Menu

Lettura del giorno: Giovanni 15:5

Riflessioni sul versetto di oggi…

Riflettendo su questi due versetti, mi sono reso conto che attraverso il racconto della parabola della vite e dei suoi tralci, il Signore Gesù ci ha comunicato quanto sia importante stabilire un rapporto vero con Dio. Il Signore ha paragonato noi ai tralci ed Egli Stesso alla vite. Il nostro rapporto con il Signore è come quello che esiste tra la vite ed i suoi tralci. Lontano dalla vite, i tralci perderanno la loro linfa vitale per poi appassire e morire. Potremo essere dissetati, nutriti dallo Spirito Santo e portare il frutto dell vita, solo vivendo costantemente dinanzi a Dio, leggendo e mettendo in pratica la Sua parola. Invece, se ci allontaniamo spesso da Dio, ci aggrappiamo al mondo nel godimento dei piaceri della carne e dei beni materiali, pregando raramente Dio senza mettere in pratica la Sua parola, allora non sarà possibile stabilire un vero rapporto con Dio né tanto meno vi sarà la possibilità di ricevere l’opera dello Spirito Santo. Stabilire un vero rapporto con Dio rappresenta la base essenziale per fare ingresso nella vita.

Quindi, come si può instaurare un rapporto vero e proprio con Dio? A proposito di ciò ho letto un brano tratto da un libro di ispirazione religiosa, “Le persone credono in Dio, Lo amano e Lo appagano toccandoNe lo Spirito con il loro cuore, e perciò ottengono la Sua soddisfazione; quando intavolano un dialogo con le parole di Dio nel loro cuore, sono pertanto mosse dal Suo Spirito. Se desideri ottenere una corretta vita spirituale e stabilire un buon rapporto con Dio, in primo luogo devi consegnarGli il tuo cuore e placarlo dinanzi a Lui. Solo dopo aver riversato il tuo cuore interamente in Dio potrai sviluppare a poco a poco una corretta vita spirituale”. Da queste parole è possibile osservare che se desideriamo instaurare un rapporto vero con Dio, dobbiamo donare il nostro cuore a Lui e placare spesso i nostri cuori dinanzi a Lui. Di tutti gli esseri viventi, Dio pone maggiormente l’accento su come è i nostri cuori. Proprio come dice la Bibbia, “Iddio è spirito; e quelli che l’adorano, bisogna che l’adorino in ispirito e verità” (Giovanni 4:24). Dio è Spirito. Solo con i nostri cuori possiamo metterci in contatto con il Suo Spirito e stabilire un rapporto autentico con Lui.

Consultare la Bibbia Online,“Studi biblici” condivide di più:

Comprendere la mente di Dio dalla parabola di “cercare la pecora smarrita” 

Sai qual è l’intenzione nascosta nella parabola dei lavoratori della vigna? 

Contattaci!

Ora i disastri si stanno verificando con sempre maggiore frequenza e questo è un momento critico per salutare il ritorno del Signore. Se vuoi accogliere il Signore prima dei grandi disastri ed essere rapito davanti al trono di Dio, non esitare a contattarci. Ne discuteremo insieme!