Lettura del giorno: il 30 maggio 2018 – Matteo 8: 8

Signore, io non son degno che tu entri sotto al mio tetto ma di’ soltanto una parola e il mio servitore sarà guarito.

-Matteo 8:8

Riflessioni sul versetto di oggi…

Da questo versetto possiamo vedere che la fiducia del centurione in Dio era grande. Quando il Signore Gesù aveva operato e predicato in Galilea, pochi avevano riconosciuto che Egli è Cristo e Dio stesso, inoltre, i farisei avevano collaborato con il governo romano per diffamare il Signore Gesù. Di conseguenza, molte persone rifiutarono la salvezza del Signore. Tuttavia, il centurione non aveva mai incontrato il Signore Gesù. Aveva appena ascoltato alcune delle opere e delle azioni del Signore, ma poteva confidare fermamente nel Signore e credere che il Signore ha il potere di guarire il suo servo. La fiducia del centurione suscita la nostra ammirazione.

Se ha nuove conoscenze sul contenuto del nostro sito web o quali sono le Sue perplessità e difficoltà nella fede,sia il benvenuto a condividerli con noi, perché il Signore Gesù disse: “Che vi amiate gli uni gli altri, come io ho amato voi” (Giovanni 15:12),desideriamo che ci aiutiamo e ci sosteniamo nel Cristo,la vita cresce. Può contattarci attraverso i seguenti modi:
1. Chiacchiera online con noi attraverso la finestra di online sotto il sito.
2. Manda l’email a [email protected]