Perché ci sono così tante denominazioni cristiane?

Perché ci sono così tante denominazioni cristiane

Quando il Signore Gesù venne sulla terra per fare la Sua opera di persona, tutti quelli che credevano in Lui vennero sotto il Suo nome. Gli apostoli diffondono il vangelo ovunque, e si uniscono a tutti i fratelli e sorelle che hanno accettato la salvezza del Signore Gesù e sono venuti sotto il suo nome insieme, unendoli in un unico Cristo. I credenti quindi seguirono solo Gesù Cristo. Proprio come leggono le Scritture: “V’è un solo Signore, una sola fede, un solo battesimo, un Dio unico e Padre di tutti, che è sopra tutti, fra tutti ed in tutti” (Efesini 4:5-6). Pertanto, non ci sono state denominazioni diverse nell’età degli apostoli.

Gli ultimi giorni sono arrivati. I seguaci del Signore hanno tutti fede nello stesso Dio, leggono la stessa Bibbia e tutti parlano degli insegnamenti del Signore. Tuttavia, più di duemila diverse denominazioni sono nate tra i credenti nel Signore. Inoltre, ognuno di loro tiene il principio: la nostra denominazione è la più ortodossa del mondo. Quindi appare una situazione in cui ognuno di loro vuole diventare il “re del castello”, formare cricche e attenersi ai propri punti di vista. Ciò confonde molti credenti devoti nel Signore: tutti coloro che sono nel nome del Signore Gesù guardano alla Sua salvezza nella croce, praticano il battesimo, spezzano il pane, l’umiltà, la pazienza, l’amore e camminano per la via aperta da Lui. Quindi perché sorgono così tante denominazioni? Qual è la causa?

Riguardo a questo problema, ho chiesto una volta a molti predicatori e pastori della chiesa, così come ai dottorati di teologia. Tuttavia, nessuno può spiegarlo. Più tardi, uno dei miei amici che ha predicato per molti anni mi ha dato un libro spirituale e ho trovato la risposta: “Gli uomini hanno studiato la Bibbia in tutti questi anni, sono giunti a così tante spiegazioni e hanno attuato così tanto lavoro, da avere anche molte divergenze di opinioni al riguardo e discuterne all’infinito, cosicché si sono create attualmente più di duemila denominazioni diverse. […]”. riflettendo su queste parole, ho capito: perché noi umani corrotti abbiamo natura arrogante, lavoriamo con doni e conoscenza. Alcune persone hanno studiato varietà di teorie teologiche dai fatti registrati nella Bibbia e hanno predicato la Bibbia fuori dal contesto, basandosi sulle loro menti e immaginazioni. Ognuno aveva una comprensione diversa della Bibbia, quindi emersero divergenze d’opinione. In seguito, hanno iniziato a organizzare un gruppo per costruire i propri regni e amministrato a modo loro, portando i credenti davanti a loro e facendo credere e seguendo Dio secondo i sermoni predicati dai capi. In questo modo, i capi trasformarono inconsciamente Dio in un semplice prestanome, e quindi si formarono molte denominazioni diverse.

Ad esempio, la Bibbia dice che quando lo Spirito Santo scese a Pentecoste, i discepoli del Signore potevano parlare in lingue e avere vari doni. Quindi, alcune persone danno importanza ai doni dello Spirito Santo e credono che si è certi di parlare in lingue non appena viene battezzato, proprio come lo Spirito Santo scese sull’uomo a Pentecoste. Inoltre, è anche scritto nella Bibbia: “perché, se con la bocca avrai confessato Gesù come Signore, e avrai creduto col cuore che Dio l’ha risuscitato dai morti, sarai salvato; infatti col cuore si crede per ottener la giustizia e con la bocca si fa confessione per esser salvati” (Romani 10:9-10). secondo questi versetti, alcuni considerano la teoria dell’essere giustificati dalla fede come la più importante. Secondo loro, sono stati salvati e possono entrare nel Regno dei Cieli finché credono in Dio nel cuore e lo confessano con la bocca. Un altro esempio: nella Bibbia, quando il Signore Gesù parlò di rigenerazione con Nicodemo, disse: “Bisogna che nasciate di nuovo” (Giovanni 3:7). Sulla base di questo, alcuni pensano che seguire il Signore richiede di rinascere, confessare i loro peccati e pentirsi. … Ogni denominazione guida le persone con le proprie teorie e dottrine teologiche. Di conseguenza, diverse comprensioni produssero denominazioni diverse, come il Pentecostale, la Giustificazione per la Chiesa della Fede, la Nuova Nazione Nascita e così via. Inoltre, molte persone pensano che le loro comprensioni siano le più alte e la loro conoscenza di Dio è di gran lunga la più pura. Nessuno può accettare le intese altrui, che portano ad attacchi, argomenti e rifiuti tra le denominazioni e suddividono una denominazione in frazioni.

In realtà, questi detti di ogni denominazione sono tutte le immaginazioni e le concezioni della gente e sono la conoscenza fuori contesto della Bibbia. Sono praticabili solo nelle rispettive denominazioni, ma non riescono a convincere completamente l’intero cristianesimo. Questo è il motivo per cui esiste una sola Bibbia, un solo Dio, un solo corpo o una credenza, ma appaiono migliaia di denominazioni.

