Lettura del giorno: il 4 maggio 2018 – Matteo 5:20

Poiché io vi dico che se la vostra giustizia non supera quella degli scribi e de’ Farisei, voi non entrerete punto nel regno dei cieli.

-Matteo 5:20

Riflessioni sul versetto di oggi…

Quando si parla di farisei, sappiamo tutti che hanno familiarizzato con le Scritture, pregato spesso agli incroci, attraversato terre e mari per far proseliti. Tuttavia, la loro cosiddetta “giustizia” non è accettata da Dio e ancora meno può essere chiamata giustizia agli occhi del Signore Gesù. E quindi, qual è la giustizia agli occhi di Dio? È scritto nelle parole di Dio, “La misura in base alla quale l’uomo giudica l’uomo è fondata sul suo comportamento; colui la cui condotta è buona è una persona giusta e colui la cui condotta è abominevole è malvagio. La misura in base alla quale Dio giudica l’uomo è fondata sul fatto che la sua essenza Gli obbedisca o meno; colui che obbedisce a Dio è una persona giusta, mentre colui che non obbedisce a Dio è un nemico e una persona malvagia, indipendentemente dal fatto che il comportamento di tale persona sia buono o cattivo, e indipendentemente dal fatto che ciò che tale persona afferma sia giusto o sbagliato”. Dalle parole di Dio possiamo vedere che la giustizia da Lui menzionata non è data dal buon comportamento esteriore come amare il prossimo, non far del male alla gente, non maledire le persone, ecc., ma dall’obbedienza della gente a Dio in sostanza. A Dio non interessa la nostra prestazione esteriore, ma se abbiamo il cuore sincero. Forse abbiamo fatto tanto lavoro, molto di questo di grande importanza, girando anche per tanti luoghi. Ma nel profondo del nostro cuore, se non facciamo quelle cose atte ad obbedire e soddisfare Dio, allora tutto ciò che facciamo risulta futile e agli occhi di Dio, non è affatto giustizia.

Related Post

Lettura del giorno: il 11 aprile 2018 – Matt... Ed ella partorirà un figliuolo, e tu gli porrai nome Gesù, perché è lui che salverà il suo popolo dai loro peccati. -Matteo 1:21 Riflessioni...
Lettura del giorno: il 17 maggio 2018 – Matteo 6:2... Niuno può servire a due padroni; perché o odierà l'uno ed amerà l'altro, o si atterrà all'uno e sprezzerà l'altro. Voi non potete servire a Dio ed...
Lettura del giorno: il 10 maggio 2018 – Matteo 6:7... E nel pregare non usate soverchie dicerie come fanno i pagani, i quali pensano d'essere esauditi per la moltitudine delle loro parole. -Matteo 6:...
Lettura del giorno: il 5 marzo 2018 – Prover... Quel che fa ricchi è la benedizione dell'Eterno e il tormento che uno si dà non le aggiunge nulla. -Proverbi 10:22 Riflessioni sul versetto ...