Ricongiungersi con il Signore – La figlia smarrita ritrova la via di casa

Traduzione di Elisa Stucchi

Tutti coloro che aspettano il ritorno del Signore sperano di poterLo accogliere. Con la grazia di Dio, io ho potuto accogliere il Suo ritorno. Il mio cuore è pieno di gratitudine verso Dio e la mia mente è piena di scene dal passato.

La Desolazione della Chiesa

Dopo essermi laureata sono venuta in America. Qui fui battezzata nella fede del Signore e divenni cattolica. Per molti anni a seguire, non importava quanto fossi stanca, ogni domenica andavo a messa e mi concentravo sul sermone del prete, percependo così l’amore di Dio nel mio cuore. I miei fratelli e sorelle della chiesa erano gentili, perciò mi sembrava sempre di partecipare a una riunione di famiglia.

In seguito, però, mi resi conto che oltre a condividere lettere, dottrine e fatti storici presi dalla Bibbia, il prete non predicava mai niente di nuovo. Anche se prestavo molta attenzione, non riuscivo a trarne nutrimento spirituale né percepivo l’opera dello Spirito Santo. Inoltre, non osavo mai porre domande al prete perché si comportava come se fosse molto al di sopra di noi e si intratteneva solo con coloro che più donavano alla chiesa, o che avevano una certa posizione sociale. Non si curava dei credenti ordinari come me, e ancor meno rispondeva alle nostre domande. Ma ciò che più mi deluse fu che litigò con un vecchio fratello della chiesa che aveva aiutato a predicare durante le lezioni di catechismo. Lo insultò davanti a molti altri membri e da quel momento quel fratello non venne più in chiesa. Notai che il prete era sempre vestito elegante ed era molto educato, ma in realtà non era altro che un ipocrita, proprio come i politici di tutto il mondo. Il mio entusiasmo si affievolì, il mio cuore divenne freddo, come avesse ricevuto una secchiata d’acqua gelida. Ciò che era peggio è che scoprii che la chiesa era proprio come il mondo esterno: i rapporti tra compagni di chiesa erano basati solo su mutuo interesse. Erano gentili solo quando potevano sfruttare una conoscenza per vendere prodotti o fare affari. Altre volte andavano e venivano in tutta fretta e non parlavano con nessuno, proprio come gli individui al di fuori della chiesa. Non percepivo più l’amore che ci univa.

fare la domanda di fede

Durante quegli anni passati in chiesa non imparai altro che regole e rituali. Capitava che durante i sermoni molti credenti si addormentassero, e anche io iniziai col tempo a sentirmi assonnata. Più il tempo passava e meno avevo voglia di andare in chiesa, al punto che arrivai ad andarci una volta ogni mesi. Mi sentivo vuota e non c’era nessuno a darmi supporto, così, senza saperlo, diventai dipendente dalle serie TV. Le guardavo per riempire il vuoto nel mio cuore, ma la qualità della mia vita era in declino. Continuai a guardare le soap opere anche dopo essermi sposata e aver avuto figli, e continuai a percepire quel senso di sonnolenza ogni volta che andavo in chiesa. Mi sentivo molto confusa. Poi, un giorno di dicembre 2017, incontrai al parco una mia compagna di classe, anche lei è credente. Grazie a quell’incontro riuscii a vincere la mia confusione e potei accogliere il Signore.

Come vinsi la mia confusione

Il tempo a dicembre era freddo, ma quel giorno il sole splendeva e ci riempiva di calore. Un’amica della mia compagna ci invitò a casa sua per assistere a una predicazione. Il predicatore era un fratello che conosceva la Bibbia molto bene. Inserì nel suo discorso alcuni personaggi presi dalla Bibbia, come Abramo, Giobbe, Pietro, la Samaritana e così via, e discusse delle loro esperienze nei confronti di Dio. Lo ascoltai molto volentieri. Quando qualcuno di noi gli poneva delle domande, lui si mostrava paziente e ci dava tutte le risposte, continuando a spiegare finché non fosse certo che avessimo capito. Ciò di cui discusse era illuminante, e mi sentii rivitalizzata. Mi era piaciuta quella riunione, soprattutto perché non c’era distinzione di status: eravamo tutti seduti faccia a faccia e discutevamo. Mi sentii libera, senza restrizioni.

Più tardi la mia compagna raccontò al fratello della mia confusione. Gli chiese: “Perché la chiesa è diventata come il mondo esterno? Ci addormentiamo durante i sermoni e non riusciamo più a percepire l’amore del Signore e l’opera dello Spirito Santo. Cosa ne pensi?”

