Lettura del giorno: il 29 aprile 2018 – Matteo 5:12

Rallegratevi e giubilate, perché il vostro premio è grandene’ cieli; poiché così hanno perseguitato i profeti che sono stati prima di voi.

-Matteo 5:12

Riflessioni sul versetto di oggi…

Questo versetto è ricco della volontà del Signore e della Sua promessa verso coloro che Lo seguiranno. Dai Santi di un tempo ai cristiani di oggi, essi hanno subito persecuzioni. C’è una cosa che dobbiamo sapere: quei credenti che subiscono discriminazioni, abusi, derisioni, anche l’arresto, la persecuzione e le difficoltà della vita saranno benedetti. Non dobbiamo offenderci per le persecuzioni e ancor meno dobbiamo dubitare della via di Dio e della Sua opera se subiamo la persecuzione. Dovremmo invece rallegrarci ed essere estremamente contenti, perché la persecuzione che subiamo è la prova che il nostro è il vero Dio e che ciò che abbiamo sulla nostra strada è la vera via. Proprio come dicono le parole di Dio: “Fra di voi, non esiste un uomo che riceva la protezione della legge; anzi, siete penalizzati dalla legge e la difficoltà maggiore è che nessun uomo vi comprende, neanche i vostri parenti, i vostri genitori, i vostri amici o i vostri colleghi. Nessuno vi comprende. Quando Dio vi rifiuta, non avete modo di continuare a vivere sulla terra. Malgrado ciò, a dispetto di tutto, la gente non può sopportare di abbandonare Dio; questo è il significato della conquista della gente da parte di Dio, e questa è la gloria di Dio”. “Proprio come nella fase dell’opera di Gesù; solo Egli poteva esser glorificato fra i farisei che Lo perseguitavano. Se non fosse stato per tale persecuzione e il tradimento di Giuda, Gesù non sarebbe stato ridicolizzato o diffamato, tantomeno crocifisso, e quindi non avrebbe mai potuto conseguire la gloria”. Le parole di Dio ci dicono che la Sua saggezza si basa sugli schemi di Satana. Esteriormente, il Signore Gesù fu sottoposto a grandi persecuzioni e tribolazioni, ma queste hanno completato il piano di Dio di redenzione di tutta l’umanità. Egli fu inchiodato alla croce e ha redento noi peccatori. Al giorno d’oggi, otteniamo anche dei concreti guadagni in termini di persecuzioni e tribolazioni. La nostra fede in Dio è cresciuta, la nostra volontà di soddisfare Dio e di testimoniarLo è ora più risoluta. Perciò, è molto importante sapere che Dio crea ambienti di persecuzione e di tribolazione, è per temperarci e perfezionarci. Questo è qualcosa che ogni cristiano dovrebbe comprendere.

Related Post

Lettura del giorno: il 21 aprile 2018 – Matt... Beati i poveri in ispirito, perché di loro è il regno de' cieli. -Matteo 5:3 Riflessioni sul versetto di oggi… Da questo versetto possiamo ...
Lettura del giorno: il 9 marzo 2018 – Esodo ... Così dice l'Eterno: Da questo conoscerai che io sono l'Eterno; ecco, io percoterò col bastone che ho in mia mano le acque che son nel fiume, ed es...
Lettura del giorno: il 16 febbraio 2018 – Ge... E Dio benedisse il settimo giorno e lo santificò, perché in esso si riposò da tutta l'opera che aveva creata e fatta. - Genesi 2:3 Riflessio...
Lettura del giorno: il 21 febbraio 2018 – Ge... E l'Eterno vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra, e che tutti i disegni dei pensieri del loro cuore non erano altro che male i...