Menu

Lettura del giorno: II Corinzi 5:7 – Affidati alla nostra fede

Riflessioni sul versetto di oggi…

Poiché camminiamo per fede e non per visione.

Questo versetto ci dice che qualunque cosa facciamo, dovremmo fare affidamento sulla nostra fede piuttosto che sulla vista. Tuttavia, “vedere per credere” è spesso ritenuto uno dei nostri principi di condotta. Tale idea è errata. Ad esempio, Tommaso era una persona di poca fede. Ha visto le cose solo con la vista, non con la fede. Quando qualcuno gli disse che il Signore Gesù era risorto, non ci credette finché non vide il Signore con i suoi occhi. Quando il Signore Gesù gli apparve e gli chiese di toccargli la costola, cadde davanti al Signore e venne completamente svergognato. Quale avvertimento ci dà il dubbio e la poca fede di Tommaso? Dio dice: “Ciò che successe a Tommaso fu un avvertimento e un monito per le generazioni future, cosicché altre persone potessero evitare di essere scettiche come lui e, se lo fossero state, sarebbero sprofondate nell’oscurità. Se segui Dio ma, come Tommaso, vuoi sempre toccare il costato del Signore e sentire i segni dei chiodi per confermare e verificare l’esistenza di Dio e per fare supposizioni al riguardo, Dio ti abbandonerà. Dunque il Signore Gesù chiede alle persone di non essere come Tommaso, capaci di credere soltanto a ciò che riescono a vedere con i propri occhi, bensì di essere pure e oneste, di non nutrire dubbi su Dio, ma di limitarsi a credere in Lui e a seguirLo. Gli individui di questo tipo sono benedetti. Questa è una prescrizione molto piccola fatta dal Signore Gesù agli uomini, e un avvertimento per i Suoi seguaci”.

Contattaci!

Ora i disastri si stanno verificando con sempre maggiore frequenza e questo è un momento critico per salutare il ritorno del Signore. Se vuoi accogliere il Signore prima dei grandi disastri ed essere rapito davanti al trono di Dio, non esitare a contattarci. Ne discuteremo insieme!