Menu

Non definirò più con la mia immaginazione il genere del Signore ritornato

Sono nato negli Stati Uniti nel 1994. Entrambi i miei genitori sono cinesi: mia madre è una tipica donna forte e la amo tantissimo. Quando frequentavo il secondo anno delle scuole elementari, i miei genitori mi portarono in Cina per imparare il cinese. A quel tempo, iniziai a conoscere il Signore Gesù. Ricordo ancora che un giorno del 2004, tornando da scuola, scoprii che a casa c’era un ospite, un pastore degli Stati Uniti, che mia madre mi presentò. Ne fui molto contento perché sapevo che mia madre aveva già creduto nel Signore Gesù per un certo periodo. In passato, bruciava incenso e venerava Buddha a ogni festività. Ma da quando aveva inziato a credere nel Signore, non avevo più dovuto sopportare l’odore delle banconote incenerite. Proprio quel giorno, questo pastore americano mi narrò alcune storie sul Signore Gesù. Poco dopo, venni condotto nella nostra stanza da bagno. Prima che potessi reagire, con un lieve tonfo, la mia testa fu spinta nella vasca e poi immediatamente tirata fuori dal pastore. Contemporaneamente, mia madre e il pastore mi dissero: “Benvenuto nell’abbraccio di Gesù Cristo. Siamo tutti la pecorella perduta di Dio”. Entrai nella mia nuova vita in questo modo così inesplicabile, ma dentro di me ero colmo di gioia. Dopo quest’episodio iniziai a partecipare alle funzioni in Chiesa e ad ascoltare il pastore che narrava racconti biblici e ogni domenica leggeva i versetti, e mi sentivo molto felice.

Nel 2008, tornai negli Stati Uniti per studiare, con mio padre accanto durante il mio percorso accademico. In questo periodo, osservai sempre l’obbligo di partecipare agli incontri in Chiesa. Solo quando mi diplomai al liceo nel 2012, mio padre acquistò per me un biglietto aereo e mi chiese di visitare mia madre in Cina. Prima della mia partenza, si sedette accanto a me e mi parlò a lungo e con sincerità. Mi disse che mia madre già quand’era in Cina credeva nel Lampo da Levante. Ed egli sperava che quando sarei tornato in Cina, avrei potuto parlare con mia madre e convincerla a lasciare questa Chiesa. Tuttavia, in quanto diplomato, non prestai ascolto alle affermazioni unilaterali di mio padre. Più tardi cercai su Internet informazioni sul Lampo da Levante, tentando di scoprire che tipo di Chiesa fosse. Inaspettatamente, tutto ciò che trovai furono le calunnie e le condanne nei confronti della Chiesa del Lampo da Levante portate avanti da parte del governo del Partito Comunista Cinese e dei pastori e anziani religiosi. Tornai in Cina, preoccupato per mia madre, per verificare come stesse negli ultimi tempi. Con mia sorpresa, al mio arrivo scoprii che la mamma era del tutto normale, che le sue attenzioni e il suo amore per me erano rimasti immutati e, in particolare, che il suo amore per Dio era più grande di prima. Fui, quindi, in qualche modo sollevato dalle mie preoccupazioni per lei.

Durante il mio soggiorno in Cina mia madre, come previsto, menzionò la Chiesa, il Lampo da Levante. Mi disse: “Il Signore Gesù è ritornato e in Cina ha realizzato una fase dell’opera dell’Età del Regno…”. Dalle sue parole compresi che, in questo momento, il Signore Gesù per realizzare la Sua opera Si era incarnato in una forma femminile. Per quanto ricordo, fui allora preso alla sprovvista, perché una tale affermazione era completamente diversa da ciò che avevo sentito all’estero durante i miei anni di fede nel Signore Gesù. I pastori avevano sempre asserito nelle loro prediche che Jahvè era il Santo Padre e che il Signore Gesù era il Santo Figlio. Dato che essi erano chiamati il ​​Padre e il Figlio, dovevano essere entrambi uomini. Inoltre, tutti i ritratti di Gesù appesi nelle Chiese e il Signore Gesù sui crocifissi erano immagini maschili. Pertanto, nelle mie concezioni Dio era di genere maschile. Ma mia madre asseriva che il Signore Gesù era ritornato ed era di genere femminile, il che era per me davvero inaccettabile. Allora le dissi: “Il Signore Gesù era un uomo. Come potrà Egli divenire una donna quando di nuovo verrà?”. La mamma mi rispose: “La sostanza di Dio è Spirito, quindi Dio è in realtà privo di genere. È semplicemente per il bene dell’opera Sua che Egli assume generi diversi…”. Tuttavia, i punti di vista di cui ero stato permeato dal pastore erano giunti a me per primi e si erano radicati, e qualunque cosa mia madre dicesse, semplicemente non l’avrei accettata.

