Lettura del giorno: il 5 Agosto 2018 -Zaccaria 13:9

E metterò quel terzo nel fuoco e lo affinerò come si affina l’argento, lo proverò come si prova l’oro; essi invocheranno il mio nome e io li esaudirò; io dirò: ‘È il mio popolo! Ed esso dirà: ‘L’Eterno è il mio Dio!’

-Zaccaria 13:9

Riflessioni sul versetto di oggi…

Da questa profezia, possiamo vedere che sperimentare delle prove e dei miglioramenti è un cammino necessario per noi credenti in Dio per raggiungere la salvezza. Infatti, solo sperimentando l’opera di Dio per il raffinamento e la purificazione, la nostra corruzione può essere purificata. E solo allora la nostra fede, il nostro amore e la nostra conoscenza di Dio potranno aumentare, e potremo avere una vera devozione e adorazione per Dio.

È proprio come dice un passaggio delle parole: “L’uomo non possiede la verità come qualcosa di innato, e non viene compresa facilmente da coloro che sono stati corrotti da Satana; l’uomo è sprovvisto della verità e della determinazione a metterla in pratica, e se non soffre e non viene affinato o giudicato, la sua determinazione non sarà mai resa perfetta. Per tutti, l’affinamento è straziante e molto difficile da accettare, ma è durante questo processo che Dio rende palese la Sua giusta indole nei riguardi dell’uomo, rende pubblici i Suoi requisiti per l’uomo, fornisce più luce, e più potatura e trattamento effettivi; attraverso il confronto tra i fatti e la verità, Egli concede all’uomo una maggiore conoscenza di sé stesso e della verità, e dà all’uomo una maggiore comprensione della Sua volontà, consentendogli così di avere un amore per Dio più vero e più puro. Questi sono gli obiettivi di Dio nell’esecuzione dell’affinamento”. Da queste parole possiamo apprendere che le prove e le migliorie sono accuratamente disposte da Dio al fine di perfezionarci. Solo quando le accetteremo con coraggio come ex apostoli e profeti potremo comprendere la bontà di Dio, scacciare la nostra corruzione, proprio come il minerale che è stato interamente rifatto in acciaio di qualità dopo essere stato temprato.

Se ha nuove conoscenze sul contenuto del nostro sito web o quali sono le Sue perplessità e difficoltà nella fede,sia il benvenuto a condividerli con noi, perché il Signore Gesù disse: “Che vi amiate gli uni gli altri, come io ho amato voi” (Giovanni 15:12),desideriamo che ci aiutiamo e ci sosteniamo nel Cristo,la vita cresce. Può contattarci attraverso i seguenti modi:
1. Chiacchiera online con noi attraverso la finestra di online sotto il sito.
2. Manda l’email a [email protected]