Menu

Vangelo a caso - Marco 11:24

Riflessioni sul versetto di oggi…

Il Signore Gesù ci insegna che dobbiamo avere fede in Dio. Non importa quali difficoltà o battute d’arresto ci possano capitare, finché preghiamo e ci affidiamo a Lui con un cuore sincero, Dio esaudirà le nostre preghiere secondo la Sua volontà. Nella Bibbia viene riportato che molte persone hanno portato testimonianze clamorose per Dio. Nel frattempo, hanno visto un sacco di opere meravigliose di Dio.

Proprio come dice Dio, “Quando Mosè percosse la roccia e l’acqua donata da Jahvè fuoriuscì, fu a motivo della sua fede. Quando Davide suonava la lira in lode a Me, Jahvè, con il cuore ricolmo di gioia, era a motivo della sua fede. Quando Giobbe perse il suo bestiame che riempiva le montagne e ricchezze incalcolabili e il suo corpo si ricoprì di piaghe, fu a motivo della sua fede. Quando egli poté sentire la voce Mia, di Jahvè, e vedere la gloria Mia, di Jahvè, fu a motivo della sua fede. Se Pietro poté seguire Gesù Cristo, fu a motivo della sua fede. Se egli poté essere inchiodato alla croce per Me e rendere una gloriosa testimonianza, anche ciò fu a motivo della sua fede. Quando Giovanni vide la gloriosa immagine del Figlio dell’uomo, fu per la sua fede. Quando ebbe la visione degli ultimi giorni, fu tanto più a motivo della sua fede. La ragione per cui le cosiddette moltitudini delle nazioni dei Gentili hanno ottenuto la Mia rivelazione, e sono arrivate a sapere che sono tornato nella carne per compiere la Mia opera fra gli uomini, anche ciò è a motivo della loro fede”.

Dalle parole di Dio, possiamo capire che è essenziale avere fede in Lui. Se non dubitiamo di Dio e non trattiamo tutto ciò che Dio ha organizzato per noi secondo le nostre nozioni e fantasie, ma abbiamo fede in Lui e obbediamo pienamente alla Sua sovranità e alle Sue disposizioni, allora non negheremo Dio nelle sofferenze e nelle tribolazioni, ma saremo testimoni per Lui e Lo seguiremo fino alla fine. Tuttavia, nella vita reale, abbiamo fiducia solo in circostanze favorevoli, ma perderemo la fede che abbiamo avuto una volta in tempi di avversità. Quel che è peggio, è che non abbiamo nemmeno il cuore per pregare in questo frangente, e diventiamo deboli e negativi. Allora come possiamo avere vera fede in Dio durante la nostra esperienza?

Dio dice, “Indipendentemente dal tipo di raffinamento a cui vieni sottoposto nella tua esperienza della parola di Dio, Dio richiede fede da parte dell’uomo. In questo modo, ciò che viene portato a perfezione sono la fede e le aspirazioni delle persone. Quando non puoi toccare o vedere, è in queste circostanze che ti è richiesta la fede. La fede da parte delle persone viene richiesta quando qualcosa non può esser vista a occhio nudo, e la fede da parte tua viene richiesta quando non sei in grado di rinunciare alle tue concezioni. Quando non hai chiarezza circa l’opera di Dio, ciò che ti è richiesto è avere fede, prendere una posizione ferma e rendere testimonianza. Quando Giobbe raggiunse questo punto, Dio gli apparve e gli parlò. Vale a dire, è solo dall’interno della tua fede che sarai in grado di vedere Dio e, quando avrai fede, Dio ti porterà a perfezione. Senza fede, Egli non lo può fare. Dio ti elargirà qualsiasi cosa speri di ottenere. Se non hai fede, non puoi essere portato a perfezione e non sarai in grado di assistere alle azioni di Dio, né tantomeno alla Sua onnipotenza. Quando avrai fede e sarai in grado di toccare le Sue azioni nella tua esperienza pratica, Dio ti apparirà e ti illuminerà e ti guiderà dall’interno. Senza tale fede, Dio non potrà farlo. Se hai perso speranza in Dio, come sarai in grado di fare esperienza di Lui? Pertanto, solo quando hai fede e non nutri dei dubbi nei confronti di Dio, solo quando hai vera fede in Lui, indipendentemente da ciò che Egli fa, Egli ti illuminerà e ti darà luce nelle tue esperienze, e solo allora tu sarai in grado di vedere le Sue azioni. Queste cose sono tutte ottenute attraverso la fede, e la fede è ottenuta solo attraverso il raffinamento – la fede, infatti, non si può sviluppare in assenza di raffinamento. A che cosa si riferisce fede? Fede è la credenza genuina e il cuore sincero che gli esseri umani dovrebbero possedere quando non riescono a vedere o toccare qualcosa, quando l’opera di Dio non è in linea con le nozioni umane, quando va oltre l’umana portata. Questa è la fede di cui parlo”.

Studi biblici” condivide di più:

Omelia per oggi: Si deve risolvere questi tre problemi nelle preghiere prima che vengano ascoltate dal Signore

Contattaci!

Ora i disastri si stanno verificando con sempre maggiore frequenza e questo è un momento critico per salutare il ritorno del Signore. Se vuoi accogliere il Signore prima dei grandi disastri ed essere rapito davanti al trono di Dio, non esitare a contattarci. Ne discuteremo insieme!