Diversi giorni dopo, mia madre mi propose di condurmi all’incontro. Anche se non accettavo la Chiesa, mi ci recai comunque assieme a lei, per il rispetto per nutrivo nei suoi confronti. Ricordo ancora una zietta della Cina nordorientale che dichiarava: “Sono già gli ultimi giorni e il Signore Gesù è da tempo ritornato per incarnarSi tra gli uomini e ha compiuto l’opera dell’Età del Regno. Al giorno d’oggi, non c’è opera dello Spirito Santo nelle Chiese dell’Età della Grazia. Esse sono in generale tutte lasciate in uno stato di desolazione…”. E, tuttavia, non l’ascoltai affatto, perché in quel momento credevo fermamente che ciò che asseriva non avesse nulla a che fare con la mia questione. Insistetti che il Signore Gesù era di genere maschile e come tale sarebbe anche ritornato. Quando lasciai la Cina, ero ancora perplesso: come è possibile che il Signore Gesù torni in una forma femminile? Pensavo che mia madre avesse preso una strada sbagliata, ma potevo solo pregare per lei: “Oh, Signore Gesù! Temo che mia madre si sia smarrita. Possa Tu ricondurla al Tuo abbraccio! Amen!”.

Al mio ritorno negli Stati Uniti, continuai a frequentare le funzioni in Chiesa. Ma, gradualmente, mi accorsi che il pastore nella maggior parte dei suoi sermoni ripeteva le solite vecchie cose o pronunciava speciali omelie riguardanti le offerte. Poichè non riceveva nessuna reale guida pastorale nella sua esistenza, la gran parte dei credenti si assopiva agli incontri e di fedeli se ne presentavano sempre meno. Quando giunse il 2014, nella mia Chiesa si verificò un grande cambiamento. Essa venne chiusa, perché il pastore ne aveva sottratto i fondi per acquistare una casa in un altro stato. Ciò che vidi mi deluse profondamente. Proprio in quel periodo, un mio compagno di classe mi condusse a una funzione nella sua Chiesa, che era molto più grande della nostra. Ogni domenica, quando il pastore predicava un sermone, mi sedevo al secondo piano. Tuttavia, vedevo molte persone che dormivano e a volte io stesso mi addormentavo. Nel tentativo di ravvivare i fratelli e le sorelle, il pastore spesso alzava deliberatamente la voce, ma non era comunque capace di introdurre il minimo cambiamento nella situazione esistente. Ciò mi ricordò il fatto che nella Chiesa che frequentavo in precedenza il pastore si era appropriato delle donazioni per acquistare una casa e non riusciva a pronunciare alcun sermone che offrisse ai credenti una qualche vita spirituale. Senza fare attenzione, agli incontri i fratelli e le sorelle si addormentavano. Ora, tali erano le condizioni di questa Chiesa. Le Chiese erano davvero desolate? All’improvviso, ricordai che quando ero tornato in Cina nel 2012, mia madre e la zietta della Cina nordorientale mi avevano parlato dell’opera di Dio nell’Età del Regno. Avevano affermato che Dio aveva già smesso di operare nelle Chiese dell’Età della Grazia e che solo mantenendosi al livello dell’opera di Dio dell’Età del Regno si poteva ottenere l’opera dello Spirito Santo. Proprio in quel momento, per la prima volta, mi chiesi: Dio è davvero ritornato?