Il fratello rispose: “Grazie a Dio! La vostra domanda è molto importante. Tutti noi sappiamo che stiamo vivendo nel periodo degli ultimi giorni. Anche il Signore Gesù profetizzò, ‘E perché l’iniquità sarà moltiplicata, la carità dei più si raffredderà.’ (Matteo 24:12). Stiamo assistendo a una crescente assenza di regole nel mondo religioso. I capi religiosi non si attengono più ai comandamenti del Signore, sono interessati solo alle cerimonie e alle vecchie tradizioni, stanno trasformando le chiese in posti fatti di rituali e sfruttano le loro responsabilità e i loro doveri per ottenere migliore status e guadagni. Appaiono divini ma sotto sotto sono degli ipocriti. Quando predicano non glorificano Dio e non portano testimonianza della Sua parola e dei Suoi requisiti per gli uomini, vogliono solo farsi vedere e portare la propria testimonianza. La conseguenza è che deviano dal cammino del Signore e attirano i credenti a sé. Per questo sono stati disprezzati e rifiutati da Dio. Un’altra ragione è che durante gli ultimi giorni il Signore compirà una nuova fase della Sua opera: Egli verrà personalmente sulla terra ed esprimerà la verità per salvare l’umanità corrotta da Satana. La Bibbia profetizzò: ‘Così disse il Signore Jahvè: Eccomi contro i pastori; io ridomanderò le mie pecore alle loro mani; li farò cessare dal pascere le pecore; i pastori non pasceranno più se stessi; io strapperò le mie pecore dalla loro bocca, ed esse non serviran più loro di pasto. Poiché, così dice il Signore, Jahvè: Eccomi! io stesso domanderò delle mie pecore, e ne andrò in cerca’ (Ezechiele 34:10-11). Da questi versi comprendiamo che il Signore verrà personalmente a cercare, curare e condurre le Sue pecore”. Le parole “verrà personalmente a cercare, curare e condurre le Sue pecore”, e l’intero discorso pronunciato dal fratello, mi fecero sentire l’amore e la cura del Signore e fui toccata profondamente, tanto che le lacrime mi offuscarono la vista. Gentilmente, una sorella mi porse i fazzoletti con un sorriso. Li presi e sorrisi di rimando, timidamente. Continuammo ad ascoltare il discorso del fratello e io prestai particolare attenzione, per paura di perdermi qualcosa.

Riunirsi al Signore

Il fratello continuò a predicare: “Il Signore Gesù disse, ‘Molte cose ho ancora da dirvi; ma non sono per ora alla vostra portata; ma quando sia venuto lui, lo Spirito della verità, egli vi guiderà in tutta la verità, perché non parlerà di suo, ma dirà tutto quello che avrà udito, e vi annunzierà le cose a venire’ (Giovanni 16:12-13). Questi versi ci fanno capire che al Suo ritorno, il Signore esprimerà la verità e ci dirà cose che non sappiamo. Ora il Signore si è incarnato, ha espresso tutte le verità di cui l’uomo ha bisogno per essere salvato e ha iniziato la Sua opera di giudizio, partendo dalla casa di Dio, per purificare tutti coloro che accettano la Sua opera degli ultimi giorni. Anche l’opera dello Spirito Santo si rifà all’opera di Dio degli ultimi giorni. Coloro che accettano l’opera di giudizio di Dio negli ultimi giorni riceveranno l’opera dello Spirito Santo e l’acqua della vita, mentre coloro che si fermano ai luoghi religiosi e invece rifiutano di accettare l’opera divina degli ultimi giorni saranno lasciati nella desolazione. Ciò conferma una profezia espressa nella Bibbia: ‘E v’ho pure rifiutato la pioggia, quando mancavano ancora tre mesi alla mietitura; ho fatto piovere sopra una città, e non ho fatto piovere sopra un’altra città; una parte di campo ha ricevuto la pioggia, e la parte di su cui non ha piovuto è seccata. Due, tre città vagavano verso un’altra città per bever dell’acqua, e non potean dissetarsi; ma voi non siete tornati a me, dice Jahvè.’ (Amos 4:7-8). Proprio come viene detto nell’Antico Testamento, alla fine dell’Età della Legge il tempio che in principio riluceva di gloria divina cadde nella desolazione: divenne un luogo di scambio, un covo di ladri. Successe perché il Signore venne a compiere una nuova fase della Sua opera. Coloro che accettarono l’operato del Signore Gesù furono accompagnati dall’opera dello Spirito Santo, mentre coloro che la rifiutarono furono eliminati ad opera dello Spirito Santo”.

