Menu

Ebrei 13:2 - Lettura del giorno

Riflessioni sul versetto di oggi…

È scritto nella Bibbia che molte persone hanno ricevuto benedizioni inaspettate per l'aver ospitato persone estranee, come Abramo, che ricevette le benedizioni di Dio perché aveva ospitato degli estranei che erano angeli; Lot aveva evitato il terremoto perché aveva ospitato due angeli; la prostituta Rahab e la sua famiglia avevano evitato la morte perché aveva accolto degli estranei; poiché la povera vedova di Sarepta aveva ospitato il profeta Elia, il suo vaso di farina non si esauriva, e la brocca di olio non si prosciugava; l'eunuco aveva ottenuto la salvezza di Gesù perché aveva ospitato degli estranei. Dai fatti di cui sopra, possiamo vedere che coloro che ospitavano gli estranei, hanno ottenuto tutta la grazia e la benedizione di Dio. Accogliere sconosciuti è la richiesta del Signore Gesù per noi.

Recentemente ho sempre sentito alcuni fratelli e sorelle dire: "Non accoglierli se qualcuno ti dice che il Signore è giunto". Sappiamo tutti che l'opera di Dio è divulgata attraverso la predicazione della gente dai tempi antichi ad oggi, come Dio ha insegnato a Noè a costruire un'arca, e Noè ha poi predicato alla gente di quel tempo; i discepoli di Gesù hanno diffuso il Vangelo fino ai confini del mondo dopo che Gesù ha compiuto l'opera di redenzione in Israele. Guardando indietro, se non avessimo accolto stranieri o coloro che hanno diffuso il Vangelo, come avremmo potuto ricevere la salvezza del Signore? Dice Apocalisse 3:20: “Ecco, io sto alla porta e picchio: se uno ode la mia voce ed apre la porta, io entrerò da lui e cenerò con lui ed egli meco”. Se non apriremo la porta quando il Signore busserà, non perderemo l'occasione di incontrarci con Lui?

Grazie per aver letto questo articolo. Studi biblici, attraverso cui conoscerai di più i misteri della Bibbia. Scopri di più:

Ricevere nella Bibbia

La fine di ogni cosa è vicina. Sai come il Signore determina il destino delle persone al Suo ritorno? Partecipa al catechismo online: riceverai la risposta.