Il segreto per pregare in maniera efficace

Ogni fedele sa che la preghiera è vitale per conoscere la verità e per mettere in pratica le richieste di Dio. Qualunque avversità debba affrontare l’uomo, qualsiasi difficoltà ci sia nel corso della vita, leggere La parola di Dio ci farà ricevere l’illuminazione e la guida dello Spirito Santo. Non è possibile allontanarsi dalla preghiera. In questo modo, ogni fedele sa che pregare Dio può dare risultati, ottenere la Sua benedizione e la guida dello Spirito Santo, presenza così vivendo dinanzi a Dio. Ma alcuni fratelli e sorelle dicono che, sebbene preghino spesso Dio, non ottengono risultati, e questo li rende passivi e deboli di spirito. Infatti, molti non capiscono: la preghiera non consiste dunque nel parlare con Dio? Perché non ottengo l’illuminazione né risultati se prego spesso? È mai possibile che ci sia un segreto? Prima anche io avevo queste perplessità, poi ho letto un sito religioso che si soffermava sulla preghiera e ho scoperto che ha davvero un segreto.

Nel libro si legge: “Quando preghi, il tuo cuore dev’essere in pace dinanzi a Dio e dev’essere sincero. Sei realmente in comunicazione con Lui e Lo stai veramente pregando: non ingannare Dio ricorrendo a belle parole. La preghiera si incentra su ciò che Dio intende portare a compimento oggi. Chiedi a Dio di illuminarti maggiormente, presentaGli nella preghiera la tua condizione reale e i tuoi problemi concreti, e assumiti impegni dinanzi a Lui. La preghiera non è svolgimento di procedure, ma ricerca di Dio mediante un cuore sincero. Chiedi a Dio di proteggere il tuo cuore, onde renderlo capace di essere frequentemente in pace davanti a Lui…Se l’uomo affida sinceramente a Dio il proprio cuore e Gli dice ciò che ha veramente nel cuore, Dio sarà disposto a operare in lui; Dio non vuole dall’uomo un cuore contorto, ma un cuore puro e onesto. Se l’uomo non lascia che il proprio cuore parli sinceramente a Dio, Dio non toccherà il suo cuore né opererà in lui. La cosa più importante nella preghiera è perciò parlare a Dio con cuore sincero, rivelandoGli i tuoi difetti o la tua indole ribelle e aprendoti interamente a Lui. Solo allora Dio Si interesserà alle tue preghiere; altrimenti ti nasconderà il Suo volto”. Da queste parole si evince l’affidabilità e la giustizia di Dio, ma anche la Sua pura essenza. Ci ascolterà solo se preghiamo con un cuore onesto. Proprio come accade nella comunicazione fra esseri umani: se non siamo in grado di aprire il nostro cuore, confessando i nostri pensieri più intimi, non importa da quanto tempo ci conosciamo, non potremo mai dire di essere amici stretti né tantomeno avere fiducia l’uno dell’altro e non potremo mai avere un vero aiuto. Allo stesso modo, non importa da quanti anni crediamo in Dio, quante volte al giorno preghiamo, se non Gli rivolgiamo una preghiera sincera siamo ipocriti, allora non avremo la Sua illuminazione né la Sua guida, non ci riconoscerà. A volte preghiamo usando parole belle che Lo deludono, vogliamo compiacerLo, ma alla fine non lo facciamo. Proprio come i farisei che pregavano negli angoli delle strade e dinanzi alle folle cercando di mostrare quanto fossero devoti e fedeli. Quale ne è stato il risultato? Quando il Signore Gesù venne a fare il Suo lavoro, non lo cercavano, non lo osservavano, erano blasfemi e Lo ritenevano colpevole. Il Signore non solo detestava le loro preghiere ipocrite, ma li condannò maledicendoli!