Dissi: “Adesso le chiese sono quasi come quella del tempio nell’Età della Legge. Anche le chiese sono diventate luoghi di scambio”. Al che gli altri commentarono: “È vero, sono uguali”. Il fratello annuì e disse: “Per guadagnarci l’opera dello Spirito Santo e il nutrimento dell’acqua della vita, dobbiamo liberarci dall’inganno e dalle catene di preti e pastori, e cercare invece di studiare l’opera di Dio degli ultimi giorni. Solo così potremo seguire le orme dello Spirito Santo e sottrarci all’oscurità spirituale”. Poi il fratello si girò verso il computer e lesse due passaggi delle parole di Dio: “Porterà a compimento queste cose: farà venire dinanzi a Lui tutte le persone dell’universo e farà in modo che tutti adorino il Dio in terra, e la Sua opera in altri luoghi cesserà e la gente sarà costretta a cercare la vera via. Accadrà come avvenne con Giuseppe: tutti vennero a lui per il cibo e si prostrarono davanti a lui per questo. Al fine di evitare la carestia, le persone saranno costrette a cercare la vera via. L’intera comunità religiosa sta soffrendo una grave carestia e solo il Dio di oggi è la vera fonte di acqua viva, Colui che possiede la fonte che scorre in eterno, fornita per il beneficio dell’uomo, e la gente verrà e dipenderà da Lui”. “Tutta l’opera di Dio nell’intero universo si è concentrata su questo gruppo di persone. Egli ha dedicato tutti i Suoi sforzi a voi e ha sacrificato tutto per voi; ha rivendicato e ha dato a voi tutta l’opera dello Spirito nell’universo. Ecco perché dico che siete fortunati. Inoltre, ha portato la Sua gloria da Israele, il Suo popolo eletto, a voi, per manifestare completamente lo scopo del Suo piano attraverso il vostro gruppo di persone. Dunque, voi siete coloro che riceveranno l’eredità di Dio, e ancora di più l’eredità della gloria di Dio”.

Il fratello continuò a predicare: “Dio ha ritirato l’opera dello Spirito Santo nell’universo e ha operato su coloro che seguono la Sua opera degli ultimi giorni, così che essi possano udire la Sua voce e possano essere rapiti e portati al cospetto del Suo trono per accettare il giudizio, la purificazione e il perfezionamento portato dalle Sue parole. Dopo che Dio avrà scelto i vincitori, Egli invierà sulla terra grandi disastri per premiare i buoni e punire i malvagi. Allora, tutti coloro che non accetteranno l’opera di giudizio di Dio degli ultimi giorni, o che non accetteranno di essere purificati, cadranno vittime dei disastri e saranno puniti”. Ciò mi sorprese: “È proprio la verità? Il Signore Gesù è tornato davvero? E se non seguiamo la sua opera, le conseguenze saranno davvero così gravi? Sta succedendo troppo in fretta”. Continuai ad ascoltare, confusa e piena di dubbi.

In seguito, il fratello discusse con noi delle verità sull’origine della Bibbia, il mistero dell’incarnazione, la storia dietro le tre fasi dell’opera, il significato dei nomi di Dio e altri aspetti. I suoi discorsi erano ben fondati e molto chiari. Pensai: “Il Signore dev’essere tornato davvero, altrimenti come potrebbe il fratello conoscere la risposta a così tanti misteri?” Grazie al Signore! Con la Tua grazia ho potuto accoglierTi.

L’interferenza di Satana

Un giorno andai a casa di mia sorella con mio figlio e le chiesi se avesse mai sentito parlare del Lampo da Levante. Mi fissò intensamente, poi rispose: “Ascoltami: non credere alla Chiesa di Dio Onnipotente”. E mi raccontò molte cose negative a riguardo. Dissi, arrabbiata: “Sorella, prima di parlare dovresti chiederti quale sia la verità. Non limitarti a seguire il gregge. Giudichi la Chiesa di Dio Onnipotente senza aver nemmeno fatto delle ricerche. Ti sembra giusto? Noi cristiani dovremmo possedere un cuore che tema Dio”. Anche lei mi rispose arrabbiata: “Ti sto dicendo queste cose per il tuo bene, perché potresti prendere una strada sbagliata. Puoi leggere tu stessa su internet”. Le sue parole mi incuriosirono; pensai: “Che abbia ragione? Devo controllare”. Controllai in internet e lessi molte dicerie. In particolare lessi del caso d’omicidio in un McDonald di Zhaoyuan, nello Shandong, il 28 maggio. La notizia mi spaventò e la mia convinzione vacillò. Pensai: “È successo davvero? Se fosse davvero una strada sbagliata?” Tuttavia, quando ricordai i dettagli dell’incontro con i fratelli e le sorelle, come erano stati tutti gentili e quanto avevo tratto dalla discussione, non me la sentii di lasciar stare tutto. Il mio cuore era sconvolto da una battaglia interiore. Avevo paura di essere ingannata e intraprendere un cammino sbagliato, ma avevo anche paura di perdere l’opportunità di accogliere il Signore. Chiamai la mia compagna di classe e le raccontai tutto, desiderosa di parlare col fratello e capire quale fosse la verità.

