Menu

Che cosa significa essere salvati e cosa ottenere la completa salvezza

Versetti biblici di riferimento:

“Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi non avrà creduto sarà condannato” (Marco 16:16).

“Perché questo è il Mio sangue, il sangue del patto, il quale è sparso per molti per la remissione dei peccati” (Matteo 26:28).

“Non chiunque Mi dice: ‘Signore, Signore’, entrerà nel Regno dei Cieli, ma chi fa la volontà del Padre Mio che è ne’ cieli” (Matteo 7:21).

Parole di Dio attinenti:

All’epoca, l’opera di Gesù era finalizzata alla redenzione di tutta l’umanità. I peccati di tutti coloro che credevano in Lui venivano perdonati; bastava credere in Lui perché Egli ti redimesse; ovvero, se credevi in Lui, non eri più un peccatore, venivi liberato dai tuoi peccati. Questo è ciò che significava essere salvati ed essere giustificati dalla fede. Eppure, in coloro che credevano permaneva ancora ciò che era ribelle e contrario a Dio e che doveva lentamente essere rimosso. La salvezza, infatti, non significava che l’uomo fosse stato completamente guadagnato da Gesù, bensì che l’uomo non si trovava più sotto il dominio del peccato, ossia che gli erano stati perdonati i peccati. Bastava che tu credessi per non essere più schiavo del peccato.

Tratto da “La visione dell’opera di Dio (2)” in “La Parola appare nella carne”

Non appena la seconda fase dell’opera di Dio fu completata, dopo la crocifissione, l’opera di Dio tesa a sottrarre l’uomo dal peccato (vale a dire, strapparlo dalle mani di Satana) fu compiuta. E quindi, da quel momento in poi, il genere umano doveva solo accettare il Signore Gesù come Salvatore per i suoi peccati che dovevano essere perdonati. A livello teorico, i peccati dell’uomo non costituivano più un ostacolo al suo raggiungimento della salvezza e al suo arrivo al cospetto di Dio, e non erano più ciò su cui Satana faceva leva per accusare l’uomo, perché Dio Stesso aveva compiuto un’opera reale, Si era manifestato a somiglianza e anticipazione della carne peccaminosa, e Dio Stesso era l’offerta per il peccato. Così, l’uomo scese dalla croce, essendo redento e salvato grazie alla carne di Dio, simile alla carne peccaminosa.

Tratto da “L’uomo può essere salvato solamente nell’ambito della gestione di Dio” in “La Parola appare nella carne”

Il senso della fede in Dio è essere salvati, dunque cosa significa essere salvati? “Essere salvati”, “liberarsi dall’influsso oscuro di Satana”: le persone parlano spesso di questi argomenti, ma non sanno cosa significhi essere salvati. Essere salvati significa liberarsi dall’indole corrotta? Significa non dire bugie? Significa essere una persona onesta e non ribellarsi a Dio? Come saranno esattamente gli uomini quando saranno salvati? Questo riguarda la volontà di Dio. Detto con parole semplici, essere salvati significa poter continuare a vivere ed essere riportati in vita. Dunque prima di questo, quando riesci a parlare e a respirare, sei morto? (Lo spirito è morto.) Perché si dice che le persone sono morte se il loro spirito è morto? Qual è il fondamento di questo detto? Prima di essere salvate, dove sono? (Sotto il dominio di Satana.) Le persone vivono sotto l’influsso di Satana. Su cosa fanno affidamento per vivere? Sulla loro natura satanica e corrotta. Quando una persona vive secondo la propria natura satanica corrotta, il suo intero essere – la sua carne e tutti gli altri aspetti come l’anima e i pensieri – è vivo o morto? Dal punto di vista di Dio, è morto. In apparenza, sembra che tu stia respirando, sbattendo le palpebre e pensando, ma dove sono diretti tutti i tuoi pensieri? L’unica cosa cui pensi costantemente è il male; pensi a cose che sfidano Dio e che si ribellano contro di Lui, cose che Egli detesta, odia e condanna. Ai Suoi occhi, tutte queste cose appartengono non solo alla carne, ma totalmente anche a Satana e ai diavoli. Dunque cosa sono gli uomini agli occhi di Dio? Esseri umani? Dio li vede come diavoli, come animali e come Satana, Satana viventi! Gli individui vivono secondo le cose e l’essenza di Satana e, agli occhi di Dio, sono Satana viventi vestiti di carne umana. Dio definisce tali uomini cadaveri viventi, persone morte. Compie la Sua attuale opera di salvezza per prendere tali persone, questi cadaveri ambulanti che vivono secondo la loro indole ed essenza sataniche corrotte. Prende questi cosiddetti morti e li trasforma in vivi. È questo che significa essere salvati.

