Le quattro cose importanti e indispensabili della quotidianità dei cristiani – “La crescita spirituale”

Traduzione di Maria Rosaria Leggieri

Ecco le quattro cose fondamentali che noi cristiani dobbiamo fare nel seguire il Signore. E sono le seguenti: la lettura della parola di Dio, pregare Dio, compiere il nostro dovere mettendo in pratica la parola di Dio. Le nostre vite spirituali comprendono principalmente questi quattro aspetti. Se potessimo praticarli nella nostra vita quotidiana, potremmo incontrare le condizioni ideali per essere dei veri cristiani.

Prima di tutto dobbiamo leggere la parola del Signore. Considerato che crediamo nel Signore, abbiamo letto le scritture per decenni senza interruzione. Quindi, come dobbiamo leggere La parola di Dio per giungere ai nostri risultati? Per compiere ciò abbiamo bisogno di comprendere la verità e cercare la volontà di Dio in ogni Sua singola parola, leggere, pregare e lavorare attentamente piuttosto che leggere come quando si guardano i fiori a cavallo o memorizzare solamente le lettere delle Sacre Scritture. Dovremmo leggere con serietà la parola di Dio e cercare di guadagnarci sinceramente le opere dello Spirito Santo. Solo allora potremo comprendere la verità oltre alla volontà del Signore.

In secondo luogo dobbiamo pregare Dio. Giovanni dice 4:23-24, “Ma l’ora viene, anzi è già venuta, che i veri adoratori adoreranno il Padre in ispirito e verità; poiché tali sono gli adoratori che il Padre richiede. Iddio è spirito; e quelli che l’adorano, bisogna che l’adorino in ispirito e verità”. In verità, il nostro modo di pregare è anche il modo di adorare Dio. Ma vi è una condizione, e cioè, dobbiamo adorare Dio nello spirito e nella verità. Se speriamo che le nostre preghiere possano essere accettate dal Signore, dovremmo placare il nostro cuore prima di pregare riflettendo per che cosa intendiamo pregare e qual è la volontà del Signore nei contesti che incontriamo quotidianamente. Fatto ciò, invece di pensare a chiedere solamente dovremmo pregare in base alla volontà del Signore. Invece di pronunciare parole ripetitive e prive di un obiettivo, oppure ripetere sempre la stessa preghiera, dovremmo conoscere quali sono esattamente le nostre difficoltà e poi cercare la volontà di Dio seriamente, e dire a Dio quello che abbiamo nel nostro cuore con onestà. Non potremo mai fare grandi discorsi o parlare a vuoto, oppure fare false promesse dinanzi a Dio senza poi mantenerle. Che altro dire? Dovremmo preservare un posto nel nostro cuore per Dio ed esaltarLo sempre, cercare di trovare la volontà di Dio e guardare verso di Lui in tutte le problematiche, cercare la Sua guida e illuminazione facendo preghiere di sottomissione. È solo in questa maniera che la nostra preghiera può compiere l’effetto di adorare Dio.

In terzo luogo noi dobbiamo portare a termine i nostri doveri. Marco racconta 10:29-30, “E Gesù rispose: Io vi dico in verità che non v’è alcuno che abbia lasciato casa, o fratelli, o sorelle, o madre, o padre, o figliuoli, o campi, per amor di me e per amor dell’Evangelo, il quale ora, in questo tempo, non ne riceva cento volte tanto: case, fratelli, sorelle, madri, figliuoli, campi, insieme a persecuzioni; e nel secolo avvenire, la vita eterna”. Inoltre, il Signore Gesù disse, “Molti mi diranno in quel giorno: Signore, Signore, non abbiam noi profetizzato in nome tuo, e in nome tuo cacciato demoni, e fatte in nome tuo molte opere potenti? E allora dichiarerò loro: Io non vi conobbi mai; dipartitevi da me, voi tutti operatori d’iniquità” (Matteo 7:22-23). Ogni cristiano ha il proprio dovere da compiere. Alcuni cristiani offrono se stessi a Dio e diffondono il Vangelo in vari luoghi per decenni, alcuni danno l’elemosina ai loro fratelli e sorelle che credono veramente nel Signore e perseguono la verità, alcuni sono di supporto per i loro fratelli e sorelle che sono negativi e deboli, alcuni ricevono coloro che diffondono il Vangelo da lontano e così via. Questo è quello che facciamo sempre nella nostra vita, ma compiere il nostro dovere per davvero significa farlo per Dio: Dovreste farlo in maniera genuina soddisfacendo cosi il Signore pienamente. Non dobbiamo fare affari con il Signore per meritarci la benedizione e la corona, e nemmeno conquistare l’elogio degli altri. Solo se portiamo a termine il nostro dovere supportando questo tipo di mentalità compiaceremo Dio. Altrimenti il nostro portare a termine il dovere e il suo utilizzo sono solo per i nostri schemi personali, desideri e richieste, che non segueno la parola di Dio od obbediscono alla Sua Volontà, e il Signore Gesù ci condannerà, dicendo, “Io non vi conobbi mai; dipartitevi da me, voi tutti operatori d’iniquità!

Quarto, dobbiamo praticare la verità. Praticare la verità significa mettere in pratica la parola del Signore per davvero. Il Signore Gesù ha pronunziato molte parole di insegnamento. Per esempio, Egli disse, “Ama il Signore Iddio tuo con tutto il tuo cuore e con tutta l’anima tua e con tutta la mente tua. Questo è il grande e il primo comandamento. Il secondo, simile ad esso, è: Ama il tuo prossimo come te stesso” (Matteo 22:37-39). Praticare la parola del Signore significa compiere la volontà di Dio. Nel compiere ciò, ameremo il Signore con tutto il nostro cuore, con tutta la nostra anima e con tutta la nostra mente. Comunque utilizziamo il nostro dovere, dovremmo farlo volentieri senza intenzioni personali o ambizioni. Qualunque prova o affinamento ci capiti, non dovremmo lamentarci con Dio o ribellarci contro di Lui o addirittura tradirLo. Invece dovremmo sottometterci a Dio e amare Dio, essere leali con Lui fino alla morte essendo Suoi testimoni. Nel praticare la parola del Signore, non dobbiamo seguirla alla lettera nel significato della Sua parola ma piuttosto cercare la volontà del Signore nascosta in essa oltre all’essenza e il vero significato della verità. Solo allora potremo praticare la verità per davvero.

Queste sono le quattro cose che dovremmo tenere bene in mente nella nostra fede in Dio. Solo nel momento in cui comprendiamo appieno queste quattro cose fondamentali saremo nella condizione di compiacere il Signore. Altrimenti non avremmo alcuna meta e nella nostra fede, nemmeno la volontà ci farà fare molti progressi per quanto seguiamo Dio da molti anni. Perciò per riuscire nella nostra fede dobbiamo comprendere a fondo questi punti chiave.

Se ha nuove conoscenze sul contenuto del nostro sito web o quali sono le Sue perplessità e difficoltà nella fede,sia il benvenuto a condividerli con noi, perché il Signore Gesù disse: “Che vi amiate gli uni gli altri, come io ho amato voi” (Giovanni 15:12),desideriamo che ci aiutiamo e ci sosteniamo nel Cristo,la vita cresce. Può contattarci attraverso i seguenti modi:
1. Chiacchiera online con noi attraverso la finestra di online sotto il sito.
2. Manda l’email a [email protected]