La spiegazione del vangelo di oggi: il Regno dei Cieli è in cielo o in terra?

Quanto segue è una versione concisa delle conversazioni tra i membri di un gruppo WeChat, chiamato “In cerca di luce”:

Messaggio al gruppo: Scusatemi, fratelli e sorelle, c’è una domanda che recentemente mi sta turbando. Nonostante abbia pregato il Signore e cercato tante volte nella Bibbia, non ho ancora risolto il mio problema. Per questo cerco il vostro aiuto. Spero che tutti voi prenderete parte alla conversazione attivamente. Che il Signore sia con noi!

Crediamo nel Signore perché desideriamo tutti raggiungere il Regno dei Cieli. In particolare, nella Bibbia si legge: “io vo a prepararvi un luogo; e quando sarò andato e v’avrò preparato un luogo, tornerò, e v’accoglierò presso di me, affinché dove son io, siate anche voi” (Giovanni 14:2-3)”. Il Signore Gesù Cristo è risorto ed è asceso al cielo per preparare un posto per noi: il posto che il Signore ci ha riservato è in cielo. Dobbiamo aspettare pazientemente e quando il Signore ritornerà, saremo innalzati al cielo per incontrare il Signore ed entrare nel Regno di Dio. Ultimamente, invece, ho sentito un’opinione diversa al riguardo: che il Regno dei Cieli è in terra, non in cielo. Quando ho sentito questa frase ero leggermente sorpresa, ma non me la sono sentita di prendere una decisione finale così su due piedi, perché nessuno può afferrare la saggezza di Dio. Ero confusa: il Regno dei Cieli è in cielo o sulla terra?

Assetata di vera luce

una cristiana pensa che dove il regno dei cieli

Jinghouchensi: Silenzio, per favore! Guardate il messaggio precedente. La nostra sorella Assetata di vera luce ha un problema e sta cercando il nostro aiuto. Vediamo se possiamo aiutarla a risolverlo.

Tutti cominciano a pensare e scende il silenzio.

Weijin: Dato che nessuno risponde, andrò per primo io. Penso che il Regno dei Cieli debba essere per forza in cielo. Pensateci: “Il Regno dei Cieli”. Se lo chiamiamo “dei cieli” vuol dire che è in cielo. Come fa ad essere sulla terra? Tra l’altro, Gesù Cristo disse: “Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me” (Giovanni 14:6). Sappiamo tutti che Gesù Cristo resuscitò e ascese al cielo tra le nuvole, e disse ai suoi discepoli che Lo seguivano che avrebbe preparato un posto per noi. Dato che Gesù Cristo è andato in cielo, è ovvio che abbia preparato un posto per noi lì, nei cieli. Se il posto fosse sulla terra, lo vedremmo di certo. Di conseguenza, il Regno dei Cieli è in cielo, non in terra. Giusto?

Jiadao (d’accordo): Si! Il Regno dei Cieli è in cielo. È un dato di fatto, no? Perché ne stiamo ancora dubitando?

Jinghouchensi: Non posso essere d’accordo con le vostre parole. La Bibbia dice: “Io m’applicherò a seguire la via perfetta”. Nessuno può afferrare la parola di Dio, e le opere di Dio vanno oltre i pensieri e le concezioni di noi esseri umani. È come quando Gesù Cristo venne a compiere la Sua opera: i sommi sacerdoti, gli scribi e i farisei vivevano tutti secondo le loro idee e il pensiero che, se il Messia fosse arrivato, sarebbe nato in una famiglia ricca e sarebbe stato di alto rango sociale. Nessuno pensava che Gesù Cristo sarebbe nato in una mangiatoia, ancor meno che sarebbe stato il figlio di un falegname. Alla fine, hanno crocefisso Gesù Cristo e sono stati maledetti e puniti da Dio. Il regno di Israele fu distrutto e gli Israeliti ora vivono una vita errante. Da questo esempio possiamo capire che non dobbiamo definire le opere di Dio in base alle nostre idee e i nostri pensieri.

Weijin: Di sicuro le opere di Dio sono incompatibili con le nostre concezioni. Ma il modo in cui le riceviamo è basato sulla Bibbia, come possiamo sbagliarci?

Mu Xunqiu: Uh… Non sono sicuro. Nonostante desideriamo tutti entrare nel Regno di Dio e rallegrarci gli occhi alla bellissima vista del Regno dei Cieli, non oso dire niente alla cieca prima che i fatti siano rivelati.

