Lettura del giorno: il 20 Luglio 2018 -Matteo 24:37

E come fu ai giorni di Noè, così sarà alla venuta del Figliuol dell’uomo.

-Matteo 24:37

Riflessioni sul versetto di oggi…

Questi versetti hanno predetto la seconda venuta di Gesù Cristo negli ultimi giorni. Ai tempi di Noè, le persone erano malvagie, promiscue e eccessivamente corrotte, così Dio volle distruggere il mondo con un’alluvione. Ora, guardate la nostra epoca: le persone vivono in un mondo vuoto che si preoccupa solo di mangiare, bere e cercare il piacere. Essi diventano, per loro natura, lussuriosi, avidi di agiatezza, adorano il male, e tutti vivono per i propri interessi, in uno stato di scontro gli uni con gli altri e si dedicano a una concorrenza accanita e senza fine. Sono molto più malvagi del popolo del tempo di Noè.

Guardando indietro nel tempo prima della distruzione del mondo a causa del diluvio, Dio ha dato alle persone l’opportunità di pentirsi. Dio istruì Noè sulla costruzione di un’arca, e Noè diffuse il Vangelo alla gente di quel tempo per più di cento anni, ma nessuna persona era disposta ad accettare il consiglio di Noè. Hanno persino riso, attaccato o condannato Noè. Così, alla fine, furono distrutti da Dio.

Il Pensiero: quando Dio ha visto che le persone del tempo attuale sono cattive e corrotte, ci abbandona e ci odia, ma ci dà ancora la possibilità di pentirci. Così ci sarà un Vangelo eterno che verrà su di noi negli ultimi giorni, proprio come ha detto il libro di Apocalisse 14:6: “Poi vidi un altro angelo che volava in mezzo al cielo, recante l’evangelo eterno per annunziarlo a quelli che abitano sulla terra, e ad ogni nazione e tribù e lingua e popolo”. Allora, cosa dobbiamo fare quando qualcuno ci predica il Vangelo di Dio? Saremo ostinati e induriti, e resteremo indifferenti come il popolo del tempo di Noè? Il Signore Gesù disse: “Beati i poveri in ispirito, perché di loro è il regno de’ cieli” (Matteo 5:3). “Le mie pecore ascoltano la mia voce, e io le conosco, ed esse mi seguono” (Giovanni 10:27). Così, quando sentiamo che qualcuno ci predica il Vangelo del Regno, dobbiamo essere umili e prestare attenzione all’ascolto della voce di Dio.

Se ha nuove conoscenze sul contenuto del nostro sito web o quali sono le Sue perplessità e difficoltà nella fede,sia il benvenuto a condividerli con noi, perché il Signore Gesù disse: “Che vi amiate gli uni gli altri, come io ho amato voi” (Giovanni 15:12),desideriamo che ci aiutiamo e ci sosteniamo nel Cristo,la vita cresce. Può contattarci attraverso i seguenti modi:
1. Chiacchiera online con noi attraverso la finestra di online sotto il sito.
2. Manda l’email a [email protected]