Lettura del giorno: il 10 Agosto 2018 -Romani 12:12

Siate allegri nella speranza, pazienti nell’afflizione, perseveranti nella preghiera;

-Romani 12:12

Riflessioni sul versetto di oggi…

Nella nostra vita, qualunque difficoltà potremmo incontrare, non lamentiamoci, rattristiamoci o fuggiamo, ma siamo pazienti e gioiamo, e crediamo che tutto sia permesso da Dio e contenga la buona volontà di Dio. Continuando a pregare, Dio spera di poterci collegare a Lui in qualsiasi momento attraverso la preghiera piuttosto che solo nei momenti di difficoltà. Proprio come dicono le parole di Dio: “Quando Dio creò gli esseri umani e li fornì di spirito, li ammonì dicendo che se non Lo avessero invocato non sarebbero stati in grado di collegarsi al Suo Spirito e pertanto in terra non sarebbe stata ricevuta la “televisione satellitare” del cielo. Quando Dio non è più nello spirito delle persone, rimane aperta una sede per qualcos’altro, ed è così che Satana coglie l’occasione per entrare. Quando gli esseri umani si mettono in contatto con Dio tramite il proprio cuore, Satana è subito preso dal panico e si affretta a fuggire. Attraverso le urla degli esseri umani, Dio dà loro ciò di cui hanno bisogno, ma inizialmente non “risiede” in loro. Si limita a fornire loro continuamente aiuto per via delle loro urla, e gli esseri umani da quella forza interiore acquisiscono resistenza, affinché Satana non osi venire qui a “giocare” a piacimento. In tal modo, se gli esseri umani si collegano continuamente con lo Spirito di Dio, Satana non osa venire a creare scompiglio. Senza lo scompiglio causato da Satana, tutta la vita degli esseri umani è normale e Dio ha l’occasione di operare in loro senza ostruzioni. In tal modo, ciò che Dio vuole fare può essere conseguito mediante gli esseri umani”.

Attraverso la preghiera ci mettiamo in contatto con lo Spirito di Dio, e Dio ci dà ciò di cui abbiamo bisogno attraverso le nostre preghiere. Ricordo una volta quando lavoravo con una sorella. Aveva preso una decisione e agito sulla base di essa senza consultarmi. Sapevo di questa cosa fino a quando non è andato storto e ho dovuto ripulire il pasticcio. All’epoca ero molto arrabbiato e volevo porle delle domande: “Perché non me l’hai detto fin dall’inizio? Me l’hai detto solo quando è andato storto. Non ho intenzione di occuparmene. Pensaci da sola!” Ma sapevo di essere cristiano, di avere un’umanità normale e di non dover essere come i miscredenti. Così mi inginocchiai davanti a Dio e pregai: “O Dio! Non voglio perdere il mio temperamento, ma non posso controllarmi. Possa Tu guidarmi e calmare il mio cuore”. È stato meraviglioso: prima ero molto arrabbiato, ma dopo la preghiera, la mia rabbia è svanita e mi sono calmato. Anche se non ha ammesso che era colpa sua, non era giusto per me perdere il mio temperamento. Dio non Si preoccupa di chi ha ragione, guarda solo se possiamo praticare la verità e agire secondo le Sue parole. In questo momento, ho veramente sperimentato che, con Dio, tutte le cose che gli esseri umani non possono raggiungere sono possibili. Finché preghiamo Dio e ci affidiamo a Dio, Dio ci guiderà. Amen!

Se ha nuove conoscenze sul contenuto del nostro sito web o quali sono le Sue perplessità e difficoltà nella fede,sia il benvenuto a condividerli con noi, perché il Signore Gesù disse: “Che vi amiate gli uni gli altri, come io ho amato voi” (Giovanni 15:12),desideriamo che ci aiutiamo e ci sosteniamo nel Cristo,la vita cresce. Può contattarci attraverso i seguenti modi:
1. Chiacchiera online con noi attraverso la finestra di online sotto il sito.
2. Manda l’email a [email protected]