Menu

18 versetti biblici di incoraggiamento più belli che ti danno fiducia per affrontare le situazioni difficili

Quando nella vita ci imbattiamo in avversità e difficoltà, a volte diventiamo pessimisti e deboli, e perdiamo così la fede in Dio. Tuttavia, dovremmo credere che la forza e la fede dell’uomo provengano da Dio e che se ci affidiamo a Lui, avremo la forza per superare tutte le avversità e le difficoltà. Leggi questi versetti biblici di incoraggiamento, possono rafforzare la nostra fede, in modo da avvicinarci a Dio durante le avversità.

Abbiamo 24 ore, cioè 1440 minuti al giorno. Ti piacerebbe dedicare 10 minuti ad ascoltare le parole di Dio, in modo da avvicinarti a Lui?

1. Impara a fare affidamento su Dio per ottenere incoraggiamento nelle avversità

Isaia 40:29

“Egli dà forza allo stanco, e accresce vigore a colui ch’è spossato”.

Salmo 119:28

“L’anima mia, dal dolore, si strugge in lacrime; rialzami secondo la Tua parola”.

Isaia 40:31

“Ma quelli che sperano in Jahvè acquistan nuove forze, s’alzano a volo come aquile; corrono e non si stancano, camminano e non s’affaticano”.

Salmo 28:7-8

“Jahvè è la mia forza ed il mio scudo; in Lui s’è confidato il mio cuore, e sono stato soccorso; perciò il mio cuore festeggia, ed io Lo celebrerò col mio cantico. Jahvè è la forza del Suo popolo; Egli è un baluardo di salvezza per il Suo Unto”.

Salmo 34:16-17

“La faccia di Jahvè è contro quelli che fanno il male per sterminare sulla terra la loro memoria. I giusti gridano e Jahvè li esaudisce e li libera da tutte le loro distrette”.

Giovanni 16:33

“V’ho dette queste cose, affinché abbiate pace in Me. Nel mondo avrete tribolazione; ma fatevi animo, Io ho vinto il mondo”.

Giovanni 14:27

“Io vi lascio pace; vi do la Mia pace. Io non vi do come il mondo dà. Il vostro cuore non sia turbato e non si sgomenti”.

Zaccaria 4:6

“‘Non per potenza, né per forza, ma per lo spirito Mio’, dice Jahvè degli eserciti”.

Deuteronomio 31:6

“Siate forti, fatevi animo, non temete e non vi spaventate di loro, perché Jahvè, il tuo Dio, è quegli che cammina teco; Egli non ti lascerà e non ti abbandonerà”.

Salmo 9:9-10

“E Jahvè sarà un alto ricetto all’oppresso, un alto ricetto in tempi di distretta; e quelli che conoscono il Tuo nome confideranno in Te, perché, o Jahvè, Tu non abbandoni quelli che Ti cercano”.

Salmo 23:4-5

“Quand’anche camminassi nella valle dell’ombra della morte, io non temerei male alcuno, perché Tu sei meco; il Tuo bastone e la Tua verga son quelli che mi consolano. Tu apparecchi davanti a me la mensa al cospetto dei miei nemici; Tu ungi il mio capo con olio; la mia coppa trabocca”.

Parole di Dio attinenti:

“Devi effettuare l’ingresso dal lato positivo. Se aspetti passivamente, significa che sei ancora negativo. Devi essere attivo nella collaborazione con Me; sii diligente e mai pigro. Sii sempre in condivisione e cerca un’intimità più profonda con Me. Se non capisci, non essere impaziente di ottenere risultati rapidi. Non è che non voglia dirtelo; voglio vedere se fai affidamento su di Me quando sei al Mio cospetto e se conti su di Me con fiducia. Devi sempre restarMi vicino e riporre tutte le questioni nelle Mie mani. Non tornare indietro invano. Dopo che Mi sarai stato inconsapevolmente vicino per qualche tempo, le Mie intenzioni ti verranno rivelate. Se le capirai, sarai davvero faccia a faccia con Me e avrai veramente trovato il Mio volto. Avrai chiarezza e fermezza dentro di te e qualcosa su cui contare. Avrai inoltre potere e fiducia e una strada davanti a te; ogni cosa ti sarà facile”.

Contenuti correlati:

2. La sofferenza è la benedizione di Dio per noi

Giacomo 1:2-4

“Fratelli miei, considerate come argomento di completa allegrezza le prove svariate in cui venite a trovarvi, sapendo che la prova della vostra fede produce costanza. E la costanza compia appieno l’opera sua in voi, onde siate perfetti e completi, di nulla mancanti”.

Giacomo 1:12

“Beato l’uomo che sostiene la prova; perché, essendosi reso approvato, riceverà la corona della vita, che il Signore ha promessa a quelli che l’amano”.

Matteo 5:10-11

“Beati i perseguitati per cagion di giustizia, perché di loro è il Regno dei Cieli. Beati voi, quando v’oltraggeranno e vi perseguiteranno e, mentendo, diranno contro a voi ogni sorta di male per cagion Mia”.

1 Pietro 1:6-7

“Nel che voi esultate, sebbene ora, per un po’ di tempo, se così bisogna, siate afflitti da svariate prove, affinché la prova della vostra fede, molto più preziosa dell’oro che perisce, eppure è provato col fuoco, risulti a vostra lode, gloria ed onore alla rivelazione di Gesù Cristo”.

1 Pietro 5:10

“Or l’Iddio d’ogni grazia, il Quale vi ha chiamati alla Sua eterna gloria in Cristo, dopo che avrete sofferto per breve tempo, vi perfezionerà Egli Stesso, vi renderà saldi, vi fortificherà”.

Parole di Dio attinenti:

“Non essere avvilito, non essere debole, e Io chiarirò le cose per te. La strada verso il Regno non è così agevole, nulla è così semplice! Vuoi ottenere facilmente le benedizioni, giusto? Oggi tutti avranno prove amare da affrontare. Senza di esse, il cuore amoroso che avete per Me non si rafforzerà e voi non proverete per Me un amore autentico. Sebbene tali prove consistano solo in circostanze di scarso rilievo, tutti devono sperimentarle; è solo che la difficoltà delle prove sarà diversa a seconda delle persone. Le prove sono una benedizione da parte Mia, e quanti di voi vengono spesso innanzi a Me e implorano in ginocchio le Mie benedizioni? Sciocchi bambini! Pensate sempre che qualche parola favorevole conti come le Mie benedizioni, eppure non vi rendete conto che l’amarezza è una di esse. Quelli che condividono la Mia amarezza condivideranno di certo la Mia dolcezza. Queste sono la Mia promessa e la Mia benedizione per voi”.

Contenuti correlati:

La fine di ogni cosa è vicina. Sai come il Signore determina il destino delle persone al Suo ritorno? Partecipa al catechismo online: riceverai la risposta.