Menu

Salmi 139

1Per il capo de’ musici. Salmo di Davide.

2O Eterno tu m’hai investigato e mi conosci.

3Tu sai quando mi seggo e quando m’alzo, tu intendi da lungi il mio pensiero.

4Tu mi scruti quando cammino e quando mi giaccio, e conosci a fondo tutte le mie vie.

5Poiché la parola non è ancora sulla mia lingua, che tu, o Eterno, già la conosci appieno.

6Tu mi stringi di dietro e davanti, e mi metti la mano addosso.

7Una tal conoscenza è troppo maravigliosa per me, tanto alta, che io non posso arrivarci.

8Dove me ne andrò lungi dal tuo spirito? e dove fuggirò dal tuo cospetto?

9Se salgo in cielo tu vi sei; se mi metto a giacere nel soggiorno dei morti, eccoti quivi.

10Se prendo le ali dell’alba e vo a dimorare all’estremità del mare,

11anche quivi mi condurrà la tua mano, e la tua destra mi afferrerà.

12Se dico: Certo le tenebre mi nasconderanno, e la luce diventerà notte intorno a me,

13le tenebre stesse non possono nasconderti nulla, e la notte risplende come il giorno; le tenebre e la luce son tutt’uno per te.

14Poiché sei tu che hai formato le mie reni, che m’hai intessuto nel seno di mia madre.

15Io ti celebrerò, perché sono stato fatto in modo maraviglioso, stupendo. Maravigliose sono le tue opere, e l’anima mia lo sa molto bene.

16Le mie ossa non t’erano nascoste, quand’io fui formato in occulto e tessuto nelle parti più basse della terra.

17I tuoi occhi videro la massa informe del mio corpo; e nel tuo libro erano tutti scritti i giorni che m’eran destinati, quando nessun d’essi era sorto ancora.

18Oh quanto mi son preziosi i tuoi pensieri, o Dio! Quant’è grande la somma d’essi!

19Se li voglio contare, son più numerosi della rena; quando mi sveglio sono ancora con te.

20Certo, tu ucciderai l’empio, o Dio; perciò dipartitevi da me, uomini di sangue.

21Essi parlano contro di te malvagiamente; i tuoi nemici usano il tuo nome a sostener la menzogna.

22O Eterno, non odio io quelli che t’odiano? E non aborro io quelli che si levano contro di te?

23Io li odio di un odio perfetto; li tengo per miei nemici.

24Investigami, o Dio, e conosci il mio cuore. Provami, e conosci i miei pensieri.

25E vedi se v’è in me qualche via iniqua, e guidami per la via eterna.

Precedente Successiva