In un batter d’occhio, giunse la fine del 2015. Essendo venuto a sapere che mia madre avrebbe fatto visita a mio fratello a San Francisco, mi recai a incontrarla lì in aereo. Ancora una volta, lei mi parlò del Lampo da Levante, del ritorno del Signore Gesù, e mi chiese di guardare molti film sul Vangelo della Chiesa di Dio Onnipotente e di leggere spesso la parola di Dio Onnipotente. Questa volta non opposi tanta resistenza quanta ne avevo opposta in precedenza. Questo, pensai, era dovuto principalmente al fatto che negli ultimi due anni avevo assistito a troppe scene di desolazione nelle Chiese e, pertanto, ero in grado di riflettere con tranquillità e profondità al fatto se Dio fosse davvero ritornato. A quel tempo, mia madre mi lesse le parole di Dio riguardo al Suo genere, cosa che mi colpì profondamente e, insieme, dissipò la confusione che avevo da sempre sul perché il Signore Gesù fosse ritornato in una forma femminile. Dio onnipotente dice, “Ogni fase dell’opera realizzata da Dio ha un proprio significato pratico. A quel tempo, quando Gesù venne, era un maschio, ma questa volta è una femmina. Da ciò, puoi notare che Dio ha creato sia il maschio che la femmina a motivo della Sua opera e che per Lui non c’è distinzione di genere. Quando il Suo Spirito viene, può assumere qualsiasi forma della carne Egli voglia, e quella carne può rappresentarLo. Sia maschio o femmina, può rappresentare Dio purché sia la Sua incarnazione. Se Gesù, alla Sua venuta, fosse apparso in una forma femminile – in altre parole, se una bambina, e non un bambino, fosse stato concepito dallo Spirito Santo – quella fase dell’opera sarebbe stata comunque completata. Se fosse stato così, la fase attuale dell’opera sarebbe stata invece completata da un maschio, ma l’opera sarebbe stata nondimeno completata. L’opera realizzata in ciascuna delle due fasi è egualmente significativa; nessuna delle due viene ripetuta, né è in conflitto con l’altra. […] Se in questa fase non Si facesse carne al fine di compiere personalmente la Sua opera affinché l’uomo ne renda testimonianza, l’uomo rimarrebbe per sempre ancorato alla nozione che Dio è soltanto maschio, non femmina”. “La sapienza di Dio, la mirabilità di Dio, la giustizia di Dio e la maestà di Dio non potranno mai mutare. La Sua essenza e ciò che Egli ha ed è non cambieranno mai. Quanto alla Sua opera, tuttavia, essa procede sempre in avanti, andando sempre più in profondità, poiché Egli è sempre nuovo e mai vecchio. […] Se Dio Si incarnasse solo come un uomo, gli individui Lo definirebbero come uomo, come il Dio degli uomini e non crederebbero mai che Egli sia il Dio delle donne. A quel punto gli uomini riterrebbero che Dio sia dello stesso sesso degli uomini, che Dio sia il capo degli uomini – cosa ne sarebbe allora delle donne? Questo è ingiusto; non è un trattamento preferenziale? Se così fosse, tutti coloro che Dio salvò sarebbero uomini come Lui, e nemmeno una donna verrebbe salvata. Quando Dio plasmò l’uomo, creò Adamo ed Eva. Egli non modellò solo Adamo, ma creò a Sua immagine maschio e femmina. Dio non è solo il Dio degli uomini, è anche il Dio delle donne”. Dopo aver letto le parole di Dio, il nodo nel mio cuore si sciolse immediatamente e sentii dal profondo del mio essere che era tutto vero. All’inizio Dio creò Adamo ed Eva, e l’uomo e la donna sono in origine uguali. Allora perché Dio non potrebbe ritornare in un’immagine femminile? Inoltre, la sostanza di Dio è lo Spirito ed Egli può, quindi, giungere a operare tra l’uomo assolutamente in qualsiasi forma. Indipendentemente dal genere in cui Dio Si è incarnato, si tratta della Sua libertà ed Egli ha il diritto di decidere l’opera che intende compiere, poiché Egli è il Sovrano di tutte le cose, il Creatore. Eppure, prima ritenevo che Dio potesse essere solamente un uomo, il che limitava certamente Dio e rivelava che ero davvero troppo arrogante.