Assetata di vera luce: Ognuno ha le proprie ragioni. Sembra che ci siano dei misteri da ricercare in questa domanda. Se non risolviamo il mistero, temo che vivremo nelle nostre concezioni e immaginazioni e che, se Dio operasse in una maniera non conforme alla nostra immaginazione, Lo fraintenderemmo e Lo accuseremmo. Inoltre, forse definiremmo Dio con le stesse idee e pensieri dei sommi sacerdoti, degli scribi e dei farisei e alla fine seguiremmo i loro passi fino alla distruzione e perderemmo la salvezza di Dio. Speriamo che qualcuno che capisce ci guidi in questa domanda.

Yang Guang: Fratelli e sorelle, mi scuso per il ritardo. Spero di non perdere la conversazione di oggi. Un predicatore una volta mi ha parlato dello stesso problema di cui state discutendo.

Mu Xunqiu: Per favore, parlacene!

Weijin: Anch’io voglio sapere le tue opinioni. Condividile con noi, per favore!

Yang Guarg: Sia ringraziato il Signore! Per sapere se il Regno dei Cieli è esattamente in cielo o in terra dobbiamo prima di tutto capire cos’è veramente il regno dei cieli. Sappiamo tutti che “Cieli” significa “Paradiso” — Dio, il Regno dei Cieli non può che essere il Regno di Dio, il Regno su cui Dio ha il dominio, e anche il Regno di Cristo. Quindi il Regno di Dio è in cielo o in terra? Per rispondere a questa domanda dobbiamo vedere cosa dice la parola di Dio: “Voi dunque pregate così: Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome; venga il tuo regno; sia fatta la tua volontà anche in terra com’è fatta nel cielo” (Matteo 6:9-10). Le parole di Gesù Cristo sono chiare, vero? Il Signore ci ha chiesto di pregare, “Possa il Regno di Dio scendere sulla terra e possa la volontà di Dio essere fatta in terra”. Gesù Cristo non ha detto che il Regno di Dio sarebbe stato costruito in cielo e Lui non ci ha mai fatto pregare per essere innalzati al cielo! Pensiamoci. Non è forse così? Se desideriamo costantemente essere portati nell’alto dei cieli, non è in base alle parole di Dio e alla Sua volontà, giusto?

Assetata di vera luce: Esatto! Sembra che sia corretto!

Yang Guang: Leggiamo le profezie nell’Apocalisse: “Ed il settimo angelo sonò, e si fecero gran voci nel cielo, che dicevano: Il regno del mondo è venuto ad essere del Signor nostro e del suo Cristo; ed egli regnerà ne’ secoli dei secoli” (Apocalisse 11:15). “E vidi la santa città, la nuova Gerusalemme, scender giù dal cielo d’appresso a Dio, […] Ecco il tabernacolo di Dio con gli uomini; ed Egli abiterà con loro, ed essi saranno suoi popoli, e Dio stesso sarà con loro e sarà loro Dio” (Apocalisse 21:2-3). Leggiamo attentamente queste due profezie citano rispettivamente che “Il regno del mondo è venuto ad essere del Signor nostro e del suo Cristo” “la santa città, la nuova Gerusalemme, scender giù dal cielo d’appresso a Dio” e “il tabernacolo di Dio con gli uomini”. Tutte queste parole fanno riferimento al Regno di Cristo realizzato in terra. Dopo aver ascoltato tutto ciò, ognuno può esprimere la propria opinione. Il Regno di Cristo predetto nell’Apocalisse è sulla terra o in cielo?

Assetata di vera luce: È in terra.

Yang Guang: Sì! Il Regno di Cristo è sulla terra.

Chang Xiangsi: Sia ringraziato il Signore! Il Regno di Dio è veramente sulla terra! Le profezie dell’Apocalisse lo esprimono così chiaramente, ma non lo abbiamo mai notato! Come siamo ciechi!

Mu Xunqiu: Le profezie della Bibbia sono dei veri misteri. Se non sono interamente realizzate o se nessuno ci comunica, come possiamo capirle?

Jinghouchensi: Il Padre Nostro dice chiaramente: “venga il tuo regno; sia fatta la tua volontà anche in terra com’è fatta nel cielo”. La parola del Signore ha parlato chiaramente. Il Regno di Dio è sulla terra. Recitiamo il Padre Nostro ogni giorno, come mai non abbiamo capito?

Jinghouchensi: Penso che oggi ci sia davvero l’illuminazione e la guida dello Spirito Santo. Solo adesso abbiamo capito che il Regno dei cieli è proprio sulla terra e non in cielo. Purtroppo in passato abbiamo vissuto con la certezza delle nostre concezioni e idee, e abbiamo anche immaginato che il Signore potesse arrivare ed elevarci al cielo. Prendete me per esempio. Spesso guardo il cielo aspettando che il Signore mi accolga nella casa celeste. Non avevo mai immaginato che il Regno di Dio potesse essere sulla terra.

Mu Xunqiu: Sì. I pastori e gli anziani non possono parlare della realtà della verità della Bibbia, ma solamente di tutte le concezioni ed immaginazioni che ci intrappolano. Quante cose assurde abbiamo fatto per far sì che fossimo portati in alto, nel Regno dei Cieli? In questi anni siamo stati spesso a pregare sulle cime delle montagne, semplicemente perché pensavamo che il picco della montagna fosse più vicino al cielo. Così se il Signore fosse arrivato, ci avrebbe visto per primi e portati in alto. Ah, com’eravamo stupidi all’epoca!

Chang Xiangsi: Ah, è vero! In passato ho spesso guardato in alto verso il cielo quando uscivo e cercavo quale nuvola fosse la più bianca, o la più speciale. Quando ne trovavo una, pensavo: il Signore tornerà su questa nuvola per riportarci nella casa celeste? E in questo modo ho aspettato e pregato per tanti anni senza però vedere il giorno in cui il Signore ci avrebbe portato in alto per incontrarLo. Non conoscevamo nessuna verità quando ascoltavamo i sermoni dei pastori e degli anziani e continuavamo a fare cose assurde.

Assetata di vera luce: Non sei l’unico. Quello che ho fatto io è ancora più ridicolo. Per assicurarmi di essere portata in cielo per incontrare il Signore, spesso ho digiunato e pregato e ho controllato il mio appetito ad orari normali. Pensavo che se avessi mangiato di meno, sarei stata più leggera. Se il Signore fosse venuto, sarebbe stato più semplice portarmi in cielo. Dopo aver ascoltato il gruppo di fratelli e sorelle oggi, mi sento illuminata nello spirito! Non farò mai più cose così stupide. Facendo in questo modo, non solo non avrei la guida dello Spirito Santo, ma verrei abbandonata dal Signore. Sorella Yang, potresti spiegarci di più riguardo a come accogliere il Signore ed entrare nel Regno dei Cieli?

Yang Guang: Sia ringraziato il Signore! La Bibbia ci ha esplicitamente detto il modo per entrare nel Regno dei Cieli. È solo che non l’abbiamo scoperto. Leggiamo qualche passo dalle scritture: “Chi ha orecchio ascolti ciò che lo Spirito dice alle chiese” (Apocalisse 2:7). “Poiché è giunto il tempo in cui il giudicio ha da cominciare dalla casa di Dio.” (I Pietro 4:17). Da questi due versi possiamo vedere che negli ultimi giorni il Signore giudicherà, cominciando dalla Casa di Dio, per parlarci personalmente. Gesù Cristo disse: “Le mie pecore ascoltano la mia voce” (Giovanni 10:27). Le vergini sagge daranno il benvenuto al Signore quando sapranno che il Signore è arrivato e faranno festa con Lui. Loro sono dissetate e pasciute dalle parole di Dio, sperimentano il Suo giudizio e il Suo castigo e vengono purificate e perfezionate. Questo tipo di persone sarà qualificato ad entrare nel Regno di Dio.

Assetata di vera luce: Quanto hai detto è così illuminante! Lo capisco. Per accogliere il Signore e fare festa con Lui, dovremmo essere come le vergini che sanno riconoscere la Sua voce. Che cosa stiamo aspettando? Cerchiamo la chiesa che ha visto che “la sposa è arrivata” e investighiamo subito!

Jinghouchensi: Amen!

Mu Xunqiu: Sia ringraziato il Signore!

Chang Xiangsi: Amen!


Raccomandazione: Ho trovato la via per il Regno dei Cieli 

Traduzione di: (Translation done by WebTeachers)