Lo scopo della fede in Dio è raggiungere la salvezza. Cosa significa essere salvati? Significa che ti trasformi da morto a vivo. L’implicazione di questo è che il tuo respiro si ravviva e tu sei vivo; apri gli occhi, sei in grado di conoscere Dio e di inchinarti per adorarLo. In cuor tuo non hai ulteriore resistenza contro di Lui; non Lo sfidi più, non Lo attacchi o non ti ribelli contro di Lui. Solo gli uomini di questo tipo sono davvero vivi ai Suoi occhi. Se qualcuno si limita a dire di riconoscere Dio e in cuor suo crede che esista un Dio, in tal caso è uno dei vivi oppure no? (No, non lo è.) Allora quale genere di persone sono i vivi? Quale tipo di realtà possiedono? Coloro che sono salvati alla fine diventano i vivi. I vivi possono parlare, dunque cos’è che dicono? I vivi hanno i loro pensieri, le loro intenzioni e idee, ma quali cose pensano? E quali cosa fanno? Qual è la natura di ciò che fanno e dicono? La realtà è che tutto ciò che rivelano, pensano e fanno è compiuto secondo la natura di temere Dio e fuggire il male. Per dirlo in modo più appropriato, ogni tua azione e ogni pensiero non sono condannati, detestati o rifiutati da Dio; anzi, sono da Lui approvati e lodati. Questo è ciò che i vivi fanno e anche ciò che dovrebbero fare.

Tratto da “Solo la vera obbedienza è fede reale” in “Registrazione dei discorsi di Cristo”

Se le persone desiderano diventare esseri viventi per rendere testimonianza a Dio e avere la Sua approvazione, devono accettare la Sua salvezza, sottomettersi di buon grado al Suo giudizio e al Suo castigo e accettare con gioia la Sua potatura e il Suo trattamento. Solo allora saranno in grado di mettere in pratica tutte le verità richieste da Dio, di ottenere la Sua salvezza e diventare realmente creature viventi. I vivi sono salvati, giudicati e castigati da Dio, sono disposti a dedicare loro stessi e sono lieti di offrirGli e di dedicarGli la loro vita. Solo quando i vivi rendono testimonianza a Dio, Satana può essere umiliato, soltanto i vivi possono diffondere l’opera di evangelizzazione di Dio, solo chi è vivo è in sintonia con il Suo cuore ed è una persona vera. In origine, l’uomo creato da Dio era vivo, ma a causa della corruzione di Satana ora vive sotto il giogo della morte e sotto l’influsso di Satana; è quindi diventato un morto senza spirito, un nemico che osteggia Dio e uno strumento e un prigioniero di Satana. Tutte le persone viventi create da Dio sono diventate morte e così Egli ha perso la Sua testimonianza e il genere umano che Egli Stesso aveva creato, l’unica cosa che possiede il Suo respiro. Se Dio deve riprenderSi la Sua testimonianza e coloro che sono stati creati dalle Sue Stesse mani, ma che sono stati imprigionati da Satana, Egli dovrà farli risorgere perché diventino creature viventi e riscattarli affinché vivano nella Sua luce. I morti sono coloro che non hanno spirito, che sono estremamente insensibili e si oppongono a Dio. Inoltre, sono quelli che non Lo conoscono. Queste persone non hanno la minima intenzione di obbedire a Dio, vogliono soltanto ribellarsi e opporsi a Lui e non dimostrano la minima lealtà nei Suoi confronti. I vivi sono invece coloro il cui spirito è rinato, coloro che sanno obbedire a Dio ed esserGli fedeli. Essi possiedono la verità e la testimonianza, e solo queste persone sono gradite nella Sua casa.