Mano a mano che leggo sempre più spesso la parola di Dio, ho completamente rinunciato alla mia idea contraria al fatto che Dio incarnato questa volta è giunto a operare in una forma femminile, e ho potuto accettare che Dio è ritornato per compiere un’opera nuova. Ma non ero sicuro al cento per cento riguardo all’opera di Dio Onnipotente. Poiché in precedenza avevo letto su Internet dichiarazioni negative contro la Chiesa di Dio Onnipotente, nutrivo in me alcuni dubbi. Pensai tra me e me: devo indagare su quale tipo di Chiesa sia la Chiesa di Dio Onnipotente. Poi, a partire da febbraio 2016, sempre con un atteggiamento di ricerca, iniziai formalmente ad avere incontri su Internet con i fratelli e le sorelle della Chiesa di Dio Onnipotente. Al tempo stesso, pregai Dio di concedermi la capacità di distinguere il bene dal male.

i cristiani leggono la Bibbia

Dopo un periodo di osservazione, scoprii che a ogni incontro i fratelli e le sorelle leggono le parole di Dio e testimoniano riguardo alla Sua volontà. Inoltre, nelle parole di Dio Onnipotente si esprime la Sua richiesta che l’uomo viva un’umanità normale e che persegua la verità, allo scopo di ricevere la salvezza di Dio. In nessuna delle comunità viene chiesto all’uomo di fare del male. Inoltre, dalle conversazioni dei fratelli e delle sorelle, potei comprendere che essi si preoccupano veramente l’uno dell’altro e si aiutano a vicenda. Il comportamento e la condotta dell’uomo possono essere giudicati dalle sue parole e dai punti di vista che egli esprime. Grazie ai miei contatti con i fratelli e le sorelle della Chiesa di Dio Onnipotente, ho percepito che essi non sono affatto quel che affermano le dicerie che circolano su Internet. Agli incontri ho avvertito la presenza dell’opera dello Spirito Santo. I fratelli e le sorelle sono vigorosi nel perseguire la verità e le esperienze che essi condividono hanno l’illuminazione e l’ispirazione dello Spirito Santo, con grande beneficio per gli altri. Ogni volta che pratico gli incontri, mieto un raccolto di cui non potevo fare esperienza nelle Chiese frequentate in precedenza. I fatti parlano più delle parole. Dinnanzi ai fatti, le dicerie crollano da sole.

