È possibile che l’opera di Dio non vada oltre la Bibbia?

Care sorelle e fratelli della stazione dell’amore,

Ciao a tutti! Recentemente mi è stata resa testimonianza dell’opera di Dio Onnipotente negli ultimi giorni, e mi è stata anche fornita una copia della parola da Lui espressa, “La Parola appare nella carne”. Dopo aver letto questo testo, ho compreso che la parola di Dio Onnipotente possiede autorità e potere, e sono certa che le parole di “La Parola appare nella carne” sono state pronunciate dallo Spirito Santo. Tuttavia, quello che proprio non capisco è perché le parole e l’opera di Dio Onnipotente vadano oltre la Bibbia.

Zhenxin

una cristiana legge la parola di Dio

Cara sorella Zhenxin,

Se desideriamo fare chiarezza riguardo a questo problema, dobbiamo prima capire la formazione e la struttura della Bibbia. La Bibbia include l’Antico e il Nuovo Testamento. L’Antico Testamento testimonia l’opera di Dio che ha creato la terra e ciò che Egli ha svolto nell’Età della Legge, ed è stato redatto da Mosè e dai profeti. Il Nuovo Testamento riporta l’opera che Gesù Cristo compì in Giudea, ed è stato scritto, dopo che Egli Se ne fu andato, dai discepoli che Lo seguirono da vicino. Inizialmente queste epistole si diffusero in varie terre, finché, dopo più di trecento anni da quando il Signore Se ne fu andato, nel corso di una riunione ecclesiale, i leader religiosi di vari paesi selezionarono ventisette epistole tra tutte quelle che erano andate propagandosi, e le ordinarono nell’odierno Nuovo Testamento. Cioè, nel momento in cui il Signore Gesù venne per compiere la Sua opera, non c’era ancora il Nuovo Testamento, esso non fu formato fino a oltre trecento anni dopo che il Signore Se ne fu andato. La Bibbia è solo una documentazione e una testimonianza dell’opera che Dio compì nel passato, è uno scritto storico di ciò che Dio svolse nel passato.

L’opera di Dio si basa su principi, non è limitata dalla Bibbia, piuttosto si svolge in base al Suo piano e alle necessità del popolo in un dato momento, e si muove del tutto oltre la Bibbia. È come quando il Signore Gesù venne sulla terra per compiere la Sua opera: Egli non seguì le leggi dell’Antico Testamento, invece ciò che svolse andò completamente al di là della legge, tutto ciò che realizzò era un’opera nuova che travalicava l’Antico Testamento. Per esempio: l’Antico Testamento richiedeva all’uomo di adorare Dio nel tempio, ma il Signore Gesù portò avanti la Sua opera al di fuori del tempio, chiedendo al popolo di usare il cuore per adorare Dio con sincerità; l’Antico Testamento richiedeva che l’uomo non lavorasse durante lo Shabbat, ma il Signore Gesù Si prese cura degli ammalati anche di sabato; l’Antico Testamento stabiliva che, quando l’uomo commetteva un peccato, poteva essere assolto solo offrendo un sacrificio, ma il Signore Gesù disse che nella misura in cui egli credeva in Lui come suo Salvatore, sarebbe stato assolto dai suoi peccati. … Tutto ciò dimostra che l’opera compiuta dal Signore Gesù non Si svolgeva secondo l’Antico Testamento, ma si trattava di un’opera tutta nuova che andava oltre l’Antico Testamento. L’opera di Dio non avanza mai sul solito vecchio solco, Egli conduce innanzi un’opera sempre nuova, e ogni fase di ciò che compie viene realizzata con l’obiettivo di meglio conseguire la salvezza dell’uomo.

Inoltre, il Signore Gesù operò per tre anni e mezzo, e in questo periodo chissà quante parole Egli pronunciò e quanti sermoni predicò. I quattro Vangeli del Nuovo Testamento riportano solo una parte limitata delle parole espresse dal Signore Gesù, ed è proprio come asseriva Giovanni: “Or vi sono ancora molte altre cose che Gesù ha fatte, le quali se si scrivessero ad una ad una, credo che il mondo stesso non potrebbe contenere i libri che se ne scriverebbero” (Giovanni 21:25). Ciò conferma che la parola e l’opera del Signore Gesù in verità non sono del tutto documentate nel Nuovo Testamento, a dire che l’affermazione “la parola e l’opera di Dio sono tutte contenute nella Bibbia, non ci possono essere parola e opera di Dio oltre la Bibbia” non è conforme ai fatti.

La Bibbia predice: “Molte cose ho ancora da dirvi; ma non sono per ora alla vostra portata; ma quando sia venuto lui, lo Spirito della verità, egli vi guiderà in tutta la verità, perché non parlerà di suo, ma dirà tutto quello che avrà udito, e vi annunzierà le cose a venire” (Giovanni 16: 12-13). “Chi ha orecchio ascolti ciò che lo Spirito dice alle chiese” (Vedi Apocalisse 2-3). Dio negli ultimi giorni deve ancora operare e pronunciare parole, Egli deve esprimere più verità da offrire agli uomini e alle donne, ed è impossibile che queste verità trovino automaticamente la loro via nella Bibbia, prima ancora che esse si verifichino. Negli ultimi giorni Dio ritorna a salvare l’uomo attraverso le parole di giudizio che Egli esprime, e coloro che credono veramente in Lui saranno purificati e in un secondo momento Dio li condurrà verso una destinazione meravigliosa. Questo adempie la profezia in Apocalisse, in cui è detto: “Ecco, io vengo tosto. Beato chi serba le parole della profezia di questo libro” (Apocalisse 22:7). Se quando Dio ritornò, non fosse stato in grado di superare la Bibbia come riteniamo, allora in che modo tali profezie che Egli pronunciò avrebbero potuto essere adempiute e avvenire come predetto?

Dio Onnipotente dice, “Se desideri comprendere il lavoro dell’Età della Legge e vedere come gli Israeliti seguirono la via di Jahvè, devi leggere l’Antico Testamento; se vuoi capire l’opera dell’Età della Grazia, invece, devi leggere il Nuovo. Ma come fai a scorgere l’operato degli ultimi giorni? Devi accettare la guida del Dio odierno ed entrare nell’opera attuale, perché questo è il nuovo compito mai annotato da nessuno, in precedenza, nella Bibbia. […] Il lavoro odierno è un cammino che l’uomo non ha mai percorso e una via che nessuno ha mai visto. È un compito che non è mai stato svolto prima: è l’ultima opera di Dio sulla terra. Perciò, l’opera che non è mai stata compiuta prima non può essere storia, perché il presente è il presente, e deve ancora diventare passato. Le persone ignorano il fatto che Dio ha realizzato un’opera più grande e più recente sulla terra, al di fuori di Israele; che è già andato oltre l’ambito di Israele, al di là delle predizioni dei profeti; che è un’opera nuova e meravigliosa, distante dalle profezie, più attuale e lontana da Israele; si tratta di un’opera che le persone non possono né percepire né immaginare. Come potrebbe la Bibbia contenerne espressa annotazione? Chi avrebbe potuto documentare ogni singolo tratto dell’operato attuale, senza omissioni, in anticipo? ” Dalla parola di Dio possiamo giungere a comprendere che la Sua opera è sempre nuova e mai vecchia, e non si ripete mai. Dio realizzerà in ogni età una nuova fase della Sua opera, e questa nuova opera non risulterà naturalmente documentata nella Bibbia, quindi non possiamo utilizzare la Bibbia per limitare ed esaminare ciò che Dio compie. Negli ultimi giorni Dio è tornato per farSi nuovamente carne, per compiere l’opera di esprimere parole di giudizio per purificare l’uomo. La parola e l’opera di Dio adempiono le profezie dell’Apocalisse. Noi che crediamo in Dio e Lo seguiamo non possiamo limitarLo alla Bibbia, perché Egli è un Dio vero e vivente, e tutto ciò che fa ha lo scopo di salvare e purificare l’uomo. Se siamo capaci di riconoscere nell’opera di Dio l’obiettivo di salvare l’uomo e se sappiamo comprendere che la Sua opera e la Sua parola hanno tutte lo scopo di farci abbandonare le nostre indoli corrotte, e di rompere i legami e le restrizioni dei nostri peccati, allora noi dovremmo ricevere le verità che provengono da Dio, dovremmo ricevere da Lui negli ultimi giorni l’opera di giudizio. Se non seguiamo la nuova opera di Dio, se ci aggrappiamo ciecamente alla Bibbia, se siamo limitati e vincolati da essa, senza ricercare le reali intenzioni di Dio, allora non stiamo forse percorrendo un cammino di fallimento della nostra fede in Dio?

Ciò che possiamo accettare e comprendere ha anche i suoi limiti. Spero che quanto abbiamo con te condiviso ti sia d’aiuto nei tuoi studi sull’opera di Dio Onnipotente negli ultimi giorni. Se c’è qualcosa che non capisci, per favore, scrivici ancora!

Sorelle e fratelli della stazione dell’amore

Scopri di più:

Guadagni inaspettati grazie allo studio della Bibbia

Qual è la relazione tra Dio e la Bibbia?