi, né si concluderanno nel giro di uno o due giorni, ma si estenderanno su un’area sempre più vasta, e le calamità diverranno sempre più gravi. Durante questo periodo emergeranno in successione infestazioni di insetti di ogni sorta, e in tutti i luoghi si verificherà il fenomeno del cannibalismo. Questo è il Mio giudizio su tutte le nazioni e su tutti i popoli”. “Se l’umanità desidera avere un buon destino, se un paese desidera avere un buon destino, allora l’uomo deve prostrarsi a Dio in adorazione, pentirsi e confessarsi davanti a Dio, altrimenti il fato e il destino dell’uomo saranno inevitabilmente votati alla catastrofe”. Ora, l’opera di giudizio e di purificazione di Dio negli ultimi giorni sta giungendo al termine, la grande catastrofe è alla porta, solo accettando l’opera di giudizio di Dio degli ultimi giorni, e tutte le verità pronunciate da Lui e raggiungendo il vero pentimento, potremo essere protetti da Lui nelle catastrofi, entrare nel Suo Regno ed ottenere la meravigliosa benedizione che Egli ha preparato per noi. Se ci aggrappiamo semplicemente alle nostre opinioni, limitandoci a pregare e confessarci, senza accettare il giudizio e la purificazione di Dio, allora non ci libereremo mai dalla schiavitù del peccato, infine finiremo per precipitare nella grande catastrofe ed essere puniti.

Nota del redattore: dopo aver letto questo articolo, credo che hai trovato il sentiero per essere protetto da Dio nelle catastrofi. Se vuoi sapere di più sull’opera di giudizio di Dio degli ultimi giorni oppure hai altre domande, non esitare a contattarci facendo clic sul pulsante qui sotto.