La verità

Durante l’incontro, il fratello ha suonato per noi due video: “Jia Chunwang ha ordinato l’assedio alla Chiesa di Dio Onnipotente. Il Progetto 807 ha causato il presunto omicidio di McDonald’s ” presentato da MingjingLive e “La verità esposta dietro il caso Zhaoyuan del 28 maggio ”, che mi ha permesso di avere un po ‘di discernimento sulle voci online. Poi il fratello disse: “Gli imputati del caso di Zhaoyuan nello Shandong hanno dichiarato alla corte che il giro di vite del governo non riguardava il ‘Dio Onnipotente’ in cui noi crediamo, e che non avevano mai avuto contatti con la Chiesa di Dio Onnipotente. Non hanno mai ammesso di appartenere alla Chiesa di Dio Onnipotente, ma i giudici del PCC si opposero apertamente e decretarono che i sospetti ne fossero membri. Hanno sfacciato e incolpato la Chiesa di Dio Onnipotente per questo caso. Non si trattava di distorcere il fatto e l’inquadratura, diffamando apposta la Chiesa di Dio Onnipotente?” “Sì”. Rispondemmo tutti in coro. Il fratello proseguì: “Perché l’hanno fatto? Qual era il loro scopo? Sappiamo tutti che il PCC è un partito ateo. Da quando sono saliti al potere hanno iniziato a reprimere e vietare il Cristianesimo, il Cattolicesimo e le altre forme di religione. Le hanno etichettate come culti malvagi, e condannano la Bibbia è il libro di un culto malvagio; ne hanno confiscate e distrutte innumerevoli copie e hanno arrestato moltissimi cristiani. Ora, Dio Onnipotente si è incarnato e ha espresso milioni di parole. Credenti di tutti le denominazioni che amano la verità e bramano la luce, dopo aver letto le parole di Dio Onnipotente, hanno confermato che le Sue parole sono verità e che Dio Onnipotente è l’apparizione del Cristo degli ultimi giorni. Uno dopo l’altro hanno accettato l’opera di Dio Onnipotente negli ultimi giorni. Negli ultimi anni il Vangelo del Regno di Dio Onnipotente si è diffuso in molti paesi d’oltremare: sempre più persone ne portano testimonianza. Il rapido sviluppo della Chiesa di Dio Onnipotente ha portato gettato il PCC nel panico. Hanno paura che le persone, dopo aver letto le parole di Dio e aver compreso la verità, possano vedere la natura demoniaca del partito e rifiutarlo. Per proteggere il regime dittatoriale e fare della Cina uno stato ateo, hanno incastrato e accusato la Chiesa di Dio Onnipotente per l’omicidio di Zhaoyuan: volevano far leva sull’opinione pubblica. Tutto ciò prova che il PCC è Satana, il nemico di Dio”.

Una sorella disse: “È vero. Inganni e occultamenti sono transitori, le nuvole non possono bloccare il sole per sempre. Le bugie restano bugie, non potranno mai trasformarsi in verità”. Anche la mia compagna di classe disse: “Giusto. Da anni il PCC è noto per i suoi inganni e le sue frodi. Non bisogna credere ai casi giudicati dalla corte del PCC”. Dopo aver compreso come stavano i fatti mi sentii davvero indignata. Il PCC è davvero malvagio e usa ogni sorta di trucco da quattro soldi. Capii di essere troppo ignorante e sciocca, e per questo ero quasi caduta nel tranello di Satana. Il fratello disse: “Sorella, non è una cosa cattiva. Grazie a fatti come questo, noi possiamo comprendere la verità sul PCC. Questo incontro ha dato i suoi frutti. Grazie a Dio”.

Gioire della venuta del Signore

Grazie a quella faccenda mi resi conto della vera natura del PCC che resiste e ripudia Dio, e compresi la loro malvagia intenzione di mettere in giro false voci. Non mi lasciai più ingannare dalle varie opinioni e ritornai a Dio. Da allora, ogni volta che ho un po’ di tempo leggo le parole di Dio e discuto la verità con i miei fratelli e sorelle. Sono certa che Dio Onnipotente rappresenti la seconda venuta del Signore Gesù. Non mi sento più vuota e sola, mi sono anche liberata di quella mia dipendenza da soap opere. Io, una pecorella smarrita, ho finalmente accolto il Signore e ho fatto ritorno alla famiglia di Dio. Anche mio marito è tornato alla famiglia di Dio, e in seguito abbiamo iniziato a diffondere il vangelo insieme. Ora partecipiamo insieme agli incontri, discutiamo delle parole di Dio e compiamo il nostro dovere di diffusione del vangelo. Provo un senso di pace e gioia che non avevo mai provato prima. Grazie a Dio!


Raccomandazione:Qual è l’elemento più importante per accogliere il ritorno di Cristo