Menu

Lettura del giorno: il 15 Ottobre 2018 - Matteo 20:16

Omelia del giorno …

Questo verso della Parabola dei Vignaioli contiene la volontà e le richieste di Dio per noi. Dio spera che tutti possiamo perseguire la verità. La quantità di tempo in cui abbiamo creduto in Dio non è una scusa per non perseguire la verità. Forse pensiamo di non aver creduto in Dio per molto tempo e siamo rimasti indietro rispetto agli altri al punto di partenza, ma questo non può determinare tutto. L’ultimo può essere il primo finché non abbandoniamo la verità e cerchiamo sempre di fare del nostro meglio.

Proprio come dicono le parole di Dio: “Più elevato è l’oggetto della tua ricerca, più ti sarà possibile essere perfezionato. Più persegui la verità, più lo Spirito Santo opererà. Maggiore sarà l’energia che riponi nella ricerca, più otterrai. Lo Spirito Santo perfeziona le persone sulla base del loro stato intimo. […] Più desideri essere perfezionato e acquistato da Dio, più lo Spirito Santo opererà in te. Più non cerchi, più sei negativo e ti ritrai, più lo Spirito Santo manca di opportunità per operare. Lo Spirito Santo ti abbandonerà gradualmente”.

Dalle parole di Dio possiamo vedere che Egli è giusto, e la verità non è parziale. Finché siamo disposti a cercare la verità e cerchiamo di venire perfezionati da Dio, anche se siamo nuovi credenti, lo Spirito Santo opererà in noi, guidandoci a comprendere più verità e a darci maggiore fede. Viceversa, sebbene noi crediamo in Dio da molto tempo, non cerchiamo, lo Spirito Santo gradualmente ci abbandonerà. Si può vedere che a Dio non importa quanto tempo abbiamo creduto in Lui o nell’anzianità, ma ci importa se abbiamo un cuore che è disposto a perseguire e praticare la verità. Amen!

Contattaci!

La fine di ogni cosa è vicina. Sai come il Signore determina il destino delle persone al Suo ritorno? Partecipa al catechismo online: riceverai la risposta.