Menu

Vangelo a caso - Giovanni 3:21

Riflessioni sul versetto di oggi…

Che cos’è la verità? Dio dice: “La verità è il più reale degli aforismi della vita, e il più nobile di questi aforismi tra tutta l’umanità. Si chiama aforisma della vita perché è la prescrizione che Dio fa all’uomo e l’opera svolta personalmente da Lui. Non è un aforisma tratto da qualcosa, né la citazione famosa di un grande personaggio; invece è il discorso all’umanità pronunciato dal Maestro dei cieli e della terra e di tutte le cose, non qualche parola riassunta dall’uomo, bensì la vita intrinseca di Dio. Perciò viene definito il più nobile di tutti gli aforismi della vita”. “La verità proviene dal mondo degli uomini, eppure la verità fra gli uomini viene trasmessa da Cristo. Essa ha origine da Cristo, ossia da Dio Stesso, ed è irraggiungibile dall’uomo”. Il Signore Gesù è la luce. La Sua opera e le Sue parole ci presentano una luminosa strada di vita, la verità. Ad esempio, Egli ci insegna a perdonare il prossimo settanta volte sette volte e a dargli amore, tolleranza e pazienza. Coloro che desiderano ardentemente la luce e amano la verità, quando sentiranno questo discorso seguiranno il Signore Gesù e praticheranno le Sue parole. Come ha fatto Pietro, che ha trascorso la vita a perseguire la verità. Indipendentemente da ciò che il Signore Gesù diceva, egli avrebbe compiuto qualsiasi sforzo per praticare e, alla fine, divenne una persona in accordo con il cuore di Dio. Al contrario, coloro che non amano la verità, ma prediligono le cose malvagie, rifiuteranno la verità e vivranno nelle tenebre. Come i farisei che, per proteggere la propria posizione, anche se sapevano molto bene che le parole del Signore Gesù avevano autorità e potere, tuttavia crocifissero Gesù innocente. Essi commisero un crimine odioso di resistenza a Dio e alla fine furono da Lui puniti. Ovviamente, è fondamentale essere una persona che ama e accetta la verità.

Quando obbediamo alla parola di Dio e la mettiamo in pratica, viviamo nella luce. La verità può risolvere tutte le nostre difficoltà. Niente è difficile quando facciamo assegnamento su Dio. Prendiamo l’esempio di Pietro e dei suoi fratelli: essi non catturarono nulla quella notte, ma quando seguirono la parola del Signore, fecero una pesca abbondante. Da questo fatto possiamo comprendere che Dio è Maestro di tutte le cose e che con Lui nulla è impossibile. Le benedizioni di Dio giungeranno su di noi, fintantoché faremo affidamento su Lui. Condividiamo la parola di Dio: “Quando Dio ha creato l’uomo, l’ha fatto perché questi godesse delle Sue ricchezze e Lo amasse in modo sincero; in tal modo, l’uomo vivrebbe nella Sua luce”. Dopo che Dio creò Adamo ed Eva, essi vissero nel Giardino dell’Eden, gioendo della ricchezza di Dio. A quel tempo non erano corrotti e conducevano una vita felice alla Sua luce. Tuttavia, quando accettarono la parola del serpente, persero le benedizioni di Dio e vissero una vita da Lui maledetta, perché si erano allontanati dalla Sua raccomandazione. In breve, noi soffriremo i tormenti di Satana e vivremo nell’oscurità, se obbediamo alla parola del principe dei demoni e ci allontaniamo da Dio. E solo coloro che amano la verità, anelano alla luce, praticano la parola di Dio e possono guadagnare le Sue benedizioni e la Sua guida.

Consultare la Bibbia Online,“Studi biblici” condivide di più:

Cristo compie l’opera di giudizio attraverso la verità 

Solo mettere in pratica la verità significa possedere la realtà 

Contattaci!

La fine di ogni cosa è vicina. Sai come il Signore determina il destino delle persone al Suo ritorno? Partecipa al catechismo online: riceverai la risposta.