Tratto da “Sei una persona che è diventata viva?” in “La Parola appare nella carne”

La carne dell’uomo è di Satana, è pervasa da un’indole disobbediente, è deplorevolmente immonda, è qualcosa di impuro. Le persone bramano troppo i piaceri della carne e ci sono troppe manifestazioni della carne; ecco perché Dio disprezza in una certa misura la carne dell’uomo. Quando le persone abbandonano le cose immonde e corrotte di Satana, ottengono la salvezza di Dio. Ma se non si liberano della sozzura e della corruzione, continuano a vivere sotto il dominio di Satana. La connivenza, la falsità e la disonestà delle persone sono tutte cose di Satana. La tua salvezza da parte di Dio significa liberarti da queste cose di Satana. L’opera di Dio non può essere errata ed è interamente svolta al fine di salvare gli esseri umani dalle tenebre. Quando la tua fede avrà raggiunto un certo livello, sarai in grado di liberarti della corruzione della carne e non sarai più incatenato da tale corruzione, non sarai forse stato salvato? Se vivi sotto il dominio di Satana sei incapace di manifestare Dio, sei qualcosa di immondo e non puoi ricevere l’eredità di Dio. Una volta purificato e reso perfetto, sarai santo, sarai una persona normale e sarai benedetto da Dio e a Lui gradito.

Tratto da “Pratica (2)” in “La Parola appare nella carne”

Coloro che non perseguono una conoscenza delle questioni nello spirito, che non perseguono la santità e che non cercano di vivere la verità, che si accontentano solo di essere conquistati dal lato negativo, e sono incapaci di vivere secondo le parole di Dio e diventano dei santi: sono persone che non sono state salvate. Poiché l’uomo, se è privo della verità, non è in grado di rimanere saldo durante le prove di Dio; solo coloro che sanno rimanere saldi durante le prove di Dio sono quelli che sono stati salvati. Ciò che Io voglio sono persone come Pietro, persone che si prefiggono di essere rese perfette. La verità di oggi è data a coloro che la desiderano e la cercano. Questa salvezza è concessa a coloro che desiderano essere salvati da Dio e non è solo intesa per essere guadagnata da voi, ma è anche per far sì che voi possiate essere guadagnati da Dio. Voi guadagnate Dio in modo che Dio possa guadagnare voi. Oggi vi ho detto queste parole e voi le avete ascoltate e dovreste praticare in conformità con esse. Alla fine, quando le metterete in pratica, sarà il momento in cui vi avrò guadagnato attraverso quelle parole; allo stesso tempo, avrete anche fatto vostre queste parole, vale a dire, avrete guadagnato questa suprema salvezza. Una volta purificati, sarete diventati veri esseri umani. Se sei incapace di vivere la verità o di vivere similmente a uno che è stato reso perfetto, allora si può dire che non sei un essere umano ma un cadavere ambulante, una bestia, poiché sei senza la verità, il che significa che sei privo del soffio di Jahvè e, quindi, sei una persona morta che non ha alcuno spirito! Anche se è possibile portare testimonianza dopo essere stato conquistato, quello che guadagni non è che un briciolo di salvezza e non sei diventato un essere vivente in possesso di uno spirito. Anche se hai sperimentato castigo e giudizio, la tua indole non si è rinnovata o modificata di conseguenza; sei ancora il vecchio te stesso, appartieni ancora a Satana e non sei qualcuno che è stato purificato. Solo coloro che sono stati resi perfetti hanno valore, e solo le persone di questo tipo hanno guadagnato una vita autentica.

Tratto da “Le esperienze di Pietro: la sua conoscenza del castigo e del giudizio” in “La Parola appare nella carne”

Contattaci!

Ora i disastri si stanno verificando con sempre maggiore frequenza e questo è un momento critico per salutare il ritorno del Signore. Se vuoi accogliere il Signore prima dei grandi disastri ed essere rapito davanti al trono di Dio, non esitare a contattarci. Ne discuteremo insieme!