In seguito, nel corso di una riunione, riferii a una sorella le dicerie contro la Chiesa di Dio Onnipotente, fabbricate dal governo del Partito Comunista Cinese, dai pastori e dagli anziani, che avevo letto su Internet, in quanto non comprendevo perché la Chiesa di Dio Onnipotente con l’opera dello Spirito Santo fosse da costoro disapprovata. Questa sorella condivise, poi, con me la verità riguardo a questo aspetto. Disse: “Per quanto riguarda le dicerie su Internet, dobbiamo prima capire perché il governo del Partito Comunista Cinese, i pastori e gli anziani attaccano e giudicano in questo modo l’opera di Dio e condannano la Chiesa di Dio Onnipotente. Ciò avviene principalmente perché Satana non è disposto ad ammettere la sconfitta e intende possedere e controllare le persone in modo permanente. Proprio come Satana allettò e ingannò Eva all’inizio, egli vuole che le persone neghino le parole di Dio, allontanandosi da Lui e tradendoLo, e alla fine siano sottoposte al suo dominio. Prendiamo, quindi, in considerazione un altro elemento. Quando il Signore Gesù venne per compiere la Sua opera, i capi sacerdoti, gli scribi e i farisei appartenenti al mondo religioso videro tutti i miracoli e i segni compiuti da Gesù, e furono consapevoli che questi non potevano essere stati realizzati da un uomo comune. Tuttavia, costoro non solo non esaminarono l’opera di Dio, ma calunniarono il Signore Gesù, sostenendo che Egli scacciò i demoni per opera del principe dei demoni. Alla fine, unirono persino le forze con il governo romano per inchiodare Gesù alla croce. E dopo che Egli resuscitò, ancora corruppero la guardia e fabbricarono una diceria che sosteneva che Gesù non era risorto. Negli ultimi giorni, le forze di Satana sanno chiaramente che Dio Onnipotente è il Signore Gesù ritornato, perché ciò che proviene da Dio crescerà e ciò che viene dall’uomo sarà distrutto. Il Vangelo del Regno di Dio Onnipotente è stato reso noto a ogni singola famiglia nella Cina continentale e, oggigiorno, il nome di Dio Onnipotente è stato completamente diffuso in tutti i paesi del mondo e Dio ha conquistato un certo numero di persone. Sotto la guida delle parole di Dio, questo gruppo di persone ha acquisito qualche conoscenza sulle forze di Satana e ha iniziato a perseguire la verità e a percorrere la retta via della vita. Tuttavia, Satana non può costringersi ad andarsene e così inizia a impegnarsi negli ultimi spasimi della sua lotta mortale. Il mondo religioso e il regime satanico del Partito Comunista Cinese si uniscono ancora una volta per resistere e giudicare l’opera di Dio, tentando di trarre vantaggio da Internet e dai media, allo scopo di imbrogliare e diffondere dicerie contro la Chiesa di Dio Onnipotente e per ingannare coloro che non hanno verità e conoscenza, in modo che, a causa di queste voci, si eviti di investigare l’opera di Dio Onnipotente. In questo modo, Satana raggiungerà il suo scopo di controllare l’umanità per sempre. Proprio come dice la Bibbia, ‘ […] tutto il mondo giace nel maligno’ (I Giovanni). Quindi, Dio Onnipotente ci ammonisce: ‘Quando avrai vissuto delle esperienze, sarai in grado di distinguere molte cose: il bene dal male, la giustizia dalla malvagità, ciò che è fatto di carne e di sangue da ciò che è fatto di verità. Devi essere in grado di distinguere tra tutte queste cose e, così facendo, a prescindere dalle circostanze, non ti smarrirai mai. Solo questa è la tua reale levatura. Conoscere l’opera di Dio non è cosa facile: devi avere dei criteri e un obiettivo nella tua ricerca, devi sapere come cercare la vera via e come valutare se sia la vera via oppure no, e se sia l’opera di Dio oppure no’. Quando riflettiamo sui precedenti dell’opera del Signore Gesù e misuriamo tali eventi secondo queste verità, non è difficile scorgere i sinistri motivi di Satana”.

Dopo aver ascoltato la testimonianza della sorella, ebbi una certa percezione e consapevolezza dei trucchi di Satana e venni a conoscere la sostanza della resistenza di Satana a Dio. Inoltre, compresi che di fronte alle varie dicerie, solo quando si indaga e comprende la Chiesa di Dio Onnipotente, in realtà si può discernere tra giusto e sbagliato. Se si ascoltano solo dichiarazioni unilaterali e non le si misura secondo la verità, si sarà ingannati dalle voci diffuse dal Partito Comunista Cinese, dai pastori e dagli anziani, perdendo così l’opportunità di conoscere l’opera di Dio. Rendo grazie a Dio Onnipotente per avermi guidato a comprendere queste verità, in modo da poter verificare che Dio Onnipotente è precisamente il Signore Gesù ritornato, da seguire le orme di Dio e da incontrare la venuta del Signore. Rendiamo grazie a Dio! Amen!

Scopri di più:

Testimonianza del pentimento di una cristiana di 18 anni

Due mila anni di speranza si realizzano adesso: la meravigliosa esperienza del mio incontro con il Signore Gesù

Contattaci!

Ora i disastri si stanno verificando con sempre maggiore frequenza e questo è un momento critico per salutare il ritorno del Signore. Se vuoi accogliere il Signore prima dei grandi disastri ed essere rapito davanti al trono di Dio, non esitare a contattarci. Ne discuteremo insieme!