Lettura del giorno: il 27 giugno 2018 – Matteo 16:23

Ma Gesù, rivoltosi, disse a Pietro: Vattene via da me, Satana; tu mi sei di scandalo. Tu non hai il senso delle cose di Dio, ma delle cose degli uomini.

-Matteo 16:23

Riflessioni sul versetto di oggi…

Pietro era l’uomo che conosceva Dio meglio ed era il più lodato da Dio. Ma perché qui il Signore ha rimproverato Pietro? Le parole del Signore Gesù ci dicono che Pietro si è affidato alla sua volontà e alla sua buona intenzione per dissuadere il Signore Gesù dal recarsi alla Croce. Non considerava la volontà e l’opera di Dio. Esteriormente, aveva buone intenzioni ed era fedele a Dio, ma agli occhi di Dio, stava ostacolando l’opera di Dio. Dall’atteggiamento di Dio verso Pietro, possiamo vedere la rivelazione di un aspetto della indole di Dio: Dio è compassionevole e amorevole, ma quando l’uomo offende la Sua indole, Dio lo condannerà e lo rivelerà. Dio non ha né volontà umana né ambiguità nelle Sue parole, né la moderazione dell’uomo. Dio è principio nelle Sue parole e nelle Sue azioni: Egli è sincero e preciso: il giusto è giusto e l’errore è sbagliato.

Se ha nuove conoscenze sul contenuto del nostro sito web o quali sono le Sue perplessità e difficoltà nella fede,sia il benvenuto a condividerli con noi, perché il Signore Gesù disse: “Che vi amiate gli uni gli altri, come io ho amato voi” (Giovanni 15:12),desideriamo che ci aiutiamo e ci sosteniamo nel Cristo,la vita cresce. Può contattarci attraverso i seguenti modi:
1. Chiacchiera online con noi attraverso la finestra di online sotto il sito.
2. Manda l’email a [email protected]