Allora cos’è la preghiera sincera? “La preghiera non vuol dire espletare una formalità, o seguire una procedura, o recitare le parole di Dio; in altre parole, pregare non vuol dire ripetere parole a pappagallo e copiare il prossimo. Nella preghiera devi consegnare a Dio il tuo cuore, condividendo in esso le parole con Dio onde poter essere toccato da Lui. Per poter essere efficaci, le tue preghiere devono basarsi sulla lettura delle parole di Dio da parte tua. Solo pregando circondato dalle parole di Dio potrai ricevere più luce e illuminazione. Dimostrazione di autentica preghiera è avere un cuore che brama le prescrizioni di Dio ed essere disposti a ottemperare a tali prescrizioni; sarai capace di odiare tutto ciò che Dio odia, e in base a ciò avrai conoscenza, saprai e ti saranno chiare le verità spiegate da Dio. Possedere risolutezza, fede e conoscenza, e un cammino per poter praticare dopo aver pregato: solo questo è pregare veramente, e solo una preghiera di tal genere può essere efficace”. “Che cosa significa pregare veramente? Vuol dire pronunciare le parole col cuore rivolto a Dio e comunicare con Dio avendo colto la Sua volontà e sulla base delle Sue parole; significa sentirti particolarmente vicini a Dio, avvertire la Sua presenza dinanzi a te e che hai qualcosa da dirGli; e vuol dire avere un cuore particolarmente raggiante e percepire che Dio è particolarmente amabile. Ti sentirai particolarmente ispirato, e udite le tue parole, i tuoi fratelli e le tue sorelle si sentiranno gratificati, avvertiranno che le parole che pronunci sono le parole dei loro cuori, le parole che vorrebbero pronunciare, e che quanto è detto da te rappresenta ciò che vorrebbero dire loro stessi. Questo è ciò che significa pregare veramente. Una volta pregato per davvero, sentirai pace nel tuo cuore e gratificazione; la forza di amare Dio sorgerà in te e sentirai che nulla in tutta la tua vita ha più valore o importanza che amare Dio – e ciò dimostrerà l’efficacia delle tue preghiere”.

Queste parole ci spiegano cosa sia la vera preghiera e i suoi risultati: pregare non significa dire belle parole a Dio, né imitare gli altri. Rendere efficace la preghiera non è così semplice, il punto è che occorre pregare in modo sincero. In primo luogo bisogna dare il cuore a Dio, solo in questo modo il nostro spirito sarà toccato; inoltre, quando si prega, bisogna basarsi sulle Sue parole, solo pregando in questo modo si può essere illuminati. Se avremo soluzioni, fede, comprensione e un modo per metterla in pratica, allora la preghiera sarà stata efficace. Inoltre, la preghiera sincera è parlare con Dio usando un sentimento puro, cioè sentirsi molto vicini a Lui, cercare la Sua volontà nelle parole, non significa seguire le regole e le pratiche religiose del passato. La preghiera di questo tipo è quella che più tocca il cuore degli uomini, dà questi risultati e chi li riceve è una persona che prega davvero ed è accettata da Dio. In base a ciò, quali sono le preghiere sincere che abbiamo fatto? Per esempio: quando preghiamo Dio per i problemi della famiglia e promettiamo di obbedire a ciò che Lui predispone; quando presentiamo a Dio le mancanze e le difficoltà dei nostri fratelli e sorelle e Gli chiediamo di guidarli a trovare la soluzione nella Sua parola; quando preghiamo per le difficoltà del nostro lavoro sul Vangelo e per come avvicinare le persone a Dio; quando preghiamo per capire il vero significato delle parole di Dio e per come metterle in pratica; quando preghiamo per ricevere l’illuminazione di Dio e per capire la Sua volontà se siamo in difficoltà, ecc. Tutto questo è una preghiera sincera a Dio, è quello che vorrebbe sentire e che Gli dà gioia.

Ora che conosciamo il segreto della preghiera, ciò che dobbiamo fare è pregare davanti a Dio offrendoGli il nostro cuore sincero, dirGli la verità e captare la Sua volontà nelle Sue parole. Più preghiamo in questo modo, più la preghiera sarà autentica. Solo in questo modo si potranno avere risultati: una preghiera autentica può avvicinare sempre di più Dio e renderà il nostro spirito gioioso e in pace. Una volta carpito questo segreto, proviamo a rivolgere realmente a Dio una preghiera sincera!

Se ha nuove conoscenze sul contenuto del nostro sito web o quali sono le Sue perplessità e difficoltà nella fede,sia il benvenuto a condividerli con noi, perché il Signore Gesù disse: “Che vi amiate gli uni gli altri, come io ho amato voi” (Giovanni 15:12),desideriamo che ci aiutiamo e ci sosteniamo nel Cristo,la vita cresce. Può contattarci attraverso i seguenti modi:
1. Chiacchiera online con noi attraverso la finestra di online sotto il sito.
2. Manda l’email a [email protected]