Molti fratelli e sorelle sono perplessi: questa situazione continuerà così? Ora che tutti i fratelli e sorelle credono nello stesso Dio, come possiamo raggiungere l’unità genuina e tornare davanti a Dio? Per questo motivo, molti collaboratori e io abbiamo pregato e cercato il Signore e studiato insieme le Scritture. Quindi, abbiamo visto queste parole nella Bibbia: “per tradurlo in atto nella pienezza dei tempi, e che consiste nel raccogliere sotto un sol capo, in Cristo, tutte le cose: tanto quelle che son nei cieli, quanto quelle che son sopra la terra” (Efesini 1:10). Leggiamo anche le parole del Signore Gesù: “Ho anche delle altre pecore, che non son di quest’ovile; anche quelle io devo raccogliere, ed esse ascolteranno la mia voce, e vi sarà un solo gregge, un solo pastore” (Giovanni 10:16). “Avverrà, negli ultimi giorni, che il monte della casa di Jahvè si ergerà sulla vetta dei monti, e sarà elevato al disopra dei colli; e tutte le nazioni affluiranno ad esso” (Isaia 2:2). Anche il libro che mi ha dato il mio amico lo ha spiegato chiaramente: “Ci sono diverse grandi religioni nel mondo e ciascuna ha il proprio capo o leader, con seguaci sono sparsi in diversi paesi e regioni di tutto il mondo; ogni paese, grande o piccolo, ha religioni diverse al suo interno. Tuttavia, indipendentemente dal numero di religioni presenti in tutto il mondo, tutte le persone dell’universo in ultima analisi esistono sotto la guida di un solo Dio e la loro esistenza non è guidata da capi o leader religiosi. Ciò significa che l’umanità non è guidata da un particolare capo o leader religioso, bensì dal Creatore, che ha creato i cieli e la terra e tutte le cose e ha anche creato il genere umano – e questo è un dato di fatto. Anche se il mondo ha diverse grandi religioni, indipendentemente dalle loro dimensioni, tutte esistono sotto il dominio del Creatore e nessuna di loro può esulare dalla portata di questo dominio. Lo sviluppo del genere umano, il progresso sociale, lo sviluppo delle scienze naturali sono tutti aspetti inseparabili dalle disposizioni del Creatore e questa opera non è qualcosa che può essere compiuta da un particolare capo religioso. I capi religiosi non sono altro che i leader di una particolare religione e non possono rappresentare Dio o Colui che ha creato i cieli e la terra e tutte le cose. I capi religiosi possono guidare tutti coloro che appartengono all’intera religione, ma non possono comandare tutte le creature sotto il cielo – questo è un dato di fatto universalmente riconosciuto. I capi religiosi sono semplici leader e non possono essere uguali a Dio (il Creatore). Tutte le cose sono nelle mani del Creatore e alla fine ritorneranno tutte nelle mani del Creatore. L’umanità è stata originariamente creata da Dio e indipendentemente dalla religione ogni persona tornerà sotto il dominio di Dio – questo è inevitabile. Dio solo è l’Altissimo fra tutte le cose, e anche il più elevato tra i governatori di tutte le creature deve tornare sotto il Suo dominio. Indipendentemente dall’importanza della sua posizione, nessun uomo può guidare il genere umano verso un’adeguata destinazione e nessuno è in grado di classificare tutte le cose secondo il loro tipo. Jahvè Stesso ha creato l’uomo e ha classificato ciascuno secondo la propria specie e quando arriverà l’ora della fine, Egli Stesso compirà la Propria opera ancora, classificando tutte le cose secondo il loro tipo – e questo non può essere fatto da nessun altro che Dio. […]”. Da queste parole, sapevamo che l’umanità corrotta non può risolvere questo problema, perché tutti i capi religiosi sono tutti uomini, esseri creati. Dio è il Creatore. Le persone in ogni confessione verranno sotto l’autorità di Dio. Possiamo anche vedere che negli ultimi giorni apparirà la scena “tutti i popoli scorreranno verso questa montagna”. Solo Dio Stesso può svolgere questo lavoro, nessuno ha la capacità di realizzarlo. Quindi solo quando Dio viene, i veri credenti in Dio da tutte le denominazioni ritornano sotto il Suo nome. Tutti loderanno il nome di un vero Dio e in quel momento ci sarà un solo pastore.

Il Signore Gesù disse: “Il Regno de’ Cieli è anche simile ad una rete che, gettata in mare, ha raccolto ogni sorta di pesci; quando è piena, i pescatori la traggono a riva; e, postisi a sedere, raccolgono il buono in vasi, e buttano via quel che non val nulla. Così avverrà alla fine dell’età presente. Verranno gli angeli, toglieranno i malvagi di mezzo ai giusti, e li getteranno nella fornace del fuoco. Ivi sarà il pianto e lo stridor de’ denti” (Matteo 13:47-50). L’opera per cui tutte le confessioni si fondono in una sola religione è compiuta da Dio Stesso. Tuttavia, l’opera di unificazione non consiste nel radunare insieme tutti i credenti di ogni confessione religiosa, ma nel selezionare le vergini sagge e coloro che riescono ad ascoltare la voce di Dio. Queste persone desiderano fortemente l’apparizione di Dio e sono capaci di accettare la verità e di perseguirla. Coloro che sono vergini stolte hanno un atteggiamento tiepido verso il ritorno del Signore e non desiderano, né amano la verità. Quindi, Dio non li sceglierà. Coloro che sono servi malvagi e gli empi, che rubano offerte, lottano per successo e denaro, e interpretano la conoscenza biblica per incatenare e controllare i credenti nella Chiesa, sono ancora più detestati e maledetti da Dio. Dai passi scritturali sopra menzionati possiamo comprendere l’indole giusta di Dio e capire che tipo di persone Dio ama, che tipo di persone odia e che tipo di persone entrerà nel Regno dei Cieli. Se perseguiamo l’obiettivo di essere una persona che Dio ama, allora, quando il Signore giungerà a compiere l’opera di riunificazione di tutte le confessioni, potremo avere l’opportunità di essere da Lui scelti e rapiti nel Regno dei Cieli.


Condividere i più misteri della Bibbia, studi biblici insieme:

Il mistero del messaggio di